Svolta nel caso di Mirko Panattoni

| Quasi mezzo secolo dopo il clamoroso rapimento di un bimbo, le analisi hanno permesso di collegare un nome all段mpronta trovata a bordo del Maggiolone Volkswagen usato per il sequestro

+ Miei preferiti
La mattina del 21 maggio 1973, il piccolo Mirko Panattoni, 7 anni, viene rapito davanti alla sua scuola, a Bergamo, caricato a forza su un Maggiolino color nocciola. È un caso che fa scalpore, Mirko è figlio di Enrico Panattoni, un noto pasticcere e mastro gelataio che ha brevettato il gusto “stracciatella”: è uno dei primi sequestri in Italia ai danni di bambini, a parte il caso di Ermano Lavorini del 1969, un bimbo di 12 anni rapito e ucciso poco dopo.

Il sequestro Panattoni dura poco più di due settimane: il 7 giugno, a Pontida, il piccolo viene liberato, dopo il pagamento di un riscatto pari a 300 milioni delle vecchie lire. Nessun componente della banda fu mai preso, e il caso è finito in prescrizione, perso fra gli annali degli irrisolti.

Eppure, 46 anni dopo, la macchina della giustizia – per quanto lenta – dimostra di essere ancora in moto. Il pm Paolo Savio ha depositato proprio in questi giorni un’informativa alla Direzione distrettuale antimafia di Brescia, in cui per al prima volta ci sarebbe il nome di uno dei sequestratori, probabilmente di colui che era al volante del Maggiolino color nocciola, abbandonato in una zona centrale del capoluogo bergamasco.

Grazie alle nuove tecniche forensi, è stato possibile rileggere un’impronta trovata allora ma del tutto inservibile perché non esistevano i database interforze. Per di più, apparteneva a qualcuno incensurato, quindi quasi impossibile da individuare. La nuova analisi è partita da una telefonata, in realtà fatta da un mitomane, che qualche mese fa aveva comunque riacceso i riflettori su uno dei più seguiti e clamorosi casi di cronaca degli anni Settanta. Almeno formalmente, la prova non può portare a condanne per via del tempo trascorso.

Cronaca
Si sveglia dal coma e racconta il delitto
Si sveglia dal coma e racconta il delitto
Paolo Zorzi era l置nico testimone della morte di Marianna Sandon, uccisa nel giugno scorso dall弾x Luigi Segnini. La ricostruzione degli ultimi istanti di vita della donna
Padre di sei figli ucciso da un'onda
Padre di sei figli ucciso da un
nelle foreste canadesi
caccia a un uomo con la barba incolta'>L'ombra di un feroce serial killer
nelle foreste canadesi
caccia a un uomo con la barba incolta
Lnelle foreste canadesi
caccia a un uomo con la barba incolta' class='article_img2'>
Terrore dopo la scoperta dei cadaveri di una giovane coppia, orribilmente mutilati lungo l'Alaska Highway. Scoperto un terzo corpo. Nella zona decine di donne scomparse. Le autorit: "Non fate l'autostop"
Assalto al cantiere Tav: 20 denunciati
Assalto al cantiere Tav: 20 denunciati
Una notte di tensione a Chiomonte: 200 attivisti hanno tentato di avvicinarsi al cantiere dell但lta Velocit. Dopo un lancio di sassi e razzi, domato un pericoloso principio d段ncendio
McDonald's, dipendenti abusati e costretti al silenzio
McDonald
Drammatico report dei sindacati britannici, molto spesso le vittime sono pagate per tacere. Denuncianti oltre 1000 casi di donne molestate. I "predatori" spesso vengono solo trasferiti. La complicit dei manager
Assassina contro assassina
Assassina contro assassina
Le pluri-omicide Rose West e Joanna Dennehy si sono ritrovate nello stesso carcere. Rose stata trasferita, l'altra aveva promesso: "La uccider, la odio"
Messaggio nella bottiglia, ritrovato l'autore
Messaggio nella bottiglia, ritrovato l
L'aveva lanciata nei mari dell'Australia appena 13enne, la lettera ritrovata da 2 pescatori australiani pochi giorni fa su una spiaggia del Sud
Vuole divorziare e affida il suo patrimonio a un amico: sparito
Vuole divorziare e affida il suo patrimonio a un amico: sparito
"'L'amico" ("era un investimento") non vuole restituirli, lei nel frattempo s' riconciliata con il consorte. Un Tribunale le ha dato ragione
Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane
Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane
Aperti gli ossari, recuperate dai periti del pm decine di resti umani che saranno ora esaminati. I media Uk intervistano il fratello di Emanuela, scomparsa a 15 anni
Eredit, i figli di Liz Hurley battono il nonno diabolico
Eredit, i figli di Liz Hurley battono il nonno diabolico
Damian e Kira, nati dalla relazione con il magnate Stephen Bing erano stati estromessi dal nonno da un'eredit da 380 milioni di sterline. "non li considero miei nipoti, mai visti". Ma i giudici gli hanno dato torto