Notte di sangue in Germania

| 11 morti ad Hanau, a poca distanza da Francoforte: erano tutti clienti di due shiha-bar. La polizia sospetta la matrice neonazista: il killer trovato senza vita poche ore dopo

+ Miei preferiti
Secondo le prime ricostruzioni della polizia, verso le 22 di ieri sera un killer a bordo di un’auto chiara di grossa cilindrata ha attraversato il centro di Hanau, in Germania, località ad un ventina di km da Francoforte. Il suo obiettivo sono gli “shiha-bar”, i locali dove si fuma il narghilè, la pipa ad acqua diffusa nei paesi musulmani, molto frequentati dalla comunità turca: si ferma prima davanti al “Midnight”, nel quartiere di Heumarkt, poco dopo all’Arena Bar & Cafè, nella Karslbader Strasse, a poca distanza, dove sceglie di entrare sparando all’impazzata sui presenti.

All’alba di questa mattina, dopo una massiccia caccia all’uomo durata tutta la notte, il killer è stato trovato senza vita nella villetta a schiera dove viveva, insieme ad un altro cadavere non ancora identificato. Il bilancio della notte di terrore è di 11 morti: molti sono cittadini di origine curda. Nell’appartamento, la polizia ha ritrovato armi e munizioni in grande quantità: “L’inchiesta è in corso, e attualmente non ci sono indicazioni di altri complici”. Tra le ipotesi che circolano il regolamento di conti fra bande criminali, una strage di natura passionale o la peggiore delle ipotesi, la matrice neonazista, per motivi xenofobi.

La Germania è ripiombata nella paura, a quasi quattro ai distanza dalla strage del mercatino di Natale del dicembre 2016, quando un tunisino ha ucciso 12 persone lanciando un camion sulla folla.

Cronaca
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico