Tre frati francescani a processo
per un buco da 20 milioni di euro

| Dovranno rispondere davanti alla Legge di un enorme ammanco ai danni delle casse di tre enti dei Frati Minori: soldi affidati ad un faccendiere morto suicida

+ Miei preferiti

Poverelli più o meno, i tre frati che rischiano di andare a processo con un’imputazione “fastidiosa”: 20 milioni di euro di buco nelle casse dell’Ordine Francescano.

Alla faccia degli insegnamenti del poverello di Assisi, che amava ripetere “Desidero poco e quel poco che desidero, lo desidero poco”, Giancarlo Lati, Renato Beretta e Clemente Moriggi dovranno rispondere in giudizio di appropriazione indebita, secondo quando disposto dal giudice per le indagini preliminari di Milano, Maria Vicidomini, che ha respinto la richiesta di archiviazione presentata dai pm Adriano Scudieri e Sergio Spadaro, accogliendo la ferma opposizione della “Casa Generalizia dell’Ordine dei Frati Minori”, per poi disporre l’imputazione coatta dei religiosi.

I tre, da tempo ricoprivano il ruolo di economo in altrettanti enti dei Frati Minori: Giancarlo Lati della “Casa Generalizia”, Renato Beretta della “Provincia di Lombardia San Carlo Borromeo dei Frati Minori” e Clemente Moriggi della “Conferenza dei Ministri Provinciali dei Frati Minori d’Italia”. Ruoli che permettevano loro di amministratore somme ingenti derivanti da donazioni, affitti di immobili e lasciti, distolte dalle casse e consegnate nelle mani di Leonida Rossi, un broker che si sarebbe impegnato ad investirli in Svizzera, assicurando tassi di interesse non inferiori al 12%. Neanche a dirlo soldi svaniti in fretta che avrebbero causato il grosso “buco” nelle casse dell’Ordine Francescano. E quando la storia era diventata di dominio pubblico, con le denunce presentate dai tre enti dei Frati Minori, Leonida Rossi, 78 anni, misteriosa figura di italo-svizzero con residenza in Kenya, avrebbe preferito il suicidio, impiccandosi il 26 novembre del 2015 nella sua villa di Lurago d’Erba, nel comasco.

Nella denuncia che ha ha fatto scattare le indagini, i tre enti segnalavano “operazioni di investimento, promosse e gestite da un sedicente fiduciario-investitore, persona sprovvista di qualsiasi autorizzazione per lo svolgimento di attività finanziarie”, oltre a denunciare “gravi irregolarità nella gestione finanziaria tra il 2007 ed il 2014, con un flusso di denaro superiore a 24 milioni di euro, transitato dalle casse dei tre enti verso alcuni conti correnti bancari svizzeri”.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti