Movida, c'è l'accordo con gli esercenti

| Il Comune concede orari di chiusura e vendita alcolici meno duri, i commercianti rispondono mettendo in campo stewart con il compito di garantire la tranquillità ai residenti

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Un primo passo, per risolvere la sempre più intricata questione della "mala movida" torinese, sfociata nei fatti di via Santa Giulia e nei Murazzi, teatro di tensioni fra giovani e forze dell'ordine, sembra fatto. Dopo l'incontro con le associazioni di categoria di lunedì, richiesto da Ascom e Confesercenti qualche giorno fa con una lettera indirizzata a sindaco e Prefetto, le regole per i dehors e gli orari per la vendita di alcolici si sono ammorbidite.

In pratica, c'è un accordo sui nuovi orari di apertura di San Salvario, Vanchiglia e piazza Vittorio, zone coinvolte nella stretta verso la vendita di alcol da asporto: le sere di venerdì e sabato fino alle 3, giovedì alle 2 e da domenica a mercoledì chiusura all'una e trenta. Una concessione che serve per ammorbidire le parti, visto che nelle intenzioni del Comune pare ci fosse l'intezione di uniformare l'orario di chiusura all'una di notte da domenica a mercoledì, salendo alle 2 il giovedì e il venerdì, lasciando le tre solo per il sabato. E, ancor più importante per i commercianti, il divieto di vendita degli alcolici scatterà negli stessi orari di chiusura dei dehors, quindi molto in avanti, soprattutto nei week end. L'impegno assicurato dagli esercenti sarà quello di tentare di garantire la tranquillità dei residenti, utilizzando stewart con il compito di calmare e allontanare i più facinorosi.

Cronaca
Arrestati i truffatori di George Clooney
Arrestati i truffatori di George Clooney
La coppia di italiani bloccata dalla polizia thailandese, che insieme alle forze dell’ordine italiane era da tempo sulle tracce dei due. Anni fa avevano creato una linea di abbigliamento a nome dell’attore americano
Londra, ancora sangue sulle strade
Londra, ancora sangue sulle strade
In meno di 24 ore, due giovani sono stati uccisi in altrettanti agguati e diversi altri sono ricoverati in gravi condizioni. La città sempre più nelle mani di spietate gang giovanili
Una serra di marijuana in una sala bingo
Una serra di marijuana in una sala bingo
A Kettering, in Inghilterra, la polizia ha fatto irruzione in un edificio che fino allo scorso gennaio ospitava una sala giochi. Ogni spazio era stato destinato ad ospitare migliaia di piantine di marijuana
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Da un controllo in cui sono stati trovati 25 kg di marijuana, gli agenti della Questura sono riusciti a risalere ad una delle fonti dello spaccio, nelle Marche
Madre sventrata per rubarle il figlio
Madre sventrata per rubarle il figlio
Orrore a Chicago. Madre e figlia accusate di omicidio, avevano sventrato una 19enne per impadronirsi del neonato, poi morto in ospedale. Dopo il delitto lo avevano portato in ospedale. Il movente
Governo Uk: 'Fermate le lavatrici Whirpool'
Governo Uk:
Richiamo "senza precedenti" per oltre 500 mila elettrodomestici dei marchi Whirpool a rischio incendio, 750 casi in 11 anni. Consumatori britannici polemici: "Provvedimenti-lumaca" caso dopo Grenfell
Star del poker muore folgorata
Star del poker muore folgorata
La 26enne russa Liliya Nivokova trovata senza vita nel bagno della sua abitazione di Mosca. Secondo la polizia si tratta di un incidente domestico
Spranga pietre e coltello
così Bossetti ha ucciso Yara
Spranga pietre e coltello<br>così Bossetti ha ucciso Yara
I giudici della Cassazione hanno ricostruito le ultime ore di vita della 13enne di Brembate. Non solo il DNA inchioda l'assassino ma una mole impressionante di indizi. Lasciata morire al gelo nel campo di Chignolo
Il bel avvocato social era un'infermiera
Il bel avvocato social era un
Ex infermiera aveva creato il profilo di un affascinante avvocato per ingannare le sue vittime e indurle ad inviare foto e video hot. Con un app la sua voce era diventata maschile. Lo aveva già fatto. Di nuovo in cella
Decapitata in Spagna: è un mistero
Decapitata in Spagna: è un mistero
Una donna romena, incinta di sei mesi, trovata morta dal compagno dopo essere stata decapitata. La polizia sospetta che facesse parte di un giro di prostituzione