Quando Appendino attaccava Bentivoglio d'Afflitto

| Riemerge dal mare del web un duro intervento dell'attuale sindaco di Torino contro la giunta Fassino rea di aver dato un contributo all'associazione dell'assessore alla Cultura di Venaria

+ Miei preferiti
Ripendono stasera i lavori del Consiglio comunale di Venaria che avrebbe dovuto approvare un'importante variazione di bilancio. E' mancato il numero legale ed erano assenti, spiega il capogruppo dell'opposizione Salvatore Ippolito, tre consiglieri M5s, tra cui la capogruppo Raffaella Cantella. Stasera si ricomincia ma la sensazione è che serpeggi una specie di disagio nelle fila della maggioranza dopo le polemiche dimissioni del consigliere pentastellato Stefano Balocco. Intanto riemerge dall'archivio un singolare intervento di Chiara Appendino quando era ancora l'esponente di punta M5s nel Consiglio Comunale di Torino contro le inizative "culturali" organizzate tra le polemiche dell'attuale assessore alla Cultura di Venaria Eleonora Bentivoglio D'Afflitto, la nota organizzatrice di eventi tra i quali anche la "Cena in Bianco" alla Reggia. E' un documento interessante e spiega bene, secondo il celebre assunto del grande Giambattista Vico, i famosi corsi e i ricorsi storici.
La sintesi, nel 2015, è quella che uscì dalla penna dell'avvocato Luca Cassiani, esponente pd: "...Si proprio lei, quella della cena con le cinque E – dice Cassiani – etica, estetica, ecologia, educazione, eleganza...Dalle cinque E alle cinque stelle il passaggio è breve....Ricordo a me stesso e a tutti i colleghi M5S in comune a Torino che per ben tre anni filati hanno attaccato e dileggiato la nuova assessora di Venaria rea a loro dire di aver preso soldi pubblici, diecimila euro dal Comune di Torino oltre l'uso delle piazze auliche senza pagare il dovuto per l'occupazione di suolo pubblico a fini commerciali...Ora fa l'assessore della giunta a cinque stelle a Venaria, e come per incanto sarà sicuramente diventata l'assessore dalle cinque C: compentenza, capacità, cordialità, cultura e chi più ne ha più ne metta". Non sempre la polemica politica ha i toni e i colori dell'odio, a volte fa solo sorridere e questo è molto confortante. D'altra parte gli eventi organizzati da Bentivoglio D'Afflitto - nonostante l'ironia di Appendino che, a proposito delle "cene in bianco", si domandava: "Ma cos'è, è cultura?", hanno sempre avuto uno straordinario successo di pubblico.
Etica, Ecologia, Estetica, Educazione civica, Eleganza
Vale la pena di ricordare, per chi non lo sapesse ancora, cosa sono le "Cene in bianco" che tanto indignavano i grillini ai tempi dell'opposizione a Fassino, attraverso le stesse medesime parole di Bentivoglio D'Afflitto, rese in allora ai media: "La Cena in Bianco è una manifestazione per tutti i cittadini che mi piace pensare siano i veri inquilini del luogo che vivono ed è quindi giusto che, almeno una volta all'anno si riapproprino delle proprie piazze e dei luoghi simbolo, che a Torino proprio non mancano... Abbiamo iniziato nel 2012 cenando in piazzetta Reale, poi nel 2013 al parco della Tesoriera e in piazza San Carlo. Tutte location bellissime in cui ogni anno il numero dei partecipanti è cresciuto...Non è un flash mob come più volte erroneamente chiamato, la Cena in Bianco è un evento a tutti gli effetti che però non si limita allo stare a tavola e mangiare, ma si basa su dei valori importanti che io chiamo le 5 E, Etica, ecologia , estetica ,educazione civica ed eleganza sono le variabili che mischiate insieme offrono una cartolina unica della nostra città...Un esempio lampante è l'attenzione per l'ambiente: è tassativamente usare dei piatti e delle posate di plastica, non solo per una questione estetica, ma quanto per evitare che l'ambiente che occupiamo per una sera diventi una discarica a cielo aperto...Ogni partecipante deve munirsi di sacchetti dell'immondizia che una volta riempiti non può abbandonare nel cestino dei rifiuti della cena, ma deve andare a depositare in quelli vicini a casa". 


Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti