Soldi Tav, sindaci del "no"a un bivio compensazioni prendere o lasciare

| in arrivo 57 milioni di euro, tra le opere da ristrutturare anche il teatro di Susa ridotto a un rudere. Che farà la giunta?

+ Miei preferiti
Arrivano i soldi Tav per finanziare opere pubbliche in Val Susa: 57,26 milioni di euro destinati ai territori interessati dai lavori della Torino-Lione. Lo ha deciso il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), annunciano il commissario di governo per l'opera, Paolo Foietta, e l'assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco. Gli stanziamenti per le misure di accompagnamento alla nuova linea ferroviaria ad alta velocità arrivano così in totale a 100 milioni, dopo i 9,56 milioni già approvati e i 32,31 già inclusi nel costo certificato. Il ministero delle Infrastrutture, informa la nota, non appena sarà terminato il processo di condivisione con i soggetti che partecipano all'Osservatorio sulla Torino-Lione, trasmetterà al Cipe un primo programma di attuazione delle misure di accompagnamento. Chissà come si comporterà ora il sindaco No Tav di Susa, Sandro Plano. La sua giunta è spaccata in due, da una parte gli irriducibili, legati a filo doppio con il movimento, dall'altra oppositori si ma con giudizio. Loro vorrebbero utilizzare i fondi compensativi, però con una capriola dialettica che non convince nessuno. "Sono soldi dovuti - spiegava tempo fa Plano - con la Tav non c'entrano". Gli altri assessori e consiglieri pretendono uno sdegnoso e radicale rifiuto, i sindaci  eletti nelle liste sostenuto dal movimento aspettano guardinghi le mosse di Plano, iscritto al pd, a cui i capi No Tav, con toni non sempre pacati, hanno rivolto un appello-diktat molto chiaro: "Denaro sporco, va rifiutato senza se senza ma". Poi decideranno il da farsi. E' un test di grand eimportanza, al dilà delle somm erogate dal governo, sotto il profilo politico-amministrativo. Potrebbe costituire una svolta storica, dopo anni di sterili conflitti.
Virano: "Frutto di un lavoro corale" 
 "Il complesso delle decisioni prese dai vari organi italiani in quest'ultimo mese dimostra l'impegno e le sinergie messe in campo a tutti i livelli, dal governo, a partire dal ministero delle Infrastrutture e a quello dell'Economia, al commissario di governo e alla Regione, per dare gambe solide alla Torino-Lione". Così Mario Virano, direttore generale di Telt, dopo che questo pomeriggio  il Cipe ha approvato i primi due lotti costruttivi per la tratta transnazionale dell'opera che rende disponibili i fondi per l'avvio dei lavori definitivi sia in Italia che in Francia. A fine luglio il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha dato il via libera al progetto dello svincolo di Chiomonte e poco prima il ministero dell'Ambiente aveva riconosciuto  il raggiungimento di tutti gli obiettivi geognostici del tunnel di Chiomonte, ritenendo adeguata la decisione di terminare lo scavo a 7020 metri. "Tutto questo- ha concluso Virano - è stato il frutto del grande lavoro tecnico svolto da Telt ma anche delle sinergie che si è riusciti a mettere in campo tra i vari livelli istituzionali coinvolti".


Cronaca
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Dal 18 ottobre scorso, su un lungo tratto della costa atlantica francese si susseguono i ritrovamenti di panetti di cocaina purissima. L’inchiesta della procura per adesso si limita a supposizioni
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
È accaduto nel dicembre dello scorso anno al largo delle coste giapponesi: l’inchiesta ha accertato che un pilota si stava scattando dei selfie, mentre l’altro leggeva un libro
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Ex agente segreto britannico, Jack Le Mesurier aveva creato una ong che agisce nei teatri di guerra siriani. Pochi giorni fa la Russia l’aveva accusato di terrorismo
Nuovi guai per Roman Polanski
Nuovi guai per Roman Polanski
Nel 1975, la giovane Valentine Monnier fu violentata senza pietà dal regista in uno chalet di Gstaad: 44 anni ha raccontato tutto, spinta proprio dall’ultimo film di Polanski
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
Paul e Angela, due amanti inglesi, hanno eliminato il ricco marito di lei per poter vivere insieme. A loro carico una serie di messaggi agghiaccianti in cui sognavano di fare sesso nel sangue del marito
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Ha lavorato per quattro anni in ospedale, dove aveva presentato una documentazione falsa: è accusata di quattro decessi e otto persone ferite in modo grave
Ucciso l’hair stylist di CR7
Ucciso l’hair stylist di CR7
Il corpo di Ricardo Marques Ferreira trovato nel letto di un hotel di Zurigo in un lago di sangue. La polizia ha fermato un uomo di 39 anni
Storie di morte dal tir degli orrori
Storie di morte dal tir degli orrori
I messaggi di addio alla famiglia di Pham Thi Tra My, una ragazza vietnamita di 26 anni. Le indagini della polizia sulle spietate bande di trafficanti di esseri umani che dominano le tratte internazionali
Rinviato il processo ai rapitori di Silvia Romano
Rinviato il processo ai rapitori di Silvia Romano
“Nuovi e fondamentali elementi” hanno convinto i giudici keniani a far slittare il processo a carico di tre dei presunti sequestratori della giovane milanese
Londra: nel tir l’ennesima
strage dei migranti
Londra: nel tir l’ennesima<br>strage dei migranti
È il sospetto della polizia, che ammette le difficoltà di dare un nome ai 39 cadaveri ritrovati all'interno di un container. Non si tratta di un caso isolato: numerosi i precedenti