Riordino carriere secondo il Silp-Cgil

| Documento finale del sindacato di polizia su un tema controverso e complesso

+ Miei preferiti
Riordino, un'occasione da non sprecare

La mobilitazione del SILP CGIL arriva in Parlamento: ecco le nostre proposte di modifica

 

La mobilitazione del SILP CGIL per un riordino dei ruoli e delle funzioni della Polizia di Stato (e ovviamente di tutte le Forze dell'Ordine) continua e non si ferma. Dopo essere scesi in piazza in tutte le città italiane con un volantinaggio e dopo aver riempito piazza Montecitorio assieme a Fp Cgil – Polizia Penitenziaria, abbiamo portato la nostra battaglia in Parlamento. Siamo stati, infatti, auditi presso le Commissioni I e IV della Camera dei Deputati, abbiamo contattato  tutti i parlamentari e soprattutto abbiamo presentato un'articolata e concreta proposta di modifica dello schema di decreto legislativo relativo al riordino. Distinguendoci da chi è venuto in audizione per fare una semplice passarella o demagogia. Si tratta di una occasione che non può e non deve essere sprecata. 

Anche perché, grazie all'impegno del SILP CGIL, abbiamo ottenuto risorse importanti, ben superiori a quei 119 milioni di euro stanziati nel lontano 2003. Attualmente, grazie anche alla volontà del Governo che ha accolto le nostre rivendicazioni (mentre c'era chi gridava che risorse non n'erano!), disponiamo di circa un miliardo tra 2017 e 2018. Nonostante questo, la bozza di Riordino presentata dall'Amministrazione, poi divenuta "schema di decreto legislativo" predisposto dall'Esecutivo, non risponde alle esigenze del personale perché non valorizza le professionalità dei singoli operatori e accresce, di conseguenza, il livello di insicurezza dei cittadini. La Polizia di Stato, inoltre, rispetto agli altri Corpi, paga un prezzo maggiore per effetto dei mancati concorsi interni degli ultimi 20 anni – eccezion fatta per i Commissari – e per la mancata istituzione del "ruolo direttivo speciale", previsto e inattuato dal 1995.

Le criticità principali dell'attuale schema di decreto si ravvisano nei seguenti punti:

  • creazione di ulteriori qualifiche all'interno dei ruoli che non risultano giustificate da esigenze di funzionalità e di servizio; 
  • inadeguatezza e incompletezza del regime transitorio, che evidentemente non è in grado di soddisfare le legittime aspettative del personale attualmente in servizio che, peraltro, ha subito la colpevole politica del Dipartimento della pubblica sicurezza che, nel corso del tempo, non ha permesso progressioni di carriera con particolare riferimento ai ruoli: Sovrintendenti, Ispettori e dell'istituendo Direttivo Speciale;
  • assenza di disposizioni transitorie specifiche idonee a recuperare il gap di anzianità assoluta e relativa, accumulato dal personale della Polizia di Stato rispetto agli appartenenti alle Forze dell'Ordine ad ordinamento militare, per effetto della mancanza o comunque dei gravi ritardi nel bandire i concorsi. Un gap che, senza norme transitorie ad hoc, il personale della Polizia di Stato rischia di pagare due volte; 
  • mancata attenzione ad alcune particolari posizioni dei ruoli Agenti ed Assistenti, Sovrintendenti ed Ispettori,
Non ci siamo limitati all'azione di denuncia, naturalmente. Come SILP CGIL abbiamo articolato delle proposte di modifica fattibili, soprattutto per quel che riguarda l'aspetto economico, e soprattutto giuste, sacrosante, necessarie per migliorare il più possibile questo riordino. Le riportiamo in sintesi, rinviando per approfondimenti all'articolato documento consegnato in Parlamento disponibile presso tutte le nostre Segreterie Regionali e Provinciali oltreché sul nostro sito internet www.silpcgil.it

 

Ruolo Agenti – Assistenti

  • Il limite di età per l'accesso ai concorsi da Agente deve passare dai 26 anni previsti a 28.
  • I passaggi da Agente ad Agente Scelto e da Agente Scelto ad Assistente devono avvenire ogni 4 anni.
  • La qualifica di "Coordinatore" per gli Assistenti Capo e per i Sovrintendenti Capo deve arrivare dopo 5 anni nella qualifica, non 8 anni come oggi previsto.
  • Nella fase transitoria occorre ridurre il periodo minimo per l'acquisizione dei nuovi parametri stipendiali, "Assistente Capo + 5" e "Sovrintendente Capo + 5", analogamente a quanto disposto per l'Arma dei Carabinieri.
  • Anche in sovrannumero, attese le vacanze previste al 31 dicembre 2016, tutti gli Assistenti Capo che al 1° gennaio 2018 abbiano maturato un'anzianità superiore o pari ad 8 anni, potranno partecipare a domanda alla selezione per la qualifica di Vice Sovrintendente, previo corso di aggiornamento, anche in modalità telematica, non superiore a 3 mesi.
 

