"Piangeva troppo, l'ho picchiata"

| Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi

+ Miei preferiti

La mamma della bimba aggredita dal compagno era in fin di vita, la 23enne Sara, non si trovava in casa. Le condizioni della bimba si sono aggravate nelle ultime per un trauma cranico e sono definite dai medici “disperate”. Lui era rimasto solo con la piccola e la sua gemellina. Al suo rientro la ha trovato la figlia piena di sangue e in atto di incoscienza. L’ha presa in braccio ed è corsa al pronto soccorso del Comune laziale. Le sue urla disperate hanno attirato l’attenzione di alcuni agenti di polizia a bordo di una volante.

Federico Zeoli, ora in cella


I poliziotti l’hanno scortata all’ospedale dei Castelli romani, dove i medici hanno deciso di trasferirla nella capitale, all’ospedale pediatrico Bambin Gesù. “Piangeva troppo, ho perso la testa e l’ho picchiata“. Ha confessato Federico Zeoli, il patrigno della bimba di 22 mesi ridotta in fin di vita a Genzano. La bambina è in prognosi riservata. Il corpo della piccola è ricoperto di lividi, conseguenza della brutale aggressione. Ma i medici hanno trovato anche segni di graffi e di morsi sul viso e su tutto il corpo.

Zeoli è stato arrestato dalla polizia nel suo appartamento in provincia di Roma. Per ora è accusato di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. Non era la prima volta che aggrediva le figlie della sua sua compagna. Convivevano da meno di due mesi.

Galleria fotografica
"Piangeva troppo, lho picchiata" - immagine 1
Cronaca
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Sfregiate le fotografie dei reduci esposte nel centro di Vienna, ennesimo episodio di antisemitismo da parte di gruppi filo-nazisti
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Cercavano animali di grossa taglia per coinvolgerli in rapporti sessuali singoli o di gruppo, poi se ne liberavano. Il caso scoperto dall'associazione Aidaa. Scambi di foto su chat animal sex. Fingevano di volerli adottare dai canili
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti