"Roberta è viva, forse prigioniera"

| Il marito di Roberta Ragusa, sparita nel nulla nel 2012, condannato a 20 anni per omicidio è convinto che qualcuno la tenga segregata. Ma i giudici sono certi: lei fuggì di casa e poi fu uccisa

+ Miei preferiti

ALBERTO C. FERRO

Antonio Logli, condannato a 20 anni di carcere anche in appello per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, tenta una carta che ha del clamoroso. Roberta, secondo lui, potrebbe essere ancora viva e oggetto di un sequestro di persona, qualcuno insomma la terrebbe segregata per impedirle di tornare a casa. Una lettera anonima, ora affidata agli inquirenti, rivelerebbe questa storia, almeno in apparenza, assai poco credibile.  “Il dolore che provo e ho provato è lancinante, è il dolore di una persona che sa di non aver fatto niente e che si vede crollare il mondo addosso. La cosa che mi fa più male è che non si sa dove sia Roberta. Magari si trova in un posto lontano. Mi auguro che stia bene. Non vorrei che si trovasse segregata da qualche parte. A distanza di anni non sappiamo proprio cosa pensare”, ha detto a La Nazione. Ma nelle motivazioni della sentenza di secondo grado, oltre a rilevare il fatto che non è possibile, per l’assenza del cadavere, sapere come è stata uccisa, non ci sono invece dubbi che sia stata vittima del marito, lei quella notte fuggì di casa “sotto l’influsso di un’enorme emozione e paura“ nei campi non distanti dall villetta dopo avere scoperto, ascoltando una telefonata, che l’amante era l’amica, collaboratrice nella scuola guida di famiglia, ed ex baby sitter dei figli, Sara Calzolaio. Fuggita “per sottrarsi alla vista e al prevedibile inseguimento del marito di cui aveva paura“. Sarebbe scappata “in tenuta da notte”, indossando solo il famoso pigiama rosa e un paio di pantofole. Un trste vide i due litigare, proprio in quelle ore, lungo la strada. Diversa la versione di Logli: “Quella sera non sono mai uscito di casa e ho dormito tutta la notte fino alle 6.45 quando è suonata la sveglia del cellulare. L’ultima volta che ho vista Roberta, era in cucina. Ricordo di aver trovato i suoi vestiti il giorno dopo appoggiati alla poltroncina di camera”. Di lei resta la lista della spesa da fare l’indomani. Scritta con due penne diverse, forse a qualche minuto di distanza dal primo elenco al secondo. E le ultime parole sono state vergate in modo alterato, come se la donna fosse in uno stato di profondo turbolento. Un altro indizio che inchioderebbe il marito alle sue responsabilità.

Le cugine di Roberta, Maria Ragusa e Marika Napolitano, vogliono che Logli riveli finalmente dove ha nascosto il corpo, sicure come sono che l’assassino sia lui. Roberta Ragusa è scomparsa nella  notte tra il 13 e il 14 febbraio del 2012. Per i giudici il movente sarebbe di natura economico: in caso di separazione, la divisione dei beni gli avrebbe comportato gravi danni e il pericolo di perdere la scuola guida. La sua idea era di mettersi con Sara Calzolaio che, attualmente, convive con lui nella villetta dove abiti Roberta con i due figli che oggi credono all’innocenza del padre. 

I

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti