Snuff-film, pagata per morire online

| L'assurda morte di Hope, 21 anni, che si è auto-impiccata per compiacere i desideri perversi di un 45enne, arrestato e morto in carcere. L'ha vista morire senza aiutarla in diretta sullo smartphone. Forse altre vittime del mostro

+ Miei preferiti

Una giovane donna è morta durante un gioco di sesso estremo online: un pervertito l'aveva pagata per auto-strangolarsi con un laccio mentre lui guardava a casa la scena attraverso i telefoni. Hope Barden, 21 anni, che lavorava come badante per disabili e si esibiva in webcam per guadagnare soldi extra, è stata uccisa nel marzo 2018. Jerome Dangar, 45 anni, proprietario in un pub a 250 miglia di distanza, le aveva pagato 300 sterline per compiere “atti sessuali degradanti”, e avrebbe continuato a guardarla mentre soffocava senza chiedere aiuto. Dangar era stato arrestato e ha trascorso 15 mesi in carcere ma è stato ucciso in prigione. Era accusato di omicidio.

Hop era stata trovata morta dal suo coinquilino il 15 marzo dello scorso anno. L'esame del suo telefono ha mostrato che stava effettuando atti sessuali in chat privata con Dangar, che si trovava in Cornovaglia. La famiglia di Hope, che l'ha descritta come "bella e intelligente", ha criticato il "terribile" traffico di chat per adulti. La polizia dello Staffordshire aveva arrestato Dangar in relazione alla morte della giovane, successivamente era stato condannato per le immagini pornografiche trovate nei suoi pc e telefoni, con protagonista altre donne che potrebbero aver fatto la stessa fine di Hope. Nelle immagini compaiono donne legate e strette al collo da nodi scorsoi. Un patologo che ha esaminato la “collezione” di pornografia estrema di Dangar ha detto che c'è una forte possibilità che alcuni dei soggetti siano morti durante le riprese. La polizia dello Staffordshire ha confermato un altro caso di morte fra due persone che erano state in contatto per tre mesi attraverso un sito web per adulti, ma l'atto che ha portato al decesso è frutto di “un accordo privato raggiunto attraverso i social media".

 

Cronaca
Germania, bibite avvelenate nei supermercati
Germania, bibite avvelenate nei supermercati
Accertati quattro casi di manomissioni di confezioni di bevande, in cui è stato iniettato un veleno. Tre persone sono finite all’ospedale con conseguenze non gravi, mentre la polizia indaga e allerta la popolazione
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
Per la prima volta, parla un detenuto che ha incontrato più volte il finanziere pedofilo, entrato nel programma di prevenzione dei suicidi. «Sapeva che il suo mondo era finito»
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa