"Stregato dalla ragazzina, giusto il carcere"

| Il prof di Roma non è più in isolamento e spera nei domiciliari dopo una piena, liberatoria confessione. "Le mie scuse non bastano, ho tradito tutti". Il suo nuovo compagno di cella è uno stupratore bosniaco. Rapporti sessuali in un'aula

+ Miei preferiti

Il professor Massimo De Angelis. 53 anni, non è più in isolamento. Dopo la confessione liberatoria (“Non riuscivo a staccarmi da quella ragazzina, sono andato persino dallo psichiatra, poi ho tentato il suicidio. Niente. Mi ero innamorato…”. E Poi: “Ho avuto rapporti sessuali con lei i un’aula della scuola, nel pomeriggio, con la scusa delle ripetizioni di latino. In 25 anni di insegnamento non mi era mai successo nulla di simile. E’ stata come una malattia, chiedo scusa alla mia vittima, ai suoi genitori, alla scuola, alla mia famiglia, soprattutto mio figlio di 22 anni che ha detto questa storia sui giornali. Ho tradito yuyyi….sono quasi contento che mi abbiano scoperto, prima che potesse accadere qualcosa di ancor più grave…Ho cancellato in due mesi una via specchiata, non pretendo nemmeno di essere capito. E’ successo quello che non doveva succedere”. 

I pm hanno colto questo atteggiamento di totale remissione, di confessione piena e in apparenza convinta e intanto l’hanno tolto dalla cella d’isolamento, ora la condivide con un giovane bosniaco che ha assistito, senza intervenire, allo stupro di due quattordicenni agganciate su Fb da parte da un suo coetaneo. Niente stringhe delle scarpe, niente coperte, sorveglianza 24 ore su 24 ma adesso sembra più sereno. Considera il carcere come un provvedimento giustificato dai suoi comportamenti, apprezza il lavoro degli agenti della polizia penitenziaria. Lunedì inizierà la vera vita segregata, con i suoi ritmi, i tranquillanti, le visite dei familiari. Presto sarà ai domiciliari, giusto il tempo di verificare sui suoi pc e telefoni se l’episodio del Massimo è un caso isolato o se avesse l’abitudine di circuire le studentesse minorenni. Se l’analisi sarà rassicurante, De Angeliso, sospeso dall’insegnamento e licenziato in tronco, potrà tornare a casa ai domiciliari in attesa del processo. I pm puntano al giudizio immediato. Le indagini sono finit

Cronaca
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”