Tre nomi eccellenti
in un traffico di cannabis

| Alkiviades David, erede della Coca Cola Hellenis e l’attore Jonathan Rhys Meyers, insieme a un loro socio, trasportavano 5000 piantine di cannabis su un aereo privato

+ Miei preferiti
Il jet privato stava per lasciare la pista dell’aeroporto di “Robert L. Bradshaw” dell’isola di Saint Kitts, nelle Antille, un paradiso offshore che vanta uno yacht ogni 50 residenti (ma quasi nessuno nato lì, ovviamente).

I tre uomini a bordo, soci in affari, erano ormai certi di avercela fatta: trasportavano 5.000 piantine di cannabis, un numero imprecisato di semi e altri prodotti, per un valore complessivo stimato in 1,3 milioni di dollari. Ma dalla torre di controllo hanno comunicato lo stop immediato, seguito dall’arrivo degli agenti di polizia che hanno sequestrato il velivolo e il carico, oltre ad arrestare i tre passeggeri. Ma perché questa vicenda sia diventata un caso internazionale, finito su tutti i giornali del mondo, è proprio per via dei nomi dei tre, decisamente ingombranti. Il primo, Alkiviades David, per gli amici “Alkie”, miliardario greco erede della “Coca Cola Hellenis”, il suo socio in affari Chase Ergen e l’attore Jonathan Rhys Meyers, che secondo voci non confermate viaggiava in compagnia della moglie e della suocera.

I tre si sono difesi affermando che il carico era perfettamente autorizzato e necessario per “avviare un commercio legale di cannabis privo di THC”, la molecola responsabile dello “sballo”. Contrariamente a Rhys Meyers, rilasciato quasi subito, a finire in manette sono stati Ergen e il miliardario greco, che ha pagato una cauzione di 30mila dollari ma è obbligato a presentarsi in caserma ogni giorno e a comparire a breve davanti alla “Basseterre Magistrate Court”. L’unico ancora dietro le sbarre è Chase Ergen, trovato in possesso anche di dosi di ketamina, che ha dichiarato gli sono necessarie per curare un disturbo bipolare.

Alkie David è lo scapestrato rampollo della famiglia Leventis, che dopo la fusione con la “Coca Cola Company”, gestisce il più grande impianto di imbottigliamento in Europa: un affare che ha portato nelle casse della famiglia circa 53 milioni di euro. Lo scorso mese, Alkie è stato condannato al pagamento di un milioni di euro ad un’ex dipendente che si era rifiutata di fare sesso con lui, e per questo licenziata in tronco.

Jonathan Rhys Meyers, classe 1977, irlandese di Dublino, è invece uno degli attori che rappresentano la nuova generazione di Hollywood: è stato protagonista di numerosi film e serie tv di successo, fra cui i “Tudor”, ma il suo nome è legato ad un mai chiarito tentativo di suicidio ed una dipendenza più volte dichiarata di alcol e droghe. Nel luglio dello scorso anno, è stato arrestato dalla polizia di Miami per aver infastidito i passeggeri del volo su cui era imbarcato, dopo aver aggredito la moglie.

Galleria fotografica
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis - immagine 1
Tre nomi eccellenti<br>in un traffico di cannabis - immagine 2
Cronaca
Condannati a morte gli assassini delle due ragazze
Condannati a morte gli assassini delle due ragazze
Si è concluso dopo poco più di due mesi il processo per l’omicidio di Louisa e Maren, le due ragazze violentate a decapitate in Marocco lo scorso dicembre. Durissima la decisione della corte
Stefano è stato ucciso, caccia al killer
Stefano è stato ucciso, caccia al killer
Svolta nelle indagini sulla morte di Stefano Marinoni, 22 anni, di Baranzate, trovato morto sotto a un traliccio il 4 luglio. Mistero sul movente. Era andato a un appuntamento senza soldi e documenti. Temeva un'estorsione?
Registra le molestie sessuali del capo, condannata per la privacy
Registra le molestie sessuali del capo, condannata per la privacy
Accade in Indonesia, la donna, molestata per anni, ora deve pagare una sanzione di 35 mila dollari. Lo stalker è stato promosso, nessuna conseguenza per lui
Revenge Porn, arriva la galera
Revenge Porn, arriva la galera
Rischia grosso chi posta o diffonde video o immagini di contenuto sessuale esplicito senza il consenso. E intanto il Senato vara "Codice Rosso", più tutela per le donne
Lasciò un messaggio in una bottiglia lanciata in mare, ritrovata 50 anni dopo da un pescatore
Lasciò un messaggio in una bottiglia lanciata in mare, ritrovata 50 anni dopo da un pescatore
La coca sotto il parrucchino
La coca sotto il parrucchino
Maldestro e quasi comico tentativo di un uomo in arrivo dalla Colombia di nascondere mezzo kg di cocaina sotto il toupé: l’effetto innaturale ha attirato l'attenzione della polizia spagnola
Forse bullizzato, 14enne si lascia stritolare dal treno davanti si compagni di scuola
Forse bullizzato, 14enne si lascia stritolare dal treno davanti si compagni di scuola
Il 'compagno' presidente Kin Jong Un viaggia in Mercedes ultralusso
Il
Vuoi uccidere una donna ebrea? Fatti 15 'canne' e sarai assolto
Vuoi uccidere una donna ebrea? Fatti 15
Caso Vannini, a chi Viola
ha 'coperto le spalle?
Caso Vannini, a chi Viola<br>ha
L'inchiesta-bis sulla morte di Marco Vannini rischia di ribaltare le prime sentenze. L'intercezzione della fidanzata di Federico Ciontoli coincide con la testimonianza di un commerciante. A sparare fu il figlio di Antonio Ciontoli?