"Tendini tagliati e rischio invalidità dopo due mesi ancora in terapia"

| Continuano gli interrogatori dei testimoni della notte Champions, depositate altre decine di denunce "contro ignoti"

+ Miei preferiti
Nessuno si illuda che il tempo spenga i fuochi dell'inchiesta sulla notte Champions in piazza San Carlo a Torino, costata la vita di una donna e 1500 feriti (almeno 300 con lesioni gravi, poi una fascia intermedia e infine chi va tentando di approfittare della situazione) coordinata dalla procura di Torino. Spuntano nuove testimonianze drammatiche. Una a caso. "Quella notte ero in piazza fuori servizio - racconta un appartenente alle forze dell'ordine - e sono stato travolto dalla folla. Mi sono ritrovato, pochi istanti dopo, senza scarpe e con i piedi letteralmente squarciati dai frammenti di vetri. Tagliati tendini e arterie, ho rischiato di morire dissanguato. Sono passati due mesi e la guarigione è ancora lontana, sono stato sottoposto a due operazioni ma i medici temono che possa restare parzialmente invalido. Ho fatto denuncia, per ora contro ignoti, ma non appena le responsabilità saranno chiare, mi tutelerò in ogni sede". Ha cercato di mettersi in contatto con il Comune? "Assolutamente no. Sto ancora cercando un avvocato di fiducia per sottoporgli il mio caso. Mi hanno schiacciato al suolo, sotto avevo un tappeto di vetri. Tutto questo non ha senso, bastava poco per evitare quanto accaduto, a me è andata contra bene. In ospedale ho visto persone messe peggio e una donna è morta…".

Fregolent: "Impressionante catena di errori"

Chi non ha dubbi su chi sono i responsabili di quanto accaduto è l'on. Silvia Fregolent, Pd, che, in una recente dichiarazione ha duramente messo sotto accusa il sindaco Chiara Appendino e la sua giunta M5s: "Quella del 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino non è stata una fatalità ma una colpevole mancanza di professionalità e di capacità organizzativa: l'indagine della Commissione del Comunale presentata a fine luglio, è un atto di accusa durissimo nei confronti della sindaca Chiara Appendino. La sciatteria totale, l'assenza di progettazione e la sottovalutazione con cui 5 Stelle hanno non gestito un evento che vedeva la presenza di 30mila persone è sconcertante. Come è allucinante il bilancio di quella tragica serata che ha causato 1 morto ed oltre 1500 feriti ma che poteva avere addirittura un bilancio ancora più grave. L'impressionante catena di errori, frutto di una colpevole inadeguatezza, è da ascrivere quindi in toto alla Sindaca e alla Giunta Grillina".

"Tutti sapevano, nessuno ha fatto nulla"

"Dalla relazione si apprende che la riunione del tavolo tecnico dell'evento, svolta soltanto il 31 maggio, non ha preso in considerazione il tema della sicurezza nella piazza, che il comandante della Polizia Municipale risulta non aver mai interloquito sull'organizzazione della serata e che Chiara Appendino era al corrente di alcune gravi problematiche come la presenza di bottiglie di vetro molto prima degli incidenti. I 5 stelle si sono fatti sempre forti della loro inesperienza e purtroppo i torinesi hanno pagato sulla loro pelle tanta arroganza e altrettanta incapacità. Un marchio di fabbrica che ne contraddistingue i disastri da Torino a Roma".


Cronaca
Luca ed Edith sono liberi
Luca ed Edith sono liberi
I due giovani, scomparsi nel dicembre 2018 in Burkina Faso, sarebbero riusciti a evadere dal luogo dove una banda li teneva prigionieri. A breve il rientro in Italia
Chelsea Manning tenta il suicidio
Chelsea Manning tenta il suicidio
L’ex gola profonda di WikiLeaks, tornata dietro le sbarre lo scorso anno, rifiuta categoricamente di comparire davanti alla corte federale
Aperto il processo per la strage del volo MH17
Aperto il processo per la strage del volo MH17
In Olanda, in un’aula allestita nella zona dell’aeroporto Schiphol di Amsterdam, le prime battute del processo contro 4 persone sospettate di aver ucciso le 298 persone a bordo
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
Le autorità della Crimea hanno emesso un mandato di cattura per una ragazza che prima degli esisti del terzo e ultimo tampone è fuggita dall’ospedale in cui era in quarantena
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Sarebbero madre e figlio di origine rumena: negano ogni accusa, ma lei è stata arrestata con addosso orecchini preziosissimi, e nell’abitazione del figlio sono stati trovati diversi accessori griffati dell’ereditiera
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali