Matteo ed Elisa, Luca e Matteo: tragici destini incrociati

| Il 9 luglio 2017, a Torino, un uomo dopo una lite tamponò la moto di Matteo ed Elisa. Lei morì, lui ferito. Due anni dopo, la Vespa di Luca e Matteo, di Bergamo, dopo uno screzio, travolta da una una Mini. Il primo è morto, l'altro in coma

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Matteo, Elisa, Luca e un altro Matteo. Un destino atroce unisce questi quattro giovani. Elisa e Matteo, sono di Torino. Elisa è morta il 9 luglio 2017, Matteo non s’è ancora ripreso completamente. L'incidente di Condove, in Val Susa, dove perse la vita la povera Elisa Ferrero, 27 anni, medico. Il fidanzato Matteo, ingegnere di 29 anni, riportò ferite gravissime. Maurizio De Giulio, 53 anni, dopo una banale discussione per una precedenza, inseguì la moto dove c’erano i due giovani e la tamponò a folle velocità. Con il rito abbreviato, De Giulio è stato condannato nel dicembre 2018 a 15 anni e 8 mesi per omicidio volontario aggravato dai futili motivi e lesioni aggravate.

Matteo ed Elisa


Due anni lo stesso tragico copione. M.S., 33 anni, di Curno (Bergamo) dopo - pare - una discussione in discoteca ha inseguito alla  guida della sua mini Cooper lo scooter di due ragazzi e l’ha volontariamente tamponato. Luca Carissimi, 21 anni, è morto sul colpo, gravissimo Matteo Ferrari, 18 anni, ricoverato in Terapia intensiva al Papa Giovanni di Bergamo. Carissimi era di Bergamo, residente in Borgo Palazzo, come Matteo. Alle 4 del mattino i due ragazzi erano appena usciti dalla discoteca «Setai» di Orio al Serio, località Portico, in sella a una Vespa 125 quando sono stati tamponati violentemente dalla Mini Cooper. M.S. s’è ne andato senza soccorrerli poi s’è presentato alla polizia raccontando di un “banale incidente”. “Li ho visti all’ultimo, non ho fatto in tempo a frenare”, s’è giustificato. La polizia lo ha arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Lui è stato colto da malore ma ora è in carcere. Di sicuro si pentirà, scriverà un paio di lettere accorate di scuse ai genitori delle vittime, cercando uno sconto di pena. Come ha fatto l’elettricista torinese, Maurizio De Giulio, qualche mese dopo l’investimento mortale. Tutto sarebbe nato per una battuta nei confronti di una ragazza, ma non c’è nulla di certo. Il lunotto posteriore della Mini è sfondato, ma sarebbe accaduto prima dell’incidente. M.S. è risultato positivo all’alcol test, proprio come lo era De Giulio.

Galleria fotografica
Matteo ed Elisa, Luca e Matteo: tragici destini incrociati - immagine 1
Cronaca
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”