Muore il re dei ristoratori indiani

| Un attacco di cuore ha stroncato P Rajagopal, celebrità della gastronomia indiana, condannato al carcere a vita come mandante di un omicidio

+ Miei preferiti
P Rajagopal, celebre fondatore di “Dosa King” e “Saravana Bhavan”, due catene di ristoranti molto note in India, è morto pochi giorni dopo aver perso l’ultimo tentativo di evitare l’ergastolo per omicidio.

Di origini poverissime, 71 anni, P Rajagopal era stato capace di creare e far crescere uno dei più conosciuti e diffusi imperi di ristoranti vegetariani del mondo, ma qualche anno fa era stato condannato per aver ucciso il marito di una donna che voleva sposare ad ogni costo. La passione per la donna, allora ventenne e per nulla intenzionata ad avere una relazione con l’imprenditore, si sarebbe trasformata in ossessione. Dopo averla molestata, minacciata e tentato in ogni modo di ricattarla, P Rajagopal aveva un sicario per eliminare il marito della donna, il cui corpo fu ritrovato in una foresta nel Tamil Nadu.

Per 15 anni, Rajagopal ha combattuto in ogni modo per evitare la prigione, ma la settimana scorsa gli è stato ordinato di consegnarsi volontariamente alle autorità: P Rajagopal ha obbedito, raggiungendo l’alta corte di Chennai in ambulanza, con una maschera di ossigeno legata al viso.

Martedì scorso è stato trasportato all’ospedale Vijaya di Chennai, dove è morto per problemi cardiaci.

Nato in un remoto villaggio del Tamil Nadu, Rajagopal ha iniziato come droghiere, per poi aprire il suo primo ristorante nel 1981. Oggi la sua catena ha decine di filiali in tutta l’India e in più di 80 paesi, con ristoranti a Londra, Sydney e New York. Nel 2004, P Rajagopal è stato riconosciuto colpevole di essere il mandante dell’omicidio del marito della donna di cui si era innamorato e condannato a 10 anni. Dopo l’appello, la sentenza è addirittura aumentata trasformandosi in carcere a vita.

Galleria fotografica
Muore il re dei ristoratori indiani - immagine 1
Muore il re dei ristoratori indiani - immagine 2
Cronaca
Condanna record per l’orco di Harrow
Condanna record per l’orco di Harrow
Definito psicopatico e violento, secondo la polizia “uno dei peggiori maniaci sessuali nella storia del Regno Unito”, è stato condannato ad una pena infinita dall’Old Bailey. Nell’arco di due settimane aveva aggredito 11 persone
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Il triste primato dalla fine di una giovane ballerina appena 20enne uccisa sulla porta di casa. Cresce in modo preoccupante il numero dei casi, denunciano le associazioni in difesa delle donne
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Francesco Mazzega ha scelto di farla finita dopo la conferma della condanna a 30 anni per l’omicidio della sua fidanzata Nadia Orlando, che aveva ucciso due anni fa
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Era una granata inerte custodita da un militare fuori servizio: un falso allarme che ha fatto scattare la massima allerta nella capitale francese
Italiana uccisa a Capo Verde
Italiana uccisa a Capo Verde
Il corpo di Marilena Corrò trovato senza vita nel serbatoio dell’acqua del suo B&B di Boavista. Fermato un altro italiano che gestiva la struttura, sospettato dell’omicidio
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Fermato al largo delle coste della Galizia, trasportava tre tonnellate di cocaina. Un metodo di consegna e spostamento sempre più utilizzato dai cartelli della droga
Italia: allarme Fentanyl
Italia: allarme Fentanyl
Il potentissimo oppioide, insieme a migliaia di altre varianti sintetiche, inizia a fare le prime vittime anche nel nostro Paese. I pericoli delle nuove droghe, che negli Stati Uniti hanno causato una vera strage
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno
Arrestato il mandante dell’omicidio
di Daphne Caruana Galizia
Arrestato il mandante dell’omicidio<br>di Daphne Caruana Galizia
Si tratta di Yorgen Fenech, spregiudicato proprietario di casinò e a capo di una cordata che si è aggiudicata un appalto miliardario, ma soprattutto collettore di tangenti che spartiva con alcuni ministri maltesi
Francia: il più grande caso di pedofilia
Francia: il più grande caso di pedofilia
Joël Le Scouarnec, chirurgo pediatrico, avrebbe abusato di oltre 250 bambini in quasi vent’anni di attività, malgrado una denuncia per possesso di materiale pedopornografico