"Sedere e seno non vanno, faccio rifare mia figlia dai chirurghi"

| Storia incredibile di una madre inglese di origine italiane: lei si era rifatta il naso fingendo di essere depressa a spese dello Stato, ora vuole "costruire" la figlia 14enne per diventare famosa

+ Miei preferiti

Una madre ingelse di origini italiane, con tre figli, che aveva finto di essere depresse per farsi pagare dal servizio sanitario nazionale inglese un’operazione chirurgica al naso, sollevando un’ondata di indignazione in UK. ci riprova con la figli 14enne. Pronta a farsi operare dalla testa ai piedi per “diventare famosa”. Carla Bellucci, 37 anni, è diventata la donna più odiata in Gran Bretagna dopo aver spiegato come ha ingannato i medici con la scusa di avere una malattia mentale per ottenere un naso rifatto gratuitamente. E ora ha fatto un ulteriore passo avanti nel suo progetto spiegando spudoratamente che sta progettando di rendere famosa sua figlia adolescente Tanisha.

Carla, dopo essere stata operata con successo all Chase Farm Hospital di Enfield, a nord di Londra, ha persino aperto un conto di risparmio per i trattamenti. Il piano è facile: rifare i denti, estensioni ai capelli e un addestratore brasiliano per ottenere un latoB perfetto. “Tanisha vuole essere famosa e le persone "brutte" non lo diventeranno mai”, teorizza mamma Carla con i tabloid. Lei, che vive a Borehamwood, Herts, ha detto alla rivista Closer: "Tanisha per ora non è la più bella delle ragazze, non mi interessa molto della sua educazione, ma del suo aspetto. Avrà bisogno di affidarsi al suo aspetto per andare avanti nella vita,avrà bisogno di essere perfetta. Le persone brutte non portano da nessuna parte in questi giorni. Al momento ama il look Kardashian con il grosso latoB le tette e le labbra imbronciate. Ha intenzione di ottenere impianti di silicone da quando ha 16 anni e io la sostengo pienamente. Se vuole essere un'influencer di successo e una star, allora dovrà adattarsi all'aspetto del tempo, quindi la chirurgia è l'opzione più ovvia. È bella, ma la chirurgia la renderà più bella. Il sedere di mia figlia va migliorato, è ancora troppo piatto e potrebbe ostacolarla nella carriera dei suoi sogni”. E nonostante conosca i pericoli dell’operazione che ha programma, compreso il fatto che molti sono morti a causa dell'intervento chirurgico, “farlo è l'unica cosa che conta”, rischi o non rischi.

Mentre Carla ha messo da parte dei soldi per i futuri interventi chirurgici della figlia, ha ammesso alla rivista che cercherà ancora una volta di ottenere l'intervento “con il servizio pubblico, mentendo di nuovo".

Finora la coppia madre e figlia hanno già risparmiato circa 1.500 sterline - con la mamma che mette 100 sterline al mese sul conto, e Tanisha che aggiunge soldi per i compleanni e il Natale. Tanisha è sempre stata coccolata da sua madre, che ammette che l'adolescente ha avuto estensioni dei capelli, da quando aveva 12 anni, unghie acriliche ogni tre settimane e le sopracciglia colorate. Carla spende circa 200 sterline mensili per l'aspetto della sua adolescente, prima di iniziare le operazioni chirurgiche a 16 anni, compreso un ciclo di Botox. E dopo il latoB “bombato” a 16 anni, a 18 via libera a un aumento del seno.

 

Cronaca
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”
I nuovi misteri del furto del secolo
I nuovi misteri del furto del secolo
Due episodi si aggiungono al clamoroso furto di gioielli dello scorso novembre al castello di Dresda. Qualcuno avrebbe offerto due dei preziosi ad una società, chiedendo anche di indagare sulle misure di sicurezza del museo
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Madalyn Davis, che da poche settimane si era trasferita in Australia, è caduta da una pericolosa scogliera nella costa di Sydney
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Il piccolo sarebbe riuscito a intrufolarsi nel vano del carrello di un aereo diretto a Parigi superando la sorveglianza di un aeroporto della Costa d’Avorio. Le basse temperature non gli hanno lasciato scampo
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
In 12 anni avrebbe abusato di centinaia di giovani eterosessuali di cui conquistava la fiducia, per poi violentarli nel suo appartamento dopo averli drogati. È stato condannato per 159 capi d’accusa, con 136 stupri