Lo strano incidente della bella biker-influencer

| Tiffany Mitchell ha postato su Instagram le foto di un suo "drammatico" incidente con la moto. Ma molti pensano che si sia inventata tutto per acchiappare like e fare pubblicità a un noto marchio di acqua minerale. Lei giura di no

+ Miei preferiti
Di Maria Lopez

Tiffany Mitchell, un’influencer di Nashville, stava guidando la sua moto BMW quasi d’epoca. quando ha sbagliato una curva ed è uscita di strada. Gli incidenti in moto sono raramente divertenti, ma questo era, da un vista fotografico, molto suggestivo. Intanto, per fortuna, le uniche lesioni che la bella Tiffany si era procurata nella rovinosa caduta erano una serie di macchie d’olio, strategicamente disposte su un braccio, un giubbotto un po’ rovinato e stop. Per puro caso, un bel ragazzo era a portata di mano per aiutarla e sempre per caso l'intera scena è stata catturata dalla telecamera e pubblicata su Instagram. Che dire: riprese perfette, luce giusta, un po’ soffusa, toni morbidi e atmosfera rilassata.



Il 31 luglio, l’influencer ha informato i suoi followers e all’inizio costoro sembravano dispiaciuti e solidali per la brutta avventura. Ma un dubbio ha cominciato ad affacciarsi. Perchè le lesioni erano così lievi? Perché il suo casco era stato rimosso immediatamente quando il protocollo detta che, nella maggior parte delle circostanze, non va mai tolto al ferito? Perché tutto era stato fotografato così professionalmente? Perché in una delle fotografie c'era una bottiglia di Smartwater posizionata ad arte? Non sarà miche che fosse stato uno spot pubblicitario messo in scena deliberatamente e organizzato nei dettagli?

Mitchell giura di no. In un post pubblicato lunedì, Mitchell ha detto a Buzzfeed News che "non avrebbe mai trasformato una storia personale in una campagna pubblicitaria". Ha anche chiesto a Buzzfeed di astenersi dal scrivere una storia sulla controversia in quanto "attirerebbe l'attenzione negativa”. Dopo l'uscita della storia di Buzzfeed, Mitchell ha postato una storia di Instagram accusando il complotto di "sensazionalizzare quello che ho passato quel giorno, facendosi beffe del post che ho condiviso". Ha ribadito che non si trattava di una pubblicità, dicendo che lei rivela "ogni singola sponsorizzazione".

“Allora, che diavolo sta succedendo? Mitchell è stata ingiustamente malignata? O siamo ora arrivati alla fase finale del tardo capitalismo, dove le persone fingono incidenti motociclistici per aumentare i loro seguaci dei social media? Temo che non potremo mai conoscere la storia completa, ma va notato che i rappresentanti di Smartwater hanno detto di non avere un accordo di sponsorizzazione con Mitchell”, scrive ironicamente il Guardian.

ma solo il fatto che stiamo anche discutendo se un Instagrammer ha organizzato un incidente o meno, dimostra quanto sia diventata fuori controllo l'industria che esercita un’influenza. Nei primi tempi dei social media, gli influencer erano gli anticelebrity. La gente si fidava di loro perché erano persone normali. Erano autentici, e i marchi li amavano perché l'autenticità vende; è più probabile che tu compri qualcosa che sia avallato da qualcuno di cui ti fidi. Vedi in Italia il caso Ferragni, con bilanci milionari, e altre ancora simili o eguali. C’è veramente da preoccuparsi.

 

Galleria fotografica
Lo strano incidente della bella biker-influencer - immagine 1
Lo strano incidente della bella biker-influencer - immagine 2
Lo strano incidente della bella biker-influencer - immagine 3
Lo strano incidente della bella biker-influencer - immagine 4
Cronaca
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale