McDonald's, dipendenti abusati e costretti al silenzio

| Drammatico report dei sindacati britannici, molto spesso le vittime sono pagate per tacere. Denuncianti oltre 1000 casi di donne molestate. I "predatori" spesso vengono solo trasferiti. La complicità dei manager

+ Miei preferiti

I lavoratori di McDonald's nel Regno Unito sono vittime di centinaia di espidosi molestie sessuali, con almeno 1.000 donne abusate e dipendenti “predatori” trasferiti in diversi negozi piuttosto che licenziati, hanno rivelato gli attivisti sindacali a The Independent. Le accuse riguardano i manager che fanno ripetuti commenti sessuali sino ad abusare del loro accesso ai dati di contatto dei lavoratori per inviare testi e foto esplicite, e persino offrendo orari e promozioni migliori in cambio di sesso. I lavoratori delle filiali del Regno Unito hanno fornito un catalogo dettagliato di abusi e molestie al Bakers, Food and Allied Workers Union (BFAWWU), il più grande sindacato indipendente del paese nel settore alimentare.

Ian Hodson, presidente del sindacato, i reclami sono stati ignorati, i lavoratori sono stati definiti poco credibili e alcuni sono stati pagati per non divulgare nulla. Un portavoce di UK McDonald's ha risposto esortando chiunque abbia qualche preoccupazione riguardo alle molestie sessuali a parlare con il proprio manager o a contattare la loro linea di assistenza riservata ai dipendenti per consentire loro di "indagare immediatamente".

Un portavoce del sindacato ha aggiunto: "Le molestie sessuali sono molto diffuse. C'è una cultura tossica. I dipendenti predatori operano impunemente. Non direi che le molestie sessuali e l'aggressione sessuale sta accadendo in ogni ristorante, ma dove sorge un manager predatore, allora McDonald's sta facendo troppo poco per affrontarla.  I lavoratori dipendono dalle loro ore di lavoro per sopravvivere, per cui si crea uno squilibrio di potere quando uno staff o un senior staff o un manager è un predatore. Ci sono pochissimi controlli su di loro a causa di quella struttura di potere. Quando le persone presentano un reclamo, i manager non trattano la procedura come dovrebbero. Abbiamo sentito parlare di diverse situazioni in cui i manager accusati di molestie sessuali sono stati solo trasferiti".

Il portavoce ha notato che le vittime di molestie sessuali potrebbero anche essere spinte a non denunciare gli abusi per timore di ritorsioni o bullismo, preoccupazioni per il fatto di essere isolati o ulteriormente isolati sul posto di lavoro.

Cronaca
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Impegnata a Roma sul set di “Gucci”, in cui interpreta Patrizia Reggiani, l’artista è stata raggiunta dalla notizia del sequestro di due dei suoi tre amatissimi french bulldog. Il dog-sitter di fiducia ferito con 4 colpi di pistola
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Anna Leikovic, 21 anni, ha assassinato la donna con un coltello da cucina strappandole diversi organi. La donna aveva scoperto che in sua assenza la figlia era diventata tossicodipendente
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo