"Ecco tutta la verità su Pamela"

| Oseghale, l'unico rimasto in carcere per la 18enne romana uccisa e fatta a pezzi a Macerata il 30 gennaio pronto a collaborare con la giustizia dopo che ha saputo della nascita della sua seconda figlia

+ Miei preferiti

Innocent Oseghale, rimasto solo in carcere con l’accusa di omicidio di Pamela Mastropietro, ha chiesto di essere interrogato. Gli avvocati Simone Matraxia e  Umberto Gramenzi, ha depositato in procura l’istanza per l’interrogatorio. Lui della nascita del suo secondo figlio, avuto dalla convivente, un’italiana, e adesso freme per uscire. Tenta di giocarsi l’ultima carta me le possibilità che possa andarsene libero dal carcere sono ridotte a zero. 

Aveva incontrato per caso Pamela in fuga dalla comunità Pars la mattina del 30 gennaio; sotto le videocamere di via Spalato l’ha portata a casa sua, nella mansarda di via Spalato. Nella notte alle 22, con l’aiuto di un tassista abusivo,ha portato in taxi a Casette Verdini i due trolley con i resti della povera diciottenne per poi abbandonarli in una scarpata. Poi il suo Dna ritrovato sul corpo sezionato della vittima. Infine le impronte nel sangue della ragazza, nonostante il tentativo di cancellarlo con la candeggina. “E’ vero, è venuta a casa mia, avevano fatto la spesa nel market vicino, stava bene, lei si era fatta dare una dose di eroina per 50 euro da Lucky Desmond, poi si era sentita male. Ho avuto paura…sono fuggito, quando sono tornato tutto era pulito e in ordine, non so niente di cosa sia stato fatto al corpo, sono innocente”. 

 Nell'avviso di chiusura indagini, gli inquirenti hanno contestato solo a lui l’omicidio volontario aggravato, stupro, vilipendio, distruzione, occultamento di cadavere e violenza sessuale ai danni di una persona in condizioni di inferiorità psichica o fisica. Gli altri due nigeriani  Lucky e Lucky Desmond, scagionati dal delitto, restano però in carcere per spaccio di eroina.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti