Movida violenta, aggrediti altri tre carabinieri

| Accade ai Murazzi, i militari circondati da una folla ostile corsa in aiuto di due venditori abusivi. Sull'accaduto, un duro post della sindaca Appendino

+ Miei preferiti

Circondati da una quarantina di persone e costretti a chiamare i rinforzi. È successo l'altra notte ai Murazzi, uno dei cuori della movida torinese, a tre carabinieri in borghese della compagnia San Carlo impegnati nei controlli previsti dalle nuove norme emanate contro la vendita abusiva di bevande alcoliche. I militari, dopo aver fermato due cittadini del Bangladesh di 36 e 38 anni colti in flagrante mentre vendevano birre in bottiglia nascoste in un carrello della spesa, sono stati letteralmente circondati da alcuni giovani, richiamati dalle plateali lamentele dei due abusivi. Per placare gli animi che iniziavano a surriscaldarsi con spinte e insulti, sono dovuti intervenire altri agenti dell'Arma, consentendo di trasferire in caserma i due "bangla", come sono chiamati i venditori di alcolici nel linguaggio della movida, identificati e quindi denunciati per vendita abusiva di alcolici.

La presa di posizione della sindaca

Sull'accaduto, Chiara Appendino ha diffuso questa mattina un perentorio post su Facebook in cui oltre a difendere e ringraziare il lavoro delle forze dell'ordine, impegnate a far rispettare il giro di vite imposto contro la vendita di bevande alcoliche da asporto dalle 20.00 alle 6.00 del mattino in bar, locali, negozi, minimarket e supermercati nelle zone della movida, ha tuonato forte contro "Un'inciviltà che rappresenta un mondo non mio e una comunità che non è la nostra e nemmeno può esserlo. Ci sono giovani che hanno diritto di continuare a divertirsi, ci mancherebbe, ma ci sono anche i cittadini che hanno il diritto di riposarsi e commercianti onesti che non devono subire concorrenza sleale".

Un segnale preoccupante che martedì scorso ha avuto un precedente in piazza Santa Giulia, epicentro della notte in zona Vanchiglia, coinvolgendo questa volta alcuni agenti di polizia, allontanati a forza da (e slogan) un gruppo di autonomi dei centri sociali  durante un normale controllo di ordine pubblico per verificare se veniva o no rispettato il divieto di vendita di alcolici.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti