Via della seta, Virano premiato a Ginevra

| Alta Velocità tra Europa, Russia e China. Il presidente Telt tra i promotori della linea euroasiatica

+ Miei preferiti

Mario Virano, Direttore Generale di TELT (Tunnel Euralpin Lyon Turin), ha ritirato al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra il Golden Chariot International Transport and Environmental Award, per il lavoro svolto a sostegno del Forum delle Città della nuova Via della Seta. Il progetto di Mir Initiative, partito da Torino, prevede la realizzazione di un grande collegamento ferroviario ad alta velocità tra le principali città europee con la Russia e il Medio Oriente fino a Pechino.  Il riconoscimento, assegnato nel corso della conferenza "Sustainable development goals of sustainable transport and peace", è stato istituito nel 2004 dalla Foundation of Social Programmes Implementation per promuovere le migliori pratiche in termini di innovazione, nuove idee e tecnologie nel campo dei trasporti. Il Forum delle Città della Via della Seta è stato selezionato fra 54 progetti candidati da oltre 30 Paesi. "La via della Seta ferroviaria non è solo un progetto che favorisce lo sviluppo della logistica e la difesa dell'ambiente attraverso il riequilibrio modale – ha dichiarato Virano ricevendo il premio – ma è soprattutto una grande iniziativa di cooperazione internazionale, che si propone di migliorare le relazioni tra l'Europa e i Paesi asiatici, dall'Atlantico al Pacifico, avvicinando i cittadini di diverse nazioni attraverso l'utilizzo delle città come strumenti di dialogo. La Torino–Lione avrà un ruolo centrale in questa importante strategia europea ed eurasiatica".  In Italia a fine 2015 è stata sottoscritta la 'Carta di Torino' fra le città aderenti alla Nuova via della Seta ferroviaria. Un impegno fra sindaci, esponenti politici, imprenditori a sviluppare un progetto che ha l'obiettivo di collegare 223 città su un totale di 87.700 km di rete ferroviaria. Fino ad oggi hanno aderito al Forum oltre 50 città, ultime delle quali le cinesi Harbin e Guang'an, località del Sichuan.


Cronaca
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”
I nuovi misteri del furto del secolo
I nuovi misteri del furto del secolo
Due episodi si aggiungono al clamoroso furto di gioielli dello scorso novembre al castello di Dresda. Qualcuno avrebbe offerto due dei preziosi ad una società, chiedendo anche di indagare sulle misure di sicurezza del museo
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Madalyn Davis, che da poche settimane si era trasferita in Australia, è caduta da una pericolosa scogliera nella costa di Sydney