Quando Appendino attaccava Bentivoglio d'Afflitto

| Riemerge dal mare del web un duro intervento dell'attuale sindaco di Torino contro la giunta Fassino rea di aver dato un contributo all'associazione dell'assessore alla Cultura di Venaria

+ Miei preferiti
Ripendono stasera i lavori del Consiglio comunale di Venaria che avrebbe dovuto approvare un'importante variazione di bilancio. E' mancato il numero legale ed erano assenti, spiega il capogruppo dell'opposizione Salvatore Ippolito, tre consiglieri M5s, tra cui la capogruppo Raffaella Cantella. Stasera si ricomincia ma la sensazione è che serpeggi una specie di disagio nelle fila della maggioranza dopo le polemiche dimissioni del consigliere pentastellato Stefano Balocco. Intanto riemerge dall'archivio un singolare intervento di Chiara Appendino quando era ancora l'esponente di punta M5s nel Consiglio Comunale di Torino contro le inizative "culturali" organizzate tra le polemiche dell'attuale assessore alla Cultura di Venaria Eleonora Bentivoglio D'Afflitto, la nota organizzatrice di eventi tra i quali anche la "Cena in Bianco" alla Reggia. E' un documento interessante e spiega bene, secondo il celebre assunto del grande Giambattista Vico, i famosi corsi e i ricorsi storici.
La sintesi, nel 2015, è quella che uscì dalla penna dell'avvocato Luca Cassiani, esponente pd: "...Si proprio lei, quella della cena con le cinque E – dice Cassiani – etica, estetica, ecologia, educazione, eleganza...Dalle cinque E alle cinque stelle il passaggio è breve....Ricordo a me stesso e a tutti i colleghi M5S in comune a Torino che per ben tre anni filati hanno attaccato e dileggiato la nuova assessora di Venaria rea a loro dire di aver preso soldi pubblici, diecimila euro dal Comune di Torino oltre l'uso delle piazze auliche senza pagare il dovuto per l'occupazione di suolo pubblico a fini commerciali...Ora fa l'assessore della giunta a cinque stelle a Venaria, e come per incanto sarà sicuramente diventata l'assessore dalle cinque C: compentenza, capacità, cordialità, cultura e chi più ne ha più ne metta". Non sempre la polemica politica ha i toni e i colori dell'odio, a volte fa solo sorridere e questo è molto confortante. D'altra parte gli eventi organizzati da Bentivoglio D'Afflitto - nonostante l'ironia di Appendino che, a proposito delle "cene in bianco", si domandava: "Ma cos'è, è cultura?", hanno sempre avuto uno straordinario successo di pubblico.
Etica, Ecologia, Estetica, Educazione civica, Eleganza
Vale la pena di ricordare, per chi non lo sapesse ancora, cosa sono le "Cene in bianco" che tanto indignavano i grillini ai tempi dell'opposizione a Fassino, attraverso le stesse medesime parole di Bentivoglio D'Afflitto, rese in allora ai media: "La Cena in Bianco è una manifestazione per tutti i cittadini che mi piace pensare siano i veri inquilini del luogo che vivono ed è quindi giusto che, almeno una volta all'anno si riapproprino delle proprie piazze e dei luoghi simbolo, che a Torino proprio non mancano... Abbiamo iniziato nel 2012 cenando in piazzetta Reale, poi nel 2013 al parco della Tesoriera e in piazza San Carlo. Tutte location bellissime in cui ogni anno il numero dei partecipanti è cresciuto...Non è un flash mob come più volte erroneamente chiamato, la Cena in Bianco è un evento a tutti gli effetti che però non si limita allo stare a tavola e mangiare, ma si basa su dei valori importanti che io chiamo le 5 E, Etica, ecologia , estetica ,educazione civica ed eleganza sono le variabili che mischiate insieme offrono una cartolina unica della nostra città...Un esempio lampante è l'attenzione per l'ambiente: è tassativamente usare dei piatti e delle posate di plastica, non solo per una questione estetica, ma quanto per evitare che l'ambiente che occupiamo per una sera diventi una discarica a cielo aperto...Ogni partecipante deve munirsi di sacchetti dell'immondizia che una volta riempiti non può abbandonare nel cestino dei rifiuti della cena, ma deve andare a depositare in quelli vicini a casa". 


Cronaca
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Sfregiate le fotografie dei reduci esposte nel centro di Vienna, ennesimo episodio di antisemitismo da parte di gruppi filo-nazisti
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Cercavano animali di grossa taglia per coinvolgerli in rapporti sessuali singoli o di gruppo, poi se ne liberavano. Il caso scoperto dall'associazione Aidaa. Scambi di foto su chat animal sex. Fingevano di volerli adottare dai canili
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti