Pamela si ribellò e fu uccisa

| Il pm chiede l'ergastolo per Innocent Oseghale, il "macellaio" che ha fatto a pezzi il corpo della giovane l'ha accoltettata ancora viva. "Abile dissezione per far sparire le tracce dello stupro". Il movente

+ Miei preferiti

“Chiedo l'ergastolo e 18 mesi di isolamento duro”. Il pm di Macerata, Stefania Ciccioli chiede in Assise la massima pena per Innocent Oseghale, il “macellaio”, con l'accusa di aver stuprato, ucciso e fatto a pezzi Pamela Mastropietro, il 30 gennaio 2018. Intanto spazza via l’equivoco della morte per overdose, come sostenne il giovane nigeriano, padre di una figlia avuto due anni fa con la compagna italiana: “Non è morta di overdose, è stata uccisa da Oseghale con due coltellate al fegato. La morte di Pamela è avvenuta per le due ferite penetranti alla sede basale emitoracica. Pamela era sì, nel momento della morte, sotto effetto di oppiacei ma i dati rilevati non sono coerenti con un'overdose".

Poi: “Le due coltellate al fegato sono state inferte quando Pamela era viva e la lesività ha svolto un ruolo nel determinismo della morte- La vittima, quando ancora era in vita, è stata attinta alla base del torace a destra da almeno due colpi di arma da punta e taglio. Ci sono evidenti caratteri macroscopici di vitalità delle lesioni che hanno osservato tutti coloro che hanno avuto modo di vedere il cadavere.l'infiltrazione emorragica è presente anche a livello microscopico, sui vetrini, per scrupolo maggiore il consulente medico legale ha svolto ulteriori accertamenti utilizzando tre marcatori. E nonostante il modo in cui il cadavere di Pamela è stato deturpato e oltraggiato, i marcatori hanno confermato la presenza di segni vitali delle lesioni. Sul fatto che le ferite al fegato sono state inferte a Pamela da viva, secondo l'accusa, ci sono dunque "univoci risultati rispetto a tutti i test eseguiti: macroscopici, microscopici e istochimici".

Più precisamente: ”L'overdose si deve escludere categoricamente. Non c'è stata overdose né nel senso di mera intossicazione né nel senso letale ossia come causa della morte,le concentrazioni di morfina erano talmente basse da essere incompatibili con l'idea di overdose, cìè unacertezza assoluta che non vi è stata overdose, non è stata l'assunzione di quel minimo quantitativo di eroina a cagionare la morte di Pamela Mastropietro”.

Il cadavere fu disseminate abilmente: “Il cadavere di Pamela non è stato tagliato come capitava, ma si è parlato da parte dei medici di una vera e propria disarticolazione cadaverica, fatta con perizia. Le due coltellate al fegato sono state inferte nel raptus omicida da Oseghale mentre tutti gli altri tagli sono funzionali alla disarticolazione fatta in un secondo momento”.

Assassino lucido e gelido:  “Alcune parti anatomiche sono state soppresse al chiaro scopo di nascondere la responsabilità di quanto commesso. il lavaggio con la candeggina sui resti è avvenuto per eliminare le tracce che avrebbero potuto portare prove a suo carico.prima di essere uccisa, è stata costretta a subire violenza sessuale e l'autore di questa violenza è stato Innocent Oseghale ha compiuto atti sessuali senza il consenso di Pamela che si trovava in quel momento sotto effetto di sostanza stupefacente e non ha mai potuto esprimere un valido consenso a intrattenersi sessualmente con la persona che aveva davanti. E’ stata uccisa perché ha voluto sottrarsi a tutto quello che stava capitando nell'abitazione di Oseghale a cui non bastava aver avuto rapporti sessuali con la vittima, lo ha chiesto anche ad altri. Oseghale conosceva le condizioni di inferiorità di Pamela e ha approfittato del desiderio irrefrenabile della ragazza di assumere eroina. Pamela voleva fuggire, doveva tornare a casa, ma non gli è stato permesso di uscire dalla casa”. Uccisa perché ha voluto ribellarsi al suo assassino.

 

Cronaca
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti
Tre nomi eccellenti
in un traffico di cannabis
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis
Alkiviades David, erede della Coca Cola Hellenis e l’attore Jonathan Rhys Meyers, insieme a un loro socio, trasportavano 5000 piantine di cannabis su un aereo privato
Assassina il marito con il Viagra
Assassina il marito con il Viagra
Arrestata la moglie: con l'aiuto del giovane amante una 46enne egiziana ha ucciso il marito sbriciolando 12 pillole blu nel cibo. Ora rischiano la pena di morte
Apre gli occhi prima dell'espianto
Apre gli occhi prima dell
Incredibile risveglio di un 17enne in coma profondo dopo un incidente stradale. I genitori avevano dato l'autorizzazione all'espianto degli organi. Medici increduli. Lorenzo è tornato a scuola