Riordino carriere secondo il Silp-Cgil

| Documento finale del sindacato di polizia su un tema controverso e complesso

+ Miei preferiti
Riordino, un'occasione da non sprecare

La mobilitazione del SILP CGIL arriva in Parlamento: ecco le nostre proposte di modifica

 

La mobilitazione del SILP CGIL per un riordino dei ruoli e delle funzioni della Polizia di Stato (e ovviamente di tutte le Forze dell'Ordine) continua e non si ferma. Dopo essere scesi in piazza in tutte le città italiane con un volantinaggio e dopo aver riempito piazza Montecitorio assieme a Fp Cgil – Polizia Penitenziaria, abbiamo portato la nostra battaglia in Parlamento. Siamo stati, infatti, auditi presso le Commissioni I e IV della Camera dei Deputati, abbiamo contattato  tutti i parlamentari e soprattutto abbiamo presentato un'articolata e concreta proposta di modifica dello schema di decreto legislativo relativo al riordino. Distinguendoci da chi è venuto in audizione per fare una semplice passarella o demagogia. Si tratta di una occasione che non può e non deve essere sprecata. 

Anche perché, grazie all'impegno del SILP CGIL, abbiamo ottenuto risorse importanti, ben superiori a quei 119 milioni di euro stanziati nel lontano 2003. Attualmente, grazie anche alla volontà del Governo che ha accolto le nostre rivendicazioni (mentre c'era chi gridava che risorse non n'erano!), disponiamo di circa un miliardo tra 2017 e 2018. Nonostante questo, la bozza di Riordino presentata dall'Amministrazione, poi divenuta "schema di decreto legislativo" predisposto dall'Esecutivo, non risponde alle esigenze del personale perché non valorizza le professionalità dei singoli operatori e accresce, di conseguenza, il livello di insicurezza dei cittadini. La Polizia di Stato, inoltre, rispetto agli altri Corpi, paga un prezzo maggiore per effetto dei mancati concorsi interni degli ultimi 20 anni – eccezion fatta per i Commissari – e per la mancata istituzione del "ruolo direttivo speciale", previsto e inattuato dal 1995.

Le criticità principali dell'attuale schema di decreto si ravvisano nei seguenti punti:

  • creazione di ulteriori qualifiche all'interno dei ruoli che non risultano giustificate da esigenze di funzionalità e di servizio; 
  • inadeguatezza e incompletezza del regime transitorio, che evidentemente non è in grado di soddisfare le legittime aspettative del personale attualmente in servizio che, peraltro, ha subito la colpevole politica del Dipartimento della pubblica sicurezza che, nel corso del tempo, non ha permesso progressioni di carriera con particolare riferimento ai ruoli: Sovrintendenti, Ispettori e dell'istituendo Direttivo Speciale;
  • assenza di disposizioni transitorie specifiche idonee a recuperare il gap di anzianità assoluta e relativa, accumulato dal personale della Polizia di Stato rispetto agli appartenenti alle Forze dell'Ordine ad ordinamento militare, per effetto della mancanza o comunque dei gravi ritardi nel bandire i concorsi. Un gap che, senza norme transitorie ad hoc, il personale della Polizia di Stato rischia di pagare due volte; 
  • mancata attenzione ad alcune particolari posizioni dei ruoli Agenti ed Assistenti, Sovrintendenti ed Ispettori,
Non ci siamo limitati all'azione di denuncia, naturalmente. Come SILP CGIL abbiamo articolato delle proposte di modifica fattibili, soprattutto per quel che riguarda l'aspetto economico, e soprattutto giuste, sacrosante, necessarie per migliorare il più possibile questo riordino. Le riportiamo in sintesi, rinviando per approfondimenti all'articolato documento consegnato in Parlamento disponibile presso tutte le nostre Segreterie Regionali e Provinciali oltreché sul nostro sito internet www.silpcgil.it

 

