Spagna: allarme “Man O’War”

| Chiuse tre spiagge della Costa Bianca, dove diversi bagnanti sono stati punti da una specie marina particolarmente aggressiva e dolorosa

+ Miei preferiti
All’apparenza sembra una medusa, ma la “Caravella Portoghese”, nome scientifico “Physalia physalis”, in tutto il mondo conosciuta come “Man O’War”, è un organismo pluricellulare marino dotato di tentacoli che dispensano punture estremamente dolorose che in alcuni casi possono addirittura essere fatali.

Ed è proprio una colonia di Man O’War che sta mettendo a serio rischio la stagione estiva di Benidorm, una delle più celebri e battute località della Costa Bianca, in Spagna. Il mese di giugno si era chiuso con sette turisti che hanno dovuto ricorrere alle cure mediche per le punture di Man O’War, ma adesso anche diversi bambini che giocavano a riva sarebbero stati colpiti dai lunghi tentacoli dell’animale, costringendo le autorità a chiudere tre spiagge di Benidorm. Due dei bimbi più colpiti, uno di 7 e l’altro di anni, si trovavano nella spiaggia di “El Pinet” di Elche, a poca distanza da Alicante: entrambi presentavano punture multiple. Il caso peggiore quello di una ragazza inglese di 22 anni, che è stata ricoverata in maniera precauzionale perché presentava numerose punture. La spiaggia di “El Pinet” è stata interdetta ai bagnanti, insieme a “La Marina” ed “El Rebollo”.

Galleria fotografica
Spagna: allarme “Man O’War” - immagine 1
Spagna: allarme “Man O’War” - immagine 2
Cronaca
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia