Vallette, guerra straordinari finisce in procura

| Prima segnalazione, nei guai un commissario con precedenti giudiziari per corruzione. Indagini per verificare se si tratti di episodi isolati o no. Adesso il funzionario avrebbe utilizzato ore di lavoro per fini personali

+ Miei preferiti
Forse il caso non è isolato, ma intanto il riflettore s'è acceso sulle richieste di lavoro straordinario nelle pubbliche amministrazioni. Si parte dal carcere delle Vallette ma risultano già molti epsiodi al vaglio delle amministrazioni.  Il vice comandante della polizia penitenziaria delle Vallette, M. C., sarebbe infatti nei guai per via di alcune ore extra di utilizzate per fatti non collegati al suo lavoro. Il caso è stato segnalato nei giorni scorsi in Procura a Torino e adesso sono in corso ulteriori accertamenti per capire se si tratti di un episodio isolato o di un’abitudine consolidata nel tempo. Lo stesso soggetto, nel 1998, quando era ispettore della polizia penitenziaria sempre alle Vallette, era già rimasto coinvolto in una vicenda dai contorni spiacevoli. Si occupava di gestire lo spaccio ed era finito agli arresti domiciliari per tre mesi perché prendeva una percentuale dai fornitori, il 5 per cento. Una gabella che poteva essere in denaro o in merce, con cadenza trimestrale. Pena la rescissione del contratto.
I fatti attuali risalgono a fine novembre dello scorso anno, quando era ancora alle Vallette, e riguardano delle ore di straordinario segnate senza motivo. Sull’accaduto è già stato redatto un rapporto dettagliato che è stato trasmesso al direttore del carcere per avviare un procedimento disciplinare. “Per aver effettuato lavoro straordinario – si legge nella nota – oltre il proprio orario, non giustificato da alcuna esigenza di servizio, né da preventiva autorizzazione”. Il direttore ha poi inoltrato a fine dicembre la relazione al dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap) a Roma. La vicenda è nata nell’ambito di una serie di accertamenti sugli straordinari eseguiti dal personale della polizia penitenziaria. E il caso è stato segnalato in procura a Torino. Le ipotesi di reato che si ravvisano sono tentata truffa e falso. Già in precedenza il commissario capo M. C. era stato rimosso nel novembre 2016 dall’incarico di coordinatore del Nucleo Traduzioni e Piantonamenti di Torino. E anche in quell’occasione era stata accertata, nell’ambito di un’indagine del provveditore regionale, una cattiva gestione per disparità di trattamento circa i turni e lo straordinario dei suoi sottoposti.
 

Cronaca
Luca ed Edith sono liberi
Luca ed Edith sono liberi
I due giovani, scomparsi nel dicembre 2018 in Burkina Faso, sarebbero riusciti a evadere dal luogo dove una banda li teneva prigionieri. A breve il rientro in Italia
Chelsea Manning tenta il suicidio
Chelsea Manning tenta il suicidio
L’ex gola profonda di WikiLeaks, tornata dietro le sbarre lo scorso anno, rifiuta categoricamente di comparire davanti alla corte federale
Aperto il processo per la strage del volo MH17
Aperto il processo per la strage del volo MH17
In Olanda, in un’aula allestita nella zona dell’aeroporto Schiphol di Amsterdam, le prime battute del processo contro 4 persone sospettate di aver ucciso le 298 persone a bordo
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
Le autorità della Crimea hanno emesso un mandato di cattura per una ragazza che prima degli esisti del terzo e ultimo tampone è fuggita dall’ospedale in cui era in quarantena
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Sarebbero madre e figlio di origine rumena: negano ogni accusa, ma lei è stata arrestata con addosso orecchini preziosissimi, e nell’abitazione del figlio sono stati trovati diversi accessori griffati dell’ereditiera
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali