Tolosa: tutti liberi gli ostaggi

| Un giovane di 17 anni armato di pistola, voleva sacrificarsi per la causa dei gilet gialli. Scartata l’ipotesi del terrorismo, i negoziatori sono riusciti a far rilasciare gli ostaggi, ma lui resta ancora asserragliato nel locale

+ Miei preferiti
È durato cinque ore, l’incubo di quattro persone rimaste nelle mani di un giovane asserragliato in un bar tabacchi di Blagnac, nei dintorni di Tolosa, in Francia. Il giovane, identificato come “Yanis”, 17 anni, si è presentato alla forze dell’ordine come “il braccio armato dei gilet gialli”. Lo scorso dicembre, ha riferito la polizia, il giovane era stato identificato dalla polizia proprio durante una manifestazione piuttosto accesa dei Gilet Janues.

Intorno alle 16:30 di oggi, Yanis è uscito di casa scrivendo in una sorta di testamento di essere rammaricato per ciò che stava per accadere, ma sentiva di dover agire “o i gilet gialli non avrebbero mai vinto”. Entrato nel piccolo bar tabacchi, ha preso in ostaggio cinque persone, fra cui quattro donne, compresa la proprietaria e un’impiegata: l’allarme è scattato poco dopo, facendo confluire a Bagnac un imponente schieramento di polizia e corpi speciali del Raid che hanno blindato il perimetro.

Nel corso del lungo pomeriggio, durante il quale il giovane ha permesso ad un cliente di uscire, fra gli inquirenti si è fatta strada l’idea di un episodio del tutto anomalo che nulla c’entrava con il terrorismo, quanto piuttosto il caso di un giovane con problemi psichici. Alcuni agenti hanno tentato di avvicinarsi al locale, ma Yanis ha esploso alcuni colpi di pistola in aria, minacciando di uccidere uno ad uno gli ostaggi se l’assedio della polizia fosse proseguito. Dopo ore di trattative serrate Yanis ha prima permesso alle donne di telefonare alle famiglie per tranquillizzarle e intorno alle 20 di uscire: prima una, poco dopo le altre tre. Tutte hanno dichiarato di non aver mai temuto per la propria incolumità e di non aver subito alcuna violenza.

Ma Yanis non si è ancora arreso: è tutt’ora asserragliato all’interno del locale, e parla da ore con il negoziatore della polizia.

Cronaca
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne
Pedofilia, in cella docente modello
Pedofilia, in cella docente modello
Scandalo all'università di Auburn, Alabama. noto professore arrestato in Virginia, era in possesso di di un intento numero di video-pedopronografici forse autoprodotte. Stupore di colleghi e studenti
Tre nomi eccellenti
in un traffico di cannabis
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis
Alkiviades David, erede della Coca Cola Hellenis e l’attore Jonathan Rhys Meyers, insieme a un loro socio, trasportavano 5000 piantine di cannabis su un aereo privato
Assassina il marito con il Viagra
Assassina il marito con il Viagra
Arrestata la moglie: con l'aiuto del giovane amante una 46enne egiziana ha ucciso il marito sbriciolando 12 pillole blu nel cibo. Ora rischiano la pena di morte
Apre gli occhi prima dell'espianto
Apre gli occhi prima dell
Incredibile risveglio di un 17enne in coma profondo dopo un incidente stradale. I genitori avevano dato l'autorizzazione all'espianto degli organi. Medici increduli. Lorenzo è tornato a scuola