Ruolo Agenti – Assistenti

  • Il limite di età per l'accesso ai concorsi da Agente deve passare dai 26 anni previsti a 28.
  • I passaggi da Agente ad Agente Scelto e da Agente Scelto ad Assistente devono avvenire ogni 4 anni.
  • La qualifica di "Coordinatore" per gli Assistenti Capo e per i Sovrintendenti Capo deve arrivare dopo 5 anni nella qualifica, non 8 anni come oggi previsto.
  • Nella fase transitoria occorre ridurre il periodo minimo per l'acquisizione dei nuovi parametri stipendiali, "Assistente Capo + 5" e "Sovrintendente Capo + 5", analogamente a quanto disposto per l'Arma dei Carabinieri.
  • Anche in sovrannumero, attese le vacanze previste al 31 dicembre 2016, tutti gli Assistenti Capo che al 1° gennaio 2018 abbiano maturato un'anzianità superiore o pari ad 8 anni, potranno partecipare a domanda alla selezione per la qualifica di Vice Sovrintendente, previo corso di aggiornamento, anche in modalità telematica, non superiore a 3 mesi.
 

Ruolo Sovrintendenti

 

  • Per tutti i Sovrintendenti Capo già frequentatori del 15°, 16°, 17° corso di Vice Sovrintendente e successivi corsi di formazione, atteso l'iter concorsuale differente dal "concorsone", va prevista una corsia privilegiata per l'accesso alla qualifica di Vice Ispettore, mediante concorso per soli titoli e garantendo l'attuale sede di servizio, nonché precedendo in ruolo i pari qualifica provenienti da concorsi diversi.
 

Ruolo Ispettori

 

  • Per gli attuali Ispettori Capo già vincitori di concorso e frequentatori del 7° e 8° Corso occorre prevedere la riduzione a 4 anni per la promozione alla qualifica di Ispettore Superiore e il riconoscimento dei 18 mesi del corso di formazione per l'anzianità nel Ruolo.
  • Ispettori Capo: per il passaggio a Sostituto Commissario devono volerci 7 anni, non 9 come oggi previsto.
  • Ispettori Capo e Ispettori Superiori: prevedere uno sconto di anzianità al periodo trascorso nella qualifica utile per la promozione alla qualifica successiva, modificando e contestualmente integrando le due qualifiche mancanti nella Tabella A, art.2 co,1 lettera n della "Bozza schema decreto revisione Forze di Polizia".
 

Ruolo Direttivo e Sostituti Commissari

  • Ruolo Direttivo ad esaurimento: va garantito l'accesso per tutti gli ex Ispettori ante '95, non solo per le 1.800 unità previste nella bozza del decreto. Il tutto deve avvenire con un "concorso unico" armonizzando l'iter con le altre Forze di Polizia: corso non superiore a 3 mesi con procedure telematiche e mantenimento della sede. Inoltre, per tutti i restanti Sostituti Commissari, già vincitori dei vari concorsi interni per titolo ed esami, occorre prevedere l'accesso nel Ruolo Direttivo anche in sovrannumero fino all'anno 2026.
  • Sempre per i Sostituti Commissari la qualifica di "Coordinatore" deve arrivare dopo 4 anni di effettivo servizio nella qualifica.
  • Infine, va prevista la possibilità di accedere alla qualifica di Vice Questore Aggiunto, anche in sovrannumero, per quel che riguarda il Ruolo Direttivo ad esaurimento e previsione del riconoscimento della qualifica superiore a quella rivestita per il personale destinato alla quiescenza, con promozione dal giorno precedente al pensionamento.
 

Vincitori concorso 1.400 Vice Ispettori

 

  • Per gli idonei vincitori del concorso interno, per titoli ed esami, a 1400 posti di Vice Ispettore, attesa la lungaggine dell'iter concorsuale, deve essere riconosciuta la qualifica di Ispettore al termine del corso di formazione di sei mesi, una decorrenza giuridica ed economica almeno dal 2004 e il mantenimento della sede.
 

Ruoli Tecnici

 

  • Non possono essere ulteriormente penalizzati e qualsiasi riforma migliorativa relativa al Ruolo ordinario va applicata anche al personale Tecnico. 
  • Nel dettaglio, l'art. 3 lett. D) punto 5) dello schema di decreto deve prevedere che agli Assistenti Capo Tecnici con 5 anni (non 8!) di effettivo servizio nella qualifica devono (non possono!) essere affidati, anche permanendo nello stesso incarico, compiti di maggiori responsabilità, con la denominazione di coordinatore. Lo stesso discorso deve valere per i Sovrintendenti Capo Tecnici e per i Sostituti Direttori Tecnici
  • Va riformulato anche l'art. 3 lett.E) punto 2) … l'età non superiore a 26 anni … deve passare a 28 anni.
  • Il passaggio da Agente Tecnico Scelto ad Agente Scelto Tecnico e da Assistente Tecnico ad Assistente Capo Tecnico deve avvenire dopo 4 anni di permanenza nella qualifica.
  • Per la promozione alla qualifica di Ispettore Superiore Tecnico lo scrutinio per merito comparativo deve riguardare il personale con un'anzianità di 7 anni (non 9!) e stesso discorso per la promozione alla qualifica di Sostituto Commissario: abbiamo proposto sempre 7 anni di anzianità anziché 8!                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
 

 

Abbiamo inoltre formulato proposte specifiche per gli Orchestrali della Banda Musicale della Polizia di Stato e per i Funzionari. La battaglia continua!



#riordinosimanoncosi

Cronaca
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Per le manifestazioni torinesi in seguito alla chiusura dell'Asilo Occupato. Arresti in Sardegna, Lombardia e Piemonte. I nomi degli arrestati e i danni a loro contestati per migliaia di euro
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Nei boschi dell’Isere, un cacciatore ha ritrovato un corpo smembrato che è stato identificato soltanto grazie all’esame del Dna: si tratta di Vittorio Baruffo, scomparso agli inizi di luglio
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
La polizia sulle tracce di due uomini fuggiti dal luogo dell’agguato su uno scooter nero. Ancora sconosciuti i motivi dell’agguato
Bibbiano, il sindaco Dem querela l'alleato Di Maio
Bibbiano, il sindaco Dem querela l
Ha presentato 147 querele, compresa quella al capo grillino che aveva scritto su FB: "Col Pd non voglio avere niente a che fare...con i bambini tolti ai genitori e addirittura sottoposti a elettroshock..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
Due anni dopo la morte della piccola Maelys, rapita e uccisa da un pedofilo nell'Isere, la madre invoca giustizia. "Quel mostro non esca mai di prigione". Coinvolto in 40 casi di scomparsi ancora irrisolti. La lettera
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
La piccola è scomparsa nel nulla lunedì dai giochi di un parco pubblico: sarebbe stata caricata a forza su un furgone che ha fatto perdere le proprie tracce. La polizia sospetta l’implicazione di qualche familiare
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
L’ennesima tragedia che colpisce un genitore distratto, mentre una legge che obbliga a dotarsi di sistemi salva-bebè giace nei cassetti dei ministeri in attesa di diventare esecutiva
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
La procura di Brescia sarebbe vicina a chiudere le indagini sul delitto di Gorlago. Quadro probatorio solidissimo. Attesa per le repliche della difesa, forse la richiesta di una perizia mentale. Le prove che inchiodano l'ex catechista
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
Alla cerimonia per i 1700 marinai imbarcati sulla "Roma" e su tre cacciatorpediniere, Sean Whelleer, sindaco grillino di Porto Torres, s'è presentato in tenuta da spiaggia. Rabbia di famiglie e militari. Meloni: "mancanza di rispetto"
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Ben 12 capi ultrà della Juve in manette e perquisizioni in tutt’Italia. Accertata l’esistenza di un’organizzazione criminale per mantenere il controllo totale della curva