Londra, ancora sangue sulle strade

| In meno di 24 ore, due giovani sono stati uccisi in altrettanti agguati e diversi altri sono ricoverati in gravi condizioni. La città sempre più nelle mani di spietate gang giovanili

+ Miei preferiti
L’ennesima carneficina sulle strade di Londra è iniziata venerdì, quando due adolescenti sono stati aggrediti e feriti con armi da taglio. Il primo, Cheyon Evans, 18 anni, è stato pugnalato a morte a Tooting, South West London: sei giovani, di età compresa tra i 16 e i 19 anni, sono stati arrestati per sospetto omicidio. Il secondo agguato meno di 15 minuti dopo, a Plumstead, nella zona est della capitale inglese, ad una manciata di km dal primo: un giovane di 19 anni è stato trovato agonizzante in un parcheggio a Plumstead, nella zona sud. È morto prima dell’arrivo dei soccorritori.

Nelle prime ore di sabato mattina, altri tre uomini sono stati accoltellati all’esterno della stazione della metropolitana di Clpaham, dove la polizia era stata avvisata poco prima di una violenta rissa. Quattro persone, trovate in possesso di coltelli e taser, sono state arrestate.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, un uomo di 40 anni è stato pugnalato a morte a Edmonton, sempre nella zona est: sta lottando fra la vita e la morte in ospedale. Per le statistiche si parla degli omicidi 57, 58 e 59 dall’inizio dell’anno, con una stima che probabilmente porterà a “migliorare” il dato già inquietante del 2018, anno chiuso in 132 morti in città.

Una donna, testimone dell’omicidio di Cheyon Evans e fra le prime a prestare soccorso al giovane, ha dichiarato: “Non ho visto così tanto sangue in vita mia. Cercavo di dirgli “rimani con me”, ma è morto pochi istanti dopo”. Per 15 minuti, i paramedici hanno tentato di strapparlo alla morte, inutilmente.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan ha espresso il proprio sdegno per le troppe giovani vite spezzate: “La polizia lavora 24 ore su 24 per tenere al sicuro i londinesi. Ma c’è bisogno del sostegno di tutti per mettere la parola fine a questa strage infinita”.

Galleria fotografica
Londra, ancora sangue sulle strade - immagine 1
Cronaca
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
Per la prima volta, parla un detenuto che ha incontrato più volte il finanziere pedofilo, entrato nel programma di prevenzione dei suicidi. «Sapeva che il suo mondo era finito»
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari