Tav si, Tav no, Tav forse, Tav vedremo

| Singolare balletto nella maggioranza giallo-verde dopo le contraddittorie uscite del ministro delle Infrastrutture. Conte e Di Maio pronti a staccare la spina. Ma Salvini e la Lega: "Andiamo avanti". Francesi amareggiati

+ Miei preferiti

Aveva iniziato il neo ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli con una strana dichiarazione in cui spiegava, in modo un po’ confuso, che la Tav Torino-Lione andava comunque ripianificata da cima fondo, ridiscussa, cambiata in modo radicale. Il movimento No Tav che ha uno strenuo sostenitore nel movimento grillino e del suo stesso fondatore, Beppe Grillo, persino condannato per avere violato il sigillo di un presidio sotto sequestro, del vice ministro dell’Economia, Laura Castelli e dello stesso Di Maio, aveva reagito in modo furibondo, riempiendo di insulti il povero Toninelli e minacciando una diserzione in massa da M5s, definito “traditore”, “come gli altri”, “rinnegato” e altro ancora, non sempre riferibile. L’indomani il ministro, su Facebook, faceva una mezzo retro-marcia, tracciando un quadro demoniaco dei lavori dell’alta velocità, senza tralasciare un riferimento all’ndrangheta poiché, anni fa, un imprenditore aveva avuto l’incarico di asfaltare un piazzale quando aveva ancora i certificati anti-mafia regolari. Poi c’era stata un’inchiesta della procura e costui fu allontanato. Questo singolo episodio, chiarito in ogni dettaglio, è stato usato come pretesto per alzare un po’ di polverone anti-mafia, che non guasta mai. Oggi i media mainstream scrivono all’unisono che “Conte e Di Maio”, costretti ad ingoiare il boccone amaro del Tap nel Salento, una delle battaglie grilline del Sud, che hanno portato tanti voti il 4 marzo, per le pressioni internazionali, sperano di rifarsi sulla Tav, assai meno protetta. Incuranti delle penali, due miliardi, vorrebbero restituire all’Europa 800 milioni già spesi e amen, trasformando il corridoio tra Nord Ovest ed Europa, magari, in un parco giochi con la grotta delle  streghe al posto del tunnel di servizio, già finito. Passato il primo choc, il vice premier Salvini ha dato un “altolà” ai grillini, rinviando di qualche mese ogni decisione, attraverso l’esame di valutazione dell’opera, in corso, che dovrebbe concludersi tra ottobre e novembre. 

"Siamo sinceramente desolati che un progetto di questa portata, al servizio dell'ecologia e dell'economia dei territori, si cancelli per delle considerazioni puramente politiche". Lo ha detto all'ANSA Stephane Guggino, delegato generale del comitato della Transalpine, che promuove la linea ad alta velocità Lione-Torino, commentando l'attuale dibattito in Italia sulla Tav. "Una cosa è certa: abbandonare il progetto costerà all'Italia tanti, tanti soldi" che dovrà rimborsare "senza nulla in cambio". "Osservo che in seno alla coalizione di governo non sono per niente d'accordo", aggiunge. E però a n certo punto, se davvero verrà presa, la decisione di bloccare la Tav "dovrà passare da un voto del parlamento: qualcuno dovrà assumersi le proprie responsabilità".

Difficile dare una valutazione su cosa davvero bolle nelle pentole grilline, stretti tra governismo, populismo e vapori dal vago sapore antagonista. Di fatto rischiano di saltare appali, migliaia di posti di lavoro, la fine di un’infrastruttura sino a ieri strategica, il cui iter è stato sottoposto già volte all’esame di Parlamento e Senato. Insomma, vedremo. Il premier ha fatto sapere che il "dossier non è sul suo tavolo". Grillo pubblica i "9 luoghi comuni sula Tav" sul suo blog, in sostanza per lui bisogna chiudere tutto e amen. Ma “la situazione - come diceva Ennio Flaiano - è grave ma non è seria”. 

m.n.

Cronaca
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Impegnata a Roma sul set di “Gucci”, in cui interpreta Patrizia Reggiani, l’artista è stata raggiunta dalla notizia del sequestro di due dei suoi tre amatissimi french bulldog. Il dog-sitter di fiducia ferito con 4 colpi di pistola
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Anna Leikovic, 21 anni, ha assassinato la donna con un coltello da cucina strappandole diversi organi. La donna aveva scoperto che in sua assenza la figlia era diventata tossicodipendente
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo