Matteo è cosciente ma grave "Ci verrà tempo per riprendersi"

| Il motociclista coinvolto nel tragico incidente di Condove dove morì la sua fidanzata, Elisa Ferrero, travolta da un furgone. L'autista, Maurizio De Giulio, è in carcere per omicidio volontario

+ Miei preferiti
Matteo Penna, 30 anni, il motociclista di Moncalieri che, dopo una lite in strada, sulla statale 24 a Condove, era stato inseguito e investito (nello schianto è morta la sua fidanzata, Elisa Ferrero, 29 anni, appena laureata in Medicina) s'è svegliato dal coma - grazie anche all'aiuto degli amici più cari che gli sono stati vicini in tutto questo tempo - e presto dalla rianimazione sarà trasferito nell'unità spinale del Cto per un lungo periodo di riabilitazione. Per rispetto nei suoi confronti e della sua famiglia, assistita dall'avvocato Pierfranco Bertolino, nessuno può avvicinarsi poiché ora Matteo, assistito dai suoi genitori e da una ristretta cerchia di persone fidate, dovrà riprendere contatto con la realtà, e soprattutto apprenderà della morte della sua fidanzata, con cui aveva maturato il progetto di sposarsi al più presto. Sarà un periodo molto difficile, che i familiari auspicano lontano dai media. Nel frattempo l'indagine del pm Paola Stupino si avvia al termine. Sentiti tutti i testimoni dell'incidente, avvenuto a luglio, un pomeriggio di domenica, all'altezza della rotonda del Gravio di Condove, direzione Torino, restano ancora da completare le perizie sulla dinamica dell'incidente e su alcuni importanti dettagli tecnici, in particolare su freni e luci posteriori del furgone Ford Transit investitore. 

Investitore ancora in carcere

L'uomo che era alla guida (a bordo c'erano anche la compagna e la figlia 11enne) è stato arrestato dai carabinieri subito dopo il fatto ed è tuttora in carcere alle Vallette con l'accusa di omicidio volontario aggravato. Si chiama Maurizio De Giulio, ha 50 anni, fa l'elettricista. Abita a Collegno. Al momento dell'incidente risultava con un tasso alcolemico nel sangue tre volte superiore a quello consentito. Tornava con la famiglia da un picnic, il suo furgone era uscito da una strada laterale senza dare la precedenza, rischiando così di travolgere la moto con Matteo ed Elisa. Da qui la lite, l'inseguimento e lo schianto mortale. De Giulio si difende sostenendo che non voleva altro che annotare il numero di targa della moto per segnalare all'assicurazione un danno al retrovisore sinistro, colpito dal motociclista con un pugno. Ma non ci sono tracce di frenata. Anzi, dal video dell'incidente, registrato dalle videocamere di sicurezza di un'azienda di Condove, sembrerebbe che, travolta la moto e uccisa Elisa, De Giulio abbia persino accellerato, trascinandola per una cinquantina di metri, prima di finire la corsa contro il guard-rail. Non appena sarà possibile, il pm sentirà Matteo Penna, per ricostruire gli ultimi particolari. Poi la chiusura indagini e la fissazione dell'udienza. Il processo forse già prima del 2018.

Cronaca
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti
Tre nomi eccellenti
in un traffico di cannabis
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis
Alkiviades David, erede della Coca Cola Hellenis e l’attore Jonathan Rhys Meyers, insieme a un loro socio, trasportavano 5000 piantine di cannabis su un aereo privato
Assassina il marito con il Viagra
Assassina il marito con il Viagra
Arrestata la moglie: con l'aiuto del giovane amante una 46enne egiziana ha ucciso il marito sbriciolando 12 pillole blu nel cibo. Ora rischiano la pena di morte
Apre gli occhi prima dell'espianto
Apre gli occhi prima dell
Incredibile risveglio di un 17enne in coma profondo dopo un incidente stradale. I genitori avevano dato l'autorizzazione all'espianto degli organi. Medici increduli. Lorenzo è tornato a scuola