L’ultimo grido di Krystine

| Il marito vive in diretta le drammatiche fasi di un incidente stradale in cui sua moglie ha perso la vita. A ucciderla sarebbe stato un campione di boxe che ha invaso la corsia opposta

+ Miei preferiti
Per Krystina Kincaid era una giornata come tante altre: incinta all’ottavo mese del quarto figlio, guidava verso casa mentre parlava al telefono con suo marito Zach. All’improvviso, un’auto che procede ad alta velocità le si para davanti: lo scontro è inevitabile. L’auto della donna prende fuoco, e i soccorritori faticano a tirarla fuori dalle lamiere contorte perché ha entrambe le gambe bloccate. Quando riescono è ormai troppo tardi: Krystina e il piccolo che portava in grembo muoiono pochi minuti dopo.

Zach ha vissuto ogni istante di quella tragedia: al telefono ha sentito l’urlo disperato della moglie che si è trovata di fronte un’auto che aveva invaso la sua corsia, il suono sinistro dello scontro e le lamiere che si contorcevano, le voci delle prime persone che si sono fermate tentando di aiutarla, il crepitio del fuoco che divorava ogni cosa. E poi il silenzio.

Sull’altra auto c’era Marcos Forestal, un campione di boxe piuttosto conosciuto che si sospetta guidasse in stato di ebbrezza. Secondo la manager, Forestal starebbe collaborando con la polizia per stabilire le esatte dinamiche dello scontro, anche se si è dichiarato innocente. Sconcerto ha però suscitato un suo post su Facebook in cui ha commentato l’incidente scrivendo: “Guardate cosa è successo alla mia auto”.

La parte peggiore di questa storia è toccata a Zack Kincaid, il marito di Krystine, che da allora ha l’urlo strozzato della moglie piantato in testa: lo sente sempre, di notte e di giorno, ma è costretto a far finta di niente per il bene dei loro tre figli, a cui ha dovuto raccontare che la mamma non c’era più. “La mia vita non è stata sempre facile. Ma oggi ho provato la cosa più difficile che mi sia mai capitata: ho dovuto dire ai miei figli che un uomo ubriaco aveva ucciso la loro mamma. Il dolore e la rabbia che sento dentro l’anima sono immensi, il mio cuore è spezzato”.

 

Cronaca
Condannati a morte gli assassini delle due ragazze
Condannati a morte gli assassini delle due ragazze
Si è concluso dopo poco più di due mesi il processo per l’omicidio di Louisa e Maren, le due ragazze violentate a decapitate in Marocco lo scorso dicembre. Durissima la decisione della corte
Stefano è stato ucciso, caccia al killer
Stefano è stato ucciso, caccia al killer
Svolta nelle indagini sulla morte di Stefano Marinoni, 22 anni, di Baranzate, trovato morto sotto a un traliccio il 4 luglio. Mistero sul movente. Era andato a un appuntamento senza soldi e documenti. Temeva un'estorsione?
Registra le molestie sessuali del capo, condannata per la privacy
Registra le molestie sessuali del capo, condannata per la privacy
Accade in Indonesia, la donna, molestata per anni, ora deve pagare una sanzione di 35 mila dollari. Lo stalker è stato promosso, nessuna conseguenza per lui
Revenge Porn, arriva la galera
Revenge Porn, arriva la galera
Rischia grosso chi posta o diffonde video o immagini di contenuto sessuale esplicito senza il consenso. E intanto il Senato vara "Codice Rosso", più tutela per le donne
Lasciò un messaggio in una bottiglia lanciata in mare, ritrovata 50 anni dopo da un pescatore
Lasciò un messaggio in una bottiglia lanciata in mare, ritrovata 50 anni dopo da un pescatore
La coca sotto il parrucchino
La coca sotto il parrucchino
Maldestro e quasi comico tentativo di un uomo in arrivo dalla Colombia di nascondere mezzo kg di cocaina sotto il toupé: l’effetto innaturale ha attirato l'attenzione della polizia spagnola
Forse bullizzato, 14enne si lascia stritolare dal treno davanti si compagni di scuola
Forse bullizzato, 14enne si lascia stritolare dal treno davanti si compagni di scuola
Il 'compagno' presidente Kin Jong Un viaggia in Mercedes ultralusso
Il
Vuoi uccidere una donna ebrea? Fatti 15 'canne' e sarai assolto
Vuoi uccidere una donna ebrea? Fatti 15
Caso Vannini, a chi Viola
ha 'coperto le spalle?
Caso Vannini, a chi Viola<br>ha
L'inchiesta-bis sulla morte di Marco Vannini rischia di ribaltare le prime sentenze. L'intercezzione della fidanzata di Federico Ciontoli coincide con la testimonianza di un commerciante. A sparare fu il figlio di Antonio Ciontoli?