Maxi operazione di polizia contro le tifoserie juventine

| È in corso da questa mattina in diverse parti d’Italia: a Torino arrestati 12 capi ultrà, accusati di associazione a delinquere, estorsione e violenza. Ricattavano la società per ottenere biglietti scontati da rivendere

+ Miei preferiti
Dalle prime ore di questa mattina è in corso una maxi operazione della Polizia, coordinata dal Gruppo Criminalità Organizzata della Procura della Repubblica, nei confronti delle frange ultrà della Juventus. L’operazione, denominata “Last Banner”, ha finora portato a 12 misure cautelari nei confronti di alcuni capi dei “Drughi”, di “Tradizione-Antichi Valori”, dei “Viking”, del “Nucleo 1985” e di “Quelli.. di via Filadelfia”, accusati a vario titolo di associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. Secondo i risultati delle indagini della Digos, coordinate dal pm Chiara Maina e dal procuratore aggiunto Patrizia Caputo, gli arrestati avevano creato un’associazione a delinquere che era riuscita a esercitare pressioni e ricatti ai danni di dirigenti della Juventus per avere biglietti a prezzi agevolati da rivendere attraverso il bagarinaggio per le partite casalinghe della squadra, all’Allianz Stadium di Torino. Fra gli arrestati diversi nomi noti della tifoseria juventina: Dino Mocciola, Salvatore Cava e Beppe Franzo.

Sono in corso altre 39 perquisizioni in tutt’Italia, coordinate dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione con la collaborazione delle Digos di Alessandria, Como, Savona, Milano, Genova, Pescara, La Spezia, L’Aquila, Firenze, Mantova, Monza, Bergamo e Biella.

L’inchiesta è partita circa un anno su denuncia presentata direttamente dalla società, che aveva deciso di interrompere i privilegi di alcune frange della tifoseria scatenandone la reazione rabbiosa, giunta alle minacce di far squalificare lo stadio con cori razzisti e atti di violenza. “Una capillare strategia criminale – afferma la Questura di Torino - per “ripristinare” i vantaggi soppressi ed affermare nuovamente la posizione di forza nei riguardi della Juventus”. È stata inoltre accertata la capillare attività dei “Drughi” per recuperare centinaia di biglietti di accesso allo stadio per le partite casalinghe della Juventus, avvalendosi di biglietterie compiacenti sparse su tutto il territorio nazionale.

Video
Video
Cronaca
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio