MATTEO NON RICORDA L'INCIDENTE INIZIA DIFFICILE FASE DI RECUPERO

| Il tragico investimento di Condove in cui, il 9 luglio, ha perso la vita Elisa Barbero, 27 anni, appena laureata in Medicina

+ Miei preferiti
E' stato dimesso dall'Unità Spinale del Cto. Matteo Penna. Proseguirà la rieducazione a casa. Ed è confermato che il trentenne motociclista di Moncalieri, tutelato dall'avvocato Pierfranco Bertolino, non sarà presente nel processo contro Maurizio Di Giulio, 50 anni, l'uomo che, il 9 luglio scorso, una domenica pomeriggio sulla Statale 24 a Condove, investì e uccise Elisa Barbero (era sul sedile posteriore) alla guida del suo furgone. Non è in grado di ricostruire queli tragici minuti fatali. Matteo aveva riportato nell'incidente-omicidio, nato per un banale diverbio su una precedenza non data, gravi lesioni da cui si sta faticosamente riprendendo. Ebbene, ha perso la memoria. E' un fenomeno di natura neurologica che spesso colpisce chi ha subito un trauma cranico importante. Ricorda vagamente solo qualche frammento delle ore precedenti di quella gita maledetta verso la Francia, e poi il ritorno dove avvenne lo schianto mortale. Adesso, per chiudere il fascicolo, non resta che l'esito della perizia sui freni del Ford Transit. Poiché Maurizio Di Giulio, in carcere dalla sera del 9 luglio alle Vallette per omicidio volontario aggravato (difeso dall'avvocato Vittorio Nizza, pm Paola Stupino), afferma di non avere mai avuto intenzione di travolgere la motocicletta ma solo di averla inseguita per prendere il numero di targa e segnalare l'accaduto alla sua assicurazione. Infatti, secondo la sua versione, dopo gli scambi di insulti, Matteo avrebbe raggiunto il Van e colpito con un pugno lo specchietto retrovisore sinistro, danneggiandolo. Da qui la folle reazione dell'elettricista di Nichelino, che gà nel suo passato aveva dato segni di squilibrio in circostanze più o meno analoghe. 

Elisa Barbero, 27 anni, laureata in Medicina (stava per raggiungere la scuola di specialità in Svizzera) era morta sul colpo, investita in pieno e poi trascinata per metri, prima che il furgone finisse la sua corsa - sembra quasi dai filmati di un sistema di sicurezza che Di Giulio non solo non abbia frenato ma addirittura accelerato - contro il guard rail. Le indagini sono concluse, l'elenco testi sarà molto contenuto, si terrà di sicuro entro il 2017. Di Giulio rischia una condanna pesante, molto superiore ai 10 anni di carcere, se la sua colpevolezza sarà provata.

Cronaca
ora Roberta riposi in pace"'>"Non vogliamo i soldi dell'assassino
ora Roberta riposi in pace"
"Non vogliamo i soldi dellora Roberta riposi in pace"' class='article_img2'>
Gli otto familiari di Roberta Ragusa, la donna uccisa dal marito Antonio Logli, rinunciano ai risarcimenti decisi dai giudici. Resteranno ai figli rimasti soli. L'addio su Facebook e il dolore per gli squallidi teatrini in tv
Caso Vannini, a chi Viola
ha 'coperto le spalle?
Caso Vannini, a chi Viola<br>ha
L'inchiesta-bis sulla morte di Marco Vannini rischia di ribaltare le prime sentenze. L'intercezzione della fidanzata di Federico Ciontoli coincide con la testimonianza di un commerciante. A sparare fu il figlio di Antonio Ciontoli?
Scienziata Usa uccisa da maniaco sessuale
Scienziata Usa uccisa da maniaco sessuale
A ucciderla un 27enne del posto, che avrebbe perso la testa dopo un’aggressione mentre la donna faceva jogging
Australia, adolescenti in fuga per 1.000 km
Australia, adolescenti in fuga per 1.000 km
Quattro ragazzini del Queensland hanno organizzato una fuga con tanto di biglietto d’addio: sono stati ritrovati a più di 900 km di distanza
Killer karaoke: 'Sono Massari, arrestatemi..."
Killer karaoke:
Ex olgettina accusata di truffa
Ex olgettina accusata di truffa
Era stata una delle ragazze delle cene di Arcore, ma è finita a insieme ad alcuni complici a truffare anziani
Gilet gialli, in 24 privati di un occhio per gli incidenti
Gilet gialli, in 24 privati di un occhio per gli incidenti
Spagna: allarme “Man O’War”
Spagna: allarme “Man O’War”
Chiuse tre spiagge della Costa Bianca, dove diversi bagnanti sono stati punti da una specie marina particolarmente aggressiva e dolorosa
Denunciano vittime di abusi per difendere Michael Jackson: non fu un pedofilo
Denunciano vittime di abusi per difendere Michael Jackson: non fu un pedofilo
assassino in fuga armato e pericoloso'>Delitto karaoke, caccia all'uomo
assassino in fuga armato e pericoloso
Delitto karaoke, caccia allassassino in fuga armato e pericoloso' class='article_img2'>