Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole

| La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza

+ Miei preferiti
Difficile definire con esattezza l’attività di Kyra Kole, ufficialmente soubrette e DJ di origini ungheresi, secondo le note biografiche del suo sito laureata all’accademia d’arte drammatica di Budapest e con esperienze in musical come Hair” e “Jesus Christ Superstar”. In Italia, è stata protagonista di un paio di picchi di notorietà partecipando a “Ciao Darwin”, il programma di Paolo Bonolis sulle reti Mediaset, una collaborazione con i “Gemelli Diversi”, un calendario sexy e un paio di servizi de “Le Iene”. Ma per i carabinieri della compagnia di Seregno, a Monza, era la “responsabile di una rete di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione”.

Ai polsi di Kyra Kole, classe 1989, venerdì 12 aprile sono scattate le manette al termine di un’inchiesta iniziata nel dicembre del 2018, che hanno portato anche al sequestro di un centro massaggi e di due conti correnti, oltre a una non meglio specificata “documentazione comprovante l’attività illecita, il cui volume d’affari è stato stimato in circa 70mila euro all’anno”.

Galleria fotografica
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole - immagine 1
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole - immagine 2
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole - immagine 3
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole - immagine 4
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole - immagine 5
Cronaca
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
L’ex boss della Mala del Brenta arrestato per maltrattamenti verso la compagna. Dal 2010 è uscito dal carcere e vive con una nuova identità
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Urlava frasi sconnesse stringendo un coltello in mano: è stato arrestato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. È un cittadino tedesco di 28 anni
Jesse, tradita da ChildLine
Jesse, tradita da ChildLine
Una sedicenne aveva confidato all’equivalente inglese del Telefono Azzurro i pensieri suicidi. L’operatore ha avvisato la polizia e lei, sentendosi tradita, si è tolta la vita
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Antonio Zappatore, 53, comandava la stazione di Pieve di Teco, nell’imperiese. Si sarebbe tolto vita impiccandosi nella sua abitazione: sconosciuti i motivi del gesto
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
58enne arrestato per avere costretto sei ragazzi ora tra i 16 e i 25 anni in uno scantinato di una fattoria olandese. Sono stati liberati dal figlio maggiore fuggito in un pub. La polizia cerca la madre, forse sepolta nella fattoria
"LeBron pensa solo ai soldi"
"LeBron pensa solo ai soldi"
Duro attacco dei manifestanti di Hong Kong contro la star globale LeBron James dopo un tweet in cui prendeva la distanze della NBA per aver preso le difese della protesta. Maglie e foto bruciate
Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi
Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna
Italiano ucciso in Indonesia
Italiano ucciso in Indonesia
Luca Aldovrandi, 52 anni, trovato morto nel locale che gestiva a Sabang: la polizia sospetta un diverbio con un dipendente
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
Sentenza di primo grado contro i due aggressori del giovane nuotatore triestino colpito alla schiena e da allora costretto sulla sedia a rotelle