Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi

| Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente

+ Miei preferiti
“Ha fatto la fine che meritava”: è solo uno dei tanti commenti che sui social accompagnano la notizia della morte di Richard Huckle, ucciso a coltellate in un carcere dello Yorkshire.

Huckle, 33 anni, condannato nel 2016 a 22 ergastoli per aver ammesso lo stupro di 71 bambini, molti con pochi mesi di vita (anche se si sospetta siano più di 200), era considerato uno dei peggiori pedofili mai apparsi in Gran Bretagna. Il suo nome era comparso sui tavoli delle polizie di mezzo mondo nel 2011, quando un’inchiesta sulla pedofilia aveva scoperchiato l’organizzazione di Brian Way, imprenditore noto nell’ambiente per essere uno dei maggiori distributori di film per pedofili. Way aveva l’abitudine di registrare informazioni sulle centinaia di clienti e sui fornitori, buona parte dei quali residenti nel Queensland, in Australia. L’elenco finisce sulla scrivania di Jon Rouse, capo della “Argos”, una task force creata dalla polizia australiana espressamente per smantellare la rete di pedofilia. Nel corso delle indagini e di diversi controlli incrociati, fra i clienti più attivi spunta il nome di Richard Huckle, orgoglioso autore di numerosi documenti video caricati su un forum frequentato da pedofili.

Mascherandosi da insegnante e missionario, Huckle agiva soprattutto in Malaysia, dove era sbarcato per la prima volta nel 2006, durante un sabbatico dagli studi: si sposta poi in Cambogia, e si iscrive all’università di Kuala Lumpur: aveva trovato terreno fertile, violentando i bambini delle famiglie più povere, quelle che non avrebbero saputo a chi rivolgersi.

La “National Crime Agency” inglese riceve una segnalazione dai colleghi australiani che avverte della sua attività online e dei reati commessi: la polizia lo arresta all’aeroporto di Gatwick, dov’era arrivato per festeggiare il Natale insieme alla famiglia. 

In una lucida follia, Huckle teneva un diario dettagliato delle sue violenze, con tanto di nomi, luoghi, date e descrizioni, ed aveva addirittura scritto “Pedophiler & Poverty”, una guida pratica per orientare i pedofili nella più facile realtà mediorientale. Nelle prime pagine, affermava: “Se dovessi provare le mia abilità predatoria in Occidente non durerei un mese: qui invece è tutto più semplice”.

È stato ritrovato senza vita all’interno del carcere di massima sicurezza “Full Sutton”, a East Yorks: secondo una fonte interna, sembra “sia stato accoltellato con un’arma affilata costruita artigianalmente che non è stata ancora recuperata”.

Galleria fotografica
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi - immagine 1
Cronaca
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale