Profughi, l'emergenza c'è ma la rete tiene

| Bilancio positivo dopo migliaia di arrivi nel centro Fenoglio della Cri di Settimo Torinese

+ Miei preferiti
Emergenza ma senza affanno. Da mesi, ormai, il centro Fenoglio della Croce Rossa, senza avere un riconoscimento ufficiale a livello di sigle, almeno, è un hub perfettamente funzionante. Ospita nelle tendopoli da 500 a 600 profughi e presto ci saranno altre strutture in grado di accogliere almeno altre duecento persone. L'Emercency Manager della Cri Ignazio Schintu rileva solo che non ci sono eccessive criticità. C'è un continuo ricambio degli ospiti che, una volta arrivati a Torino, vengono dirottati nel volgere di poche ore nei comuni piemontesi che hanno accolto la richiesta del governo e della Regione di creare centri d'accoglienza. Sino all'estate 2016 c'era il problema dell'overbooking, ora no. Come mai? "Semplice. Il governo ha stanziato fondi importanti e li distribuisce ai Comuni in base al numero di abitanti ed alto parametri. Sono soldi veri, fuori bilancio. E le polemiche sono diminuite del 90 per cento". Ma, in realtà, i timori per una nuova ondata di arrivi c'è, eccome.
I numeri degli analisti sono impietosi, in Italia raddoppia il numero dei richiedenti asili sbarcati sulle nostre costte, mentre il Mediterraneo diventa una tomba a cielo aperto, come mai nella sua storia, con miglia di morti annegati, compresi donne e bambini, Che succederà? "Il rapporto tra il numero dei Comuni e quello dei profughi, anche dovesse raddoppiare, è ancora basso - spiegano in Regione  - si potrebbe arrivare  a superare la soglia attuale senza problemi, anche se i costi dell'assistenza tenderanno ad aumentare in modo sensibile". Alla fine insostenibile? "Il traguardo di un crack finale è lontano. Ci vuole più Europa, più coesiano tra i Paesi Ue. Vedremo". 


In queste ore sono previsti altri centinaia di arrivi di profughi all'hub di Settimo Torinese. La macchina organizzativa è perfetta, c'è un clima di serenità e di collaborazione tra richiedenti asilo e personale. Un piccolo miracolo, che splende nel buio delle polemiche e delle strumentalizzazioni politiche di un'emergenza destinata comunque a durare ancora anni.

Cronaca
Pacco bomba esplode a Lione
Pacco bomba esplode a Lione
La polizia sulle tracce del presunto attentatore, un uomo in bicicletta col volto coperto. L'esplosione in una via centralissima: numerosi i feriti, ma pare nessuno in modo grave. Sembra allontanarsi la pista terroristica
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Sfregiate le fotografie dei reduci esposte nel centro di Vienna, ennesimo episodio di antisemitismo da parte di gruppi filo-nazisti
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Cercavano animali di grossa taglia per coinvolgerli in rapporti sessuali singoli o di gruppo, poi se ne liberavano. Il caso scoperto dall'associazione Aidaa. Scambi di foto su chat animal sex. Fingevano di volerli adottare dai canili
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne