Smog, revocati i divieti ma la rabbia resta

| Grazie ai forti venti rientrano nei limiti i livelli di polvere sottili ma i proprietari di auto diesel recenti sono lo stesso esasperati: "Sembra un pretesto per costringere la gente a cambiare macchina". Arriva nuova perturbazione

+ Miei preferiti

"Ok, vogliono che cambiamo auto. Vogliono farci spendere migliaia di euro. Non si possono penalizzare anche i diesel Euro 5, sono recenti, con dispositivi all'avanguardia, adesso basta". Lo sfogo di un automobilista torinese è collettivo. Tanti altri esprimono lo stesso stato d'animo con identiche parole. Tornano da oggi, a Torino, i blocchi alla circolazione dei veicoli diesel, che riguardano le auto fino a Euro 5 compresi. Sospeso allo scadere dei dieci giorni di sforamento continuo del livello di micropolveri per non ostacolare gli spostamenti dei cittadini in occasione delle festività natalizie, la limitazione è stata ripristinata nonostante la pioggia battente e il vento previsto per domani.
    Secondo le rilevazioni dell'Arpa, l'Agenzia regionale per l'ambiente, i livelli di Pm10 sono in calo, ma ancora al di sopra dei limiti previsti dalla legge. Nelle prossime ore l'amministrazione comunale valuterà se proseguire con blocco oppure se revocarlo.

   Torino conferma anche per domani il 'semaforo rosso', con il blocco ai veicoli diesel fino all'Euro 5. Lo si apprende dal sito web della Città. La pioggia di queste ore, evidentemente, non è bastata a ridurre le Pm10, in calo ma anche ieri sopra i limiti di legge nonostante il traffico ridotto delle festività. Anche domani, dunque, i veicoli diesel privati, fino ad euro 5 compreso, non potranno circolare in città dalle ore 8 alle ore 19. Per i mezzi commerciali con le stesse caratteristiche il blocco è confermato, ma con orario 8,30-14 e 16-19 dal lunedì al venerdì, 8.30-15 e 17-19 il sabato e nei giorni festivi. In vigore, come tutti i giorni fino al 31 marzo, il divieto per tutte le auto euro 0 con qualsiasi alimentazione, benzina, gpl e metano.

Cronaca
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno
Arrestato il mandante dell’omicidio
di Daphne Caruana Galizia
Arrestato il mandante dell’omicidio<br>di Daphne Caruana Galizia
Si tratta di Yorgen Fenech, spregiudicato proprietario di casinò e a capo di una cordata che si è aggiudicata un appalto miliardario, ma soprattutto collettore di tangenti che spartiva con alcuni ministri maltesi
Francia: il più grande caso di pedofilia
Francia: il più grande caso di pedofilia
Joël Le Scouarnec, chirurgo pediatrico, avrebbe abusato di oltre 250 bambini in quasi vent’anni di attività, malgrado una denuncia per possesso di materiale pedopornografico
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Guy Laliberté sarebbe trattenuto dalla polizia a Tahiti: nel suo atollo privato è stata rinvenuta una grande piantagione di cannabis. La vita esagerata di un eccentrico ex artista di strada diventato miliardario
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Dal 18 ottobre scorso, su un lungo tratto della costa atlantica francese si susseguono i ritrovamenti di panetti di cocaina purissima. L’inchiesta della procura per adesso si limita a supposizioni
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
È accaduto nel dicembre dello scorso anno al largo delle coste giapponesi: l’inchiesta ha accertato che un pilota si stava scattando dei selfie, mentre l’altro leggeva un libro
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Ex agente segreto britannico, Jack Le Mesurier aveva creato una ong che agisce nei teatri di guerra siriani. Pochi giorni fa la Russia l’aveva accusato di terrorismo
Nuovi guai per Roman Polanski
Nuovi guai per Roman Polanski
Nel 1975, la giovane Valentine Monnier fu violentata senza pietà dal regista in uno chalet di Gstaad: 44 anni ha raccontato tutto, spinta proprio dall’ultimo film di Polanski
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
Paul e Angela, due amanti inglesi, hanno eliminato il ricco marito di lei per poter vivere insieme. A loro carico una serie di messaggi agghiaccianti in cui sognavano di fare sesso nel sangue del marito
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Ha lavorato per quattro anni in ospedale, dove aveva presentato una documentazione falsa: è accusata di quattro decessi e otto persone ferite in modo grave