Si sveglia dal coma e racconta il delitto

| Paolo Zorzi era l’unico testimone della morte di Marianna Sandonà, uccisa nel giugno scorso dall’ex Luigi Segnini. La ricostruzione degli ultimi istanti di vita della donna

+ Miei preferiti
Dallo scorso 8 giugno, Paolo Zorzi, padovano, 45 anni, era in coma, ricoverato all’ospedale di San Bortolo per le complicazioni delle ferite inferte da Luigi Segnini, ex di Marianna Sandonà, 43 anni, una sua amica e collega che gli aveva confidato al telefono di temere la violenza dell’ex, chiedendogli di accompagnarla all’ultimo incontro. Non era servito a nulla: pochi minuti dopo, Marianna Sandonà era stata massacrata con un coltello da sub da Segnini, che poi aveva tentato di togliersi la vita a sua volta.

Proprio ieri, Paolo Zorzi si è svegliato improvvisamente dal coma farmacologico in un evidente stato di agitazione, probabilmente convinto di essere ancora davanti a quell’uomo armato di coltello: l’ultima immagine che aveva in mente.

Una lucidità che ha permesso agli inquirenti di ricostruire con precisione la dinamica dell’omicidio: Paolo Zorzi è sceso dall’auto con il coltello in mano, e ha immediatamente aggredito l’ex convivente, raggiunta da 19 coltellate che non le hanno lasciato scampo. Nella colluttazione, Zorzi aveva tentato di opporsi per salvare la collega, beccandosi due coltellate, di cui una gli aveva perforato il polmone. L’ultimo ricordo è quello di Luigi Segnini che tentava di tagliarsi la gola.

Era stata Marianna, con cui Zorzi aveva un’amicizia, a pregarlo di essere presente all’ultimo incontro, in cui aveva in mente di restituire all’ex regali e oggetti rimasti in casa dopo il trasloco dell’uomo. Luigi Segnini è tutt’ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Venezia. 

Cronaca
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario