Massacrati nella foresta, spunta un terzo killer?

| L'autopsia conferma l'identità dei due mini-killer, trovati morti nella foresta di Gillam, a un chilometro dal fosso in cui furono trovati i cadaveri della coppia uccisa e del professore. Il mistero "dell'uomo con la barba"

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

Le autopsie sui corpi di due adolescenti (nella foto in apertura) sospettati di aver ucciso l'australiano Lucas Fowler e la sua ragazza americana e un docente universitario canadese sono state completate, la polizia canadese dovrebbe rivelare gli esiti la prossima settimana. Ma qualcosa non torna nella ricostruzione dei tre delitti attribuiti ai due alescenti. Se fossero morti per arma da fuoco, potrebbe spuntare una terza tersona, e molti ricordano “l’uomo con la barba visto litigare con la coppia di fidanzati” ai margini dell’autostrada non lontano da ll punto furono poi trovati i cadaveri dei due giovani turisti. Gli agenti RCMP (la celebre polizia a cavallo) sono rimasti nella zona intorno alla remota città di Manitoba di Gillam, nel folto di una foresta che non consente di sopravvivere senza mezzi adeguati, acquitrinosa, abitata da animali selvatici pericolosi e infestata da mosche e zanzare.

I due fidanzati uccisi


Il portavoce della RCMP, il sergente Paul Manaigre, ha detto a The Global News: "Per quanto riguarda le prove, abbiamo trovato un oggetto. Che sia o meno rilevante per l'indagine, lo diremo solo quando ne saremo sicuri".

La polizia è tornata oggi sul fiume Nelson, alla ricerca di qualsiasi indizio o prova che potrebbe non ancora essere stata trovata. Autopsie sono state condotte per confermare che i resti sono di Schmegelsky e McLeod e sopratutto le cause della morte. La squadra di ricerca e soccorso sta ancora controllando l'area dove è stato trovato il veicolo incendiato, una Toyota usate dai due presunti killer.La polizia ha detto che l'inchiesta “sugli omicidi del signor Fowler e della sua fidanzata Chynna Deese era ancora lontana dalla fine”. Un portavoce ha detto che stavano ancora esaminando la possibilità che McLeod e Schmegelsky non fossero i loro assassini, e che una terza persona potrebbe essere responsabile di tutti gli omicidi avvenuti nel volgere di pochi giorni.

I filmati delle telecamere a cårcuito chiuso mostrano Bryer Schmegelsky e Kam McLeod in un market di Manitoba. I loro corpi i sono stati trovati sulla riva del fiume Nelson, a circa un chilometro da dove era stata scoperta una barca danneggiata forse dalle rapide del fiume. Ufficiali armati di metal detector battono la zona vicino a dove gli adolescenti avevano abbandonato la loro Toyota RAV4 rubata, bruciata, che è stata scoperta durante la caccia all'uomo a circa 9 km da dove sono stati trovati i loro corpi.

La macabra sequenza ha avuto inizio il 15 luglio, più di 3000 km a ovest di Manitoba, nella provincia canadese della Columbia Britannica, quando Fowler, 23 anni, figlio di un alto funzionario di polizia del NSW, e la sua fidanzata, Deese, 24 anni, sono stati trovati uccisi e lasciati in un fosso sul lato di un’autostrada, alle 10 del mattino ora locale, e a un solo 1 km dalla barca a remi e a circa 9 km da dove la loro auto Toyota RAV4, poi trovata il 22 luglio nella remota città di Gillam. Quattro giorni dopo il corpo del prof. Dyck è stato trovato su un'altra autostrada a 2 km di distanza da un camioncino abbandonato e in fiamme  forse ad opera di Schmegelsky e McLeod. Gli adolescenti erano stati accusati di omicidio di secondo grado nella sua morte ed erano sospettati delle sparatorie di Fowler e Deese.

Galleria fotografica
Massacrati nella foresta, spunta un terzo killer? - immagine 1
Massacrati nella foresta, spunta un terzo killer? - immagine 2
Massacrati nella foresta, spunta un terzo killer? - immagine 3
Massacrati nella foresta, spunta un terzo killer? - immagine 4
Cronaca
UK: muore giovane promessa della danza
UK: muore giovane promessa della danza
Jack Burne, soprannominato il nuovo Billy Elliott, è stato trovato senza vita per cause non ancora chiarite. Aveva 14 anni ed era già una star delle televisione dello spettacolo inglese
Suicida il killer dell’ospedale di Ostrava
Suicida il killer dell’ospedale di Ostrava
Braccato dalle squadre antiterrorismo, il killer si è tolto la vita sparandosi alla testa. Pare si fosse convinto di essere malato e che nessuno avesse intenzione di curarlo
Condanna record per l’orco di Harrow
Condanna record per l’orco di Harrow
Definito psicopatico e violento, secondo la polizia “uno dei peggiori maniaci sessuali nella storia del Regno Unito”, è stato condannato ad una pena infinita dall’Old Bailey. Nell’arco di due settimane aveva aggredito 11 persone
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Il triste primato dalla fine di una giovane ballerina appena 20enne uccisa sulla porta di casa. Cresce in modo preoccupante il numero dei casi, denunciano le associazioni in difesa delle donne
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Francesco Mazzega ha scelto di farla finita dopo la conferma della condanna a 30 anni per l’omicidio della sua fidanzata Nadia Orlando, che aveva ucciso due anni fa
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Era una granata inerte custodita da un militare fuori servizio: un falso allarme che ha fatto scattare la massima allerta nella capitale francese
Italiana uccisa a Capo Verde
Italiana uccisa a Capo Verde
Il corpo di Marilena Corrò trovato senza vita nel serbatoio dell’acqua del suo B&B di Boavista. Fermato un altro italiano che gestiva la struttura, sospettato dell’omicidio
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Fermato al largo delle coste della Galizia, trasportava tre tonnellate di cocaina. Un metodo di consegna e spostamento sempre più utilizzato dai cartelli della droga
Italia: allarme Fentanyl
Italia: allarme Fentanyl
Il potentissimo oppioide, insieme a migliaia di altre varianti sintetiche, inizia a fare le prime vittime anche nel nostro Paese. I pericoli delle nuove droghe, che negli Stati Uniti hanno causato una vera strage
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno