“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”

| Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”

+ Miei preferiti
Ai microfoni di “Radio Cusano Campus”, Ezio Denti, uno dei consulenti tecnici della difesa di Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, lancia la bomba: “Riteniamo di avere elementi sufficienti per poter riaprire il caso, ne sono convinto”.

Consapevole che per arrivare ad un processo di revisione siano necessarie qualcosa “di molto forte”, Denti mantiene il riserbo ma assicura di essere in possesso di prove decisive: “Non posso entrare nel merito, ma pensiamo di avere qualcosa di forte. Mancano ancora alcuni tasselli importanti, ma se riusciremo a metterli insieme allora ne vedremo delle belle”.

Dal 12 ottobre 2018, quando l’iter giudiziario di Bossetti si è concluso con la condanna definitiva all’ergastolo di “Ignoto 1”, dal nome con cui era indicato in fase di indagine il maggiore sospettato del delitto, la difesa non ha mai smesso di cercare la verità. “Abbiamo ricominciato da capo, e siamo convinti che il tempo ci darà ragione. L’errore del processo è all’inizio, un errore che si è trascinato fino alla fine. Ci servono elementi forti e concreti, li stiamo classificando uno ad uno e credo che possa esserci una possibilità. Al di là delle questioni scientifiche, comunque centrali, ci stiamo concentrando sulle attività di soggetti interessanti. Avevamo fatto un appello ai cittadini di Brembate per chiedere loro di farsi avanti se sapevano qualcosa, e abbiamo ricevuto diverse informazioni interessanti”.

Uno dei casi mediatici più seguiti di sempre, primo di un’indagine capillare e difficile che ha portato a verificare il Dna di migliaia di persone, era iniziato alle 18:44 di venerdì 26 novembre 2010, quando la piccola Yara scompare nel nulla dopo essere uscita dalla palestra del suo paese, Brembate di Sopra. Le ricerche non portano a nulla e i sospetti inizialmente cadono su Mohammed Fikri, un operaio marocchino che risulterà del tutto estraneo al caso. Il corpo della povera Yara viene ritrovato in un campo di Chignolo, ad una decina di km da Brembate, il 26 febbraio 2011. Parte un’indagine genetica di dimensioni enormi che il 16 giugno 2014 permette l’arresto di Massimo Giuseppe Bossetti, 44 anni, operaio incensurato. Dopo 

I tre gradi di giudizio, compresa la Corte di Cassazione, confermano la condanna all’ergastolo: per la giustizia italiana, “Ignoto 1” è lui.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti