Parma, manager (presunto) stupratore s/m
difeso dal legale del caso Cucchi

| In corso a Parma il processo contro il commerciante Vip Federico Pesci, 46 anni, ora accusato di violenza di gruppo nei confronti di una 21enne parmigiana, seviziato per 5 ore con fruste, bavagli e corde. Lui nega: "Era consenziente"

+ Miei preferiti

“Dopo la violenza carnale la vittima mi ha chiesto di dormire con me. Poi s’è presa i soldi pattuiti, gli ho chiamato il taxi e se n’è andata….Si avevamo concordato il prezzo della prestazione…E le lesioni non riguardano gli organi genitali ma solo per l’uso degli studenti dei ‘giochi’”. Federico Pesci, 46 anni, è sotto processo per il presunto stupro, durato cinque ore, nel suo attico di Parma,in via Lepido, avvenuto la notte del 19 luglio. Il suo avvocato è famoso: Fabio Anselmo, il compagno di Stefano Cucchi, la sorella di Stefano Cucchi picchiato in una caserma di carabinieri di Roma. Secondo Anselmo, noto per il suo impegno nelle cause contro vittime di violenze, ha sostenuto che in questo caso - appunto - “le vittime sono due, il mio cliente e la ragazza”. Ha chiesto il patteggiamento ma il pm glielo ha negato e ha pure aggravato il peso delle accuse: ora Pesci deve rispondere di violenza di gruppo, un’accusa che vale sino a 12 anni di carcere. Già, perché quella notte si fece “aiutare” nelle sevizio in stile sadomaso da un pusher nigeriano di 53 anni, già condannato a 5 anni di carcere con rito abbreviato. Sesso, violenze efferate e cocaina a fiumi, quella notte maledetta. Lei però, tornata a casa, con ferite e lesioni provocate da fruste e dalle corde usate per immobilizzarla, si era sentita male e aveva chiesto aiuto ai suoi familiari. Agganciata su una chat dal facoltoso commerciante, molto conosciuti non solo a Parma, proprietario di una catena di negozi, appassionato di moto e di movida, le aveva proposto un incontro che lei accettò, implicitamente con rapporti sessuali compresi che non ha mai negato. Sono le varianti (la presenza del nigeriano e le botte) imposte da Federico Pesci su cui la giovane, non aveva espresso alcun consenso. Il sesso a tre, le botte, le violente frustate, non rientrava nel programma originario, compreso l’uso della droga.  dall'arresto alla prima udienza del processo.

Pesci e il nigeriano Wilson Ndu Aniyem finoscono in cella il 30 agosto poi per il commerciante scattano i domiciliari nella casa dei genitori dove si trova tuttora con il solo permesso di potersi recare al lavoro nel negozio di abbigliamento nel centro di Parma. “Ho perso tutto, sono rimasto solo, la casa, le auto, parte del lavro, la stima e l’amicizia per una notte sbagliata sì, ma dove non ci fu violenza ma solo rapporti consenzienti”.

Secondo la ricostruzione della polizia, il 53enne l’avrebbe frustata in modo così violento da abbatterla al suolo, poi immobilizzata con corde e catene che le cingevano mani e piedi, infine imbavagliata, con un morso in bocca per impedirle di urlare. l'imprenditore avrebbe freneticamente convocato altri spacciatori per ottenere altra cocaina e chiudere l’orgia alle sette del mattino. Alla ragazza ha prestato un pigiama lungo per nascondere i segni delle lesioni all’autista.

 
Cronaca
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni