"Non date la dodicesima coltellata a Mario"

| Appello dell'Arma e dei colleghi, al funerale del vicebrigadiere, dopo i sempre più subdoli tentativi di infangarne la memoria con ricostruzioni false. L'inchiesta va avanti. Ucciso con il coltello dei marines

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

L’Arma, attraverso il Comando Generale, durante il funerale del vicebrigadiere Mario Rega Cerciello, 35 anni, con migliaia di persone a Somma Vesuviana, esprime un concetto semplice: non colpite Mario con la dodicesima coltellata. Come dargli torto? E’ già in atto una sottile linea calunniatrice che punta il dito contro i due militari, soprattutto contro il collega sopravvissuto, insomma le presunte zone d’ombra. Ma resta il fatto che un giovane carabiniere è stato selvaggiamente ucciso da due adolescenti con problemi di droga e depressione, sventrato da un coltello micidiale, entrato chissà come in Italia, dello stesso tipo usato dai Marines. Una baionetta trovata insanguinata nel controsoffitto della stanza al Meridien di Roma dei due assassini.

 Assassini che oggi si rimbalzano le responsabilità. La storia dell’arrestato con la benda - per non fargli vedere le immagini di sospettati in quel omento sui video dei carabinieri - è solo per ottenere una distrazione di massa dal punto zero, l’assurda morte del vicebrigadiere, che lascia sola la moglie sposata da appena un mese. Tutto il resto, ci pare, conta assai, almeno per noi di ISM. I carabinieri stanno sentendo il collega della vittima, che si sarebbe incontrato prima con Sergio Brugiatelli, il mediatore derubato dopo lo scambio truffaldino cocaina-aspirina, dai due americani. Dovrà spiegare cosa è successo veramente quella notte e questo fa parte del lavoro degli investigatori e della procura. ll dolore invece riguarda tutti noi, e non sarà solo di un giorno.

Lo hanno ucciso con una lama di 18 centimetri tuttora utilizzata dai marines nel combattimenti corpo a corpo dal 1942. Larga e con una scanalatura al centro per fare defluire il sangue delle vittime. Nome Trench knife' Ka-Bar Camillus con lama brunita impugnaturadi cuoio ingrassato e metallo brunito-  Ka Bar sta per il giudizio di un utilizzatore che aveva ucciso un orso, kill a bear, tanto è micidiale.

Gli investigatori hanno individuato anche il pusher che aveva ceduto a Brugiatelli la falsa cocaina, movente di questo delitto assurdo e feroce. La verità, ormai, non è più così lontana. Ci sono tutti gli elementi, o quasi, per ricostruire quella maledetta notte di Roma. 

Finnegan Lee Elder viene descritto dai vicini come un “ragazzo educato” o un “ubriaco violento, idem il suo compare, Gabriel Christian Natale Hjorth, 19 e 20 anni. il primo ha alle spalle una facoltosa famiglia californiana, con uno zio ex giornalista di Newsweek che ne cura i rapporti con i media; il secondo è figlio di un broker italiano e di madre Usa. Tutti e due studiano e abitano a San Francisco, in sobborghi ultraresidenziali. Sono universitari e diplomati di recente in scuole di alto livello. Per fare i turisti a Roma, avevano scelto un albergo da 200 euro a notte. Due turisti a caccia di emozioni forti, dalla natura violenta e imprevedibile. Alcol, psicofarmaci e droga, il loro mantra. E a Roma trovi quello che vuoi. Solo Gabriele capisce qualche parola di italiano, “Finn” zero. A lui il vicebrigadiere ha urlato “siamo carabinieri, basta….”. Troppo tardi.

 

 

 
Cronaca
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale