"Tendini tagliati e rischio invalidità dopo due mesi ancora in terapia"

| Continuano gli interrogatori dei testimoni della notte Champions, depositate altre decine di denunce "contro ignoti"

+ Miei preferiti
Nessuno si illuda che il tempo spenga i fuochi dell'inchiesta sulla notte Champions in piazza San Carlo a Torino, costata la vita di una donna e 1500 feriti (almeno 300 con lesioni gravi, poi una fascia intermedia e infine chi va tentando di approfittare della situazione) coordinata dalla procura di Torino. Spuntano nuove testimonianze drammatiche. Una a caso. "Quella notte ero in piazza fuori servizio - racconta un appartenente alle forze dell'ordine - e sono stato travolto dalla folla. Mi sono ritrovato, pochi istanti dopo, senza scarpe e con i piedi letteralmente squarciati dai frammenti di vetri. Tagliati tendini e arterie, ho rischiato di morire dissanguato. Sono passati due mesi e la guarigione è ancora lontana, sono stato sottoposto a due operazioni ma i medici temono che possa restare parzialmente invalido. Ho fatto denuncia, per ora contro ignoti, ma non appena le responsabilità saranno chiare, mi tutelerò in ogni sede". Ha cercato di mettersi in contatto con il Comune? "Assolutamente no. Sto ancora cercando un avvocato di fiducia per sottoporgli il mio caso. Mi hanno schiacciato al suolo, sotto avevo un tappeto di vetri. Tutto questo non ha senso, bastava poco per evitare quanto accaduto, a me è andata contra bene. In ospedale ho visto persone messe peggio e una donna è morta…".

Fregolent: "Impressionante catena di errori"

Chi non ha dubbi su chi sono i responsabili di quanto accaduto è l'on. Silvia Fregolent, Pd, che, in una recente dichiarazione ha duramente messo sotto accusa il sindaco Chiara Appendino e la sua giunta M5s: "Quella del 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino non è stata una fatalità ma una colpevole mancanza di professionalità e di capacità organizzativa: l'indagine della Commissione del Comunale presentata a fine luglio, è un atto di accusa durissimo nei confronti della sindaca Chiara Appendino. La sciatteria totale, l'assenza di progettazione e la sottovalutazione con cui 5 Stelle hanno non gestito un evento che vedeva la presenza di 30mila persone è sconcertante. Come è allucinante il bilancio di quella tragica serata che ha causato 1 morto ed oltre 1500 feriti ma che poteva avere addirittura un bilancio ancora più grave. L'impressionante catena di errori, frutto di una colpevole inadeguatezza, è da ascrivere quindi in toto alla Sindaca e alla Giunta Grillina".

"Tutti sapevano, nessuno ha fatto nulla"

"Dalla relazione si apprende che la riunione del tavolo tecnico dell'evento, svolta soltanto il 31 maggio, non ha preso in considerazione il tema della sicurezza nella piazza, che il comandante della Polizia Municipale risulta non aver mai interloquito sull'organizzazione della serata e che Chiara Appendino era al corrente di alcune gravi problematiche come la presenza di bottiglie di vetro molto prima degli incidenti. I 5 stelle si sono fatti sempre forti della loro inesperienza e purtroppo i torinesi hanno pagato sulla loro pelle tanta arroganza e altrettanta incapacità. Un marchio di fabbrica che ne contraddistingue i disastri da Torino a Roma".


Cronaca
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Sfregiate le fotografie dei reduci esposte nel centro di Vienna, ennesimo episodio di antisemitismo da parte di gruppi filo-nazisti
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Cercavano animali di grossa taglia per coinvolgerli in rapporti sessuali singoli o di gruppo, poi se ne liberavano. Il caso scoperto dall'associazione Aidaa. Scambi di foto su chat animal sex. Fingevano di volerli adottare dai canili
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti