Stuprò, uccise e mangiò i resti della sua compagna

| Il "cannibale" a processo in Indiana, USA, gioca la carta dell'infermità mentale ma udienza rinviata dopo la deposizione di un teste che poteva influenzare la giuria. Lui:"Tammy non era spaventata, sapeva di dovere morire"

+ Miei preferiti

Il processo a carico di un uomo accusato di aver stuprato, ucciso e mangiato parti del corpo della sua ex compagna si è concluso con un rinvio delle udienze. Joseph Oberhansley, 38 anni, sta affrontando la vita in prigione senza la condizionale con l'accusa di omicidio, stupro e furto con scasso dopo che i pubblici ministeri dicono ucciso Tammy Jo Blanton, 46 anni, prima di mangiare parti del suo corpo nel 2014. Il suo processo è iniziato mercoledì a Jeffersonville, Indiana, nel Clark County Circuit Court, ma è stato rapidamente interrotto dopo che un testimone statale ha menzionato il suo passato criminale e il suo precedente uso di droga. 

Il testimone era un amico intimo della signora Blanton. Ha detto durante il processo che la sua amica non ha chiamato la poliziaperché "non voleva che lui tornasse in prigione". Ha anche menzionato una conversazione che ha avuto con la sua amica sull'influenza del consumo di droga sul comportamento di Oberhansley.

"Questo lo mette in grande pericolo", ha detto il giudice della Contea di Clark, Vicki Carmichael, giovedì in tribunale aperto. "Un semplice ammonimento a ignorare commenti] arebbe insufficiente e certamente non chiarirebbe i pregiudizi creati dalla testimonianza del testimone".

L'accusa ha accettato. Il processo riprenderà probabilmente a settembre, con una giuria estratta dallo stesso pool.

Il procuratore della contea di Clark Jeremy Mull ha detto ai giurati mercoledì che "Joseph Oberhansley ha macellato Tammy Blanton come se uccidesse un animale da allevamento”. Mull ha detto alla corte che Oberhansley ha ucciso la signora Blanton a casa sua, costringendo la porta del suo bagno, dove si era nascosta per cercare di salvarle la vita. 

In un'intervista videoregistrata con la polizia, Oberhansley ha descritto l'omicidio in termini agghiaccianti, dicendo: "A dire il vero, non era davvero così spaventata, sorprendentemente. Come se sapesse [stava per morire], capisci cosa intendo dire? Il piede che si credeva appartenesse alla madre scomparsa trovata nel lago. "Nei suoi ultimi momenti non gli avrebbe dato piacere vederla spaventata”, spiega il pm.

Lp stato mentale di Oberhansley ha già ritardato il processo di diversi anni. Nel processo, ora annullato, i pubblici ministeri hanno accettato di non perseguire la pena di morte in cambio della promessa dell'imputato di non usare la pazzia come difesa. Ma l'avvocato di Oberhansley, Bart Betteau, mercoledì, ha detto ai giurati che sperava che avrebbero "mantenuto una mente aperta" riguardo allo stato del suo cliente. "Il petto era stato aperto. Il cuore rimosso e mangiato. Mi dispiace di dover riesaminare la questione, ma le prove sono queste. Pensate al processo e dite a voi stessi. E’ comportamento di un uomo sano mentalmente?

Nel 2000, Oberhansley era stato condannato a 12 anni nella prigione di Stato dello Utah per omicidio colposo dopo aver sparato e ucciso la madre di suo figlio in preda a un raptus. Ha anche sparato alla madre, alla sorella e al figlio neonato, poi si è sparato alla testa ed era sopravvissuto.

 
Cronaca
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Per le manifestazioni torinesi in seguito alla chiusura dell'Asilo Occupato. Arresti in Sardegna, Lombardia e Piemonte. I nomi degli arrestati e i danni a loro contestati per migliaia di euro
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Nei boschi dell’Isere, un cacciatore ha ritrovato un corpo smembrato che è stato identificato soltanto grazie all’esame del Dna: si tratta di Vittorio Baruffo, scomparso agli inizi di luglio
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
La polizia sulle tracce di due uomini fuggiti dal luogo dell’agguato su uno scooter nero. Ancora sconosciuti i motivi dell’agguato
Bibbiano, il sindaco Dem querela l'alleato Di Maio
Bibbiano, il sindaco Dem querela l
Ha presentato 147 querele, compresa quella al capo grillino che aveva scritto su FB: "Col Pd non voglio avere niente a che fare...con i bambini tolti ai genitori e addirittura sottoposti a elettroshock..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
Due anni dopo la morte della piccola Maelys, rapita e uccisa da un pedofilo nell'Isere, la madre invoca giustizia. "Quel mostro non esca mai di prigione". Coinvolto in 40 casi di scomparsi ancora irrisolti. La lettera
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
La piccola è scomparsa nel nulla lunedì dai giochi di un parco pubblico: sarebbe stata caricata a forza su un furgone che ha fatto perdere le proprie tracce. La polizia sospetta l’implicazione di qualche familiare
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
L’ennesima tragedia che colpisce un genitore distratto, mentre una legge che obbliga a dotarsi di sistemi salva-bebè giace nei cassetti dei ministeri in attesa di diventare esecutiva
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
La procura di Brescia sarebbe vicina a chiudere le indagini sul delitto di Gorlago. Quadro probatorio solidissimo. Attesa per le repliche della difesa, forse la richiesta di una perizia mentale. Le prove che inchiodano l'ex catechista
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
Alla cerimonia per i 1700 marinai imbarcati sulla "Roma" e su tre cacciatorpediniere, Sean Whelleer, sindaco grillino di Porto Torres, s'è presentato in tenuta da spiaggia. Rabbia di famiglie e militari. Meloni: "mancanza di rispetto"
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Ben 12 capi ultrà della Juve in manette e perquisizioni in tutt’Italia. Accertata l’esistenza di un’organizzazione criminale per mantenere il controllo totale della curva