Ruolo Sovrintendenti

 

  • Per tutti i Sovrintendenti Capo già frequentatori del 15°, 16°, 17° corso di Vice Sovrintendente e successivi corsi di formazione, atteso l'iter concorsuale differente dal "concorsone", va prevista una corsia privilegiata per l'accesso alla qualifica di Vice Ispettore, mediante concorso per soli titoli e garantendo l'attuale sede di servizio, nonché precedendo in ruolo i pari qualifica provenienti da concorsi diversi.
 

Ruolo Ispettori

 

  • Per gli attuali Ispettori Capo già vincitori di concorso e frequentatori del 7° e 8° Corso occorre prevedere la riduzione a 4 anni per la promozione alla qualifica di Ispettore Superiore e il riconoscimento dei 18 mesi del corso di formazione per l'anzianità nel Ruolo.
  • Ispettori Capo: per il passaggio a Sostituto Commissario devono volerci 7 anni, non 9 come oggi previsto.
  • Ispettori Capo e Ispettori Superiori: prevedere uno sconto di anzianità al periodo trascorso nella qualifica utile per la promozione alla qualifica successiva, modificando e contestualmente integrando le due qualifiche mancanti nella Tabella A, art.2 co,1 lettera n della "Bozza schema decreto revisione Forze di Polizia".
 

Ruolo Direttivo e Sostituti Commissari

  • Ruolo Direttivo ad esaurimento: va garantito l'accesso per tutti gli ex Ispettori ante '95, non solo per le 1.800 unità previste nella bozza del decreto. Il tutto deve avvenire con un "concorso unico" armonizzando l'iter con le altre Forze di Polizia: corso non superiore a 3 mesi con procedure telematiche e mantenimento della sede. Inoltre, per tutti i restanti Sostituti Commissari, già vincitori dei vari concorsi interni per titolo ed esami, occorre prevedere l'accesso nel Ruolo Direttivo anche in sovrannumero fino all'anno 2026.
  • Sempre per i Sostituti Commissari la qualifica di "Coordinatore" deve arrivare dopo 4 anni di effettivo servizio nella qualifica.
  • Infine, va prevista la possibilità di accedere alla qualifica di Vice Questore Aggiunto, anche in sovrannumero, per quel che riguarda il Ruolo Direttivo ad esaurimento e previsione del riconoscimento della qualifica superiore a quella rivestita per il personale destinato alla quiescenza, con promozione dal giorno precedente al pensionamento.
 

Vincitori concorso 1.400 Vice Ispettori

 

  • Per gli idonei vincitori del concorso interno, per titoli ed esami, a 1400 posti di Vice Ispettore, attesa la lungaggine dell'iter concorsuale, deve essere riconosciuta la qualifica di Ispettore al termine del corso di formazione di sei mesi, una decorrenza giuridica ed economica almeno dal 2004 e il mantenimento della sede.
 

Ruoli Tecnici

 

  • Non possono essere ulteriormente penalizzati e qualsiasi riforma migliorativa relativa al Ruolo ordinario va applicata anche al personale Tecnico. 
  • Nel dettaglio, l'art. 3 lett. D) punto 5) dello schema di decreto deve prevedere che agli Assistenti Capo Tecnici con 5 anni (non 8!) di effettivo servizio nella qualifica devono (non possono!) essere affidati, anche permanendo nello stesso incarico, compiti di maggiori responsabilità, con la denominazione di coordinatore. Lo stesso discorso deve valere per i Sovrintendenti Capo Tecnici e per i Sostituti Direttori Tecnici
  • Va riformulato anche l'art. 3 lett.E) punto 2) … l'età non superiore a 26 anni … deve passare a 28 anni.
  • Il passaggio da Agente Tecnico Scelto ad Agente Scelto Tecnico e da Assistente Tecnico ad Assistente Capo Tecnico deve avvenire dopo 4 anni di permanenza nella qualifica.
  • Per la promozione alla qualifica di Ispettore Superiore Tecnico lo scrutinio per merito comparativo deve riguardare il personale con un'anzianità di 7 anni (non 9!) e stesso discorso per la promozione alla qualifica di Sostituto Commissario: abbiamo proposto sempre 7 anni di anzianità anziché 8!                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
 

 

Abbiamo inoltre formulato proposte specifiche per gli Orchestrali della Banda Musicale della Polizia di Stato e per i Funzionari. La battaglia continua!



#riordinosimanoncosi

Cronaca
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti
Tre nomi eccellenti
in un traffico di cannabis
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis
Alkiviades David, erede della Coca Cola Hellenis e l’attore Jonathan Rhys Meyers, insieme a un loro socio, trasportavano 5000 piantine di cannabis su un aereo privato
Assassina il marito con il Viagra
Assassina il marito con il Viagra
Arrestata la moglie: con l'aiuto del giovane amante una 46enne egiziana ha ucciso il marito sbriciolando 12 pillole blu nel cibo. Ora rischiano la pena di morte
Apre gli occhi prima dell'espianto
Apre gli occhi prima dell
Incredibile risveglio di un 17enne in coma profondo dopo un incidente stradale. I genitori avevano dato l'autorizzazione all'espianto degli organi. Medici increduli. Lorenzo è tornato a scuola