Violenza privata a giornalista, condannati tre NoTav

| Sono gli anarchici Giuliano Borio, Davide Giacobbe e Maurizio Mura, un albergatore torinese redattore di Radio Black Out

+ Miei preferiti
Condannati a un anno di reclusione, per violenza privata a una cronista del quotidiano La Repubblica, tre attivisti No Tav di area anarchica. La sentenza (pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo) in Tribunale a Torino. Come risarcimento danni i tre dovranno anche, su indicazione della vittima, devolvere la somma di 2000 euro a Casa Ugi, l'istituzione torinese che ospita, nell'ex stazione della monorotaia accanto all'ospedale infantile "Regina Margherita", i bambini malati e le loro famiglie. La giornalista, tutelata dall'avvocato Matteo Grognardi dello Studio Bertolino, era stata circondata, intimorita e minacciata da un gruppo di No Tav mentre seguiva, in servizio, nell'agosto 2013, una delle tante manifestazioni davanti al cantiere di Chiomonte. Davide Giacobbe detto 'Giobbe', di Varese, Giuliano Borio, valsusino di Avigliana, e Maurizio Mura, gestore di un bed & breakfast a Torino, l'avevano attorniata, costretta a seguirli nei boschi e portata verso l'abitato di Giaglione, dove hanno preteso anche di controllare i suoi documenti e di annotare targa e modello dell'auto sulla quale era arrivata in val di Susa per seguire la manifestazione, dedicata agli "over 50", poteva contare anche sulla presenza di numerosi autonomi ed anarchici dei segmenti più violenti. I condannati era difesa dai legali del Legal Team No Tav, in particolare da Valentina Colletta e Claudio Novaro. 
Cronaca
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Una traccia di DNA incastra un noto esponente dell'estrema destra: Walter Lubcke, 65 anni, dei cristiano-democratici, viveva da anni minacciato dai neo-nazisti. Aveva gestito i centri di accoglienza per i migranti
Milf disperata: 'Ridatemi il mio toy-boy'
Milf disperata:
Una 45enne inglese conosce algerino 30enne in chat, lo sposa nel 2017 ma a lui viene rifiutato il visto d'ingresso in UK. "Non voglio trasferirmi in Algeria, sono sola e depressa". Un giudice non crede alla loro relazione
Cieco gli sfiora l'auto, scende e lo picchia
Cieco gli sfiora l
Incredibile episodio di violenza stradale a Parigi. L'autista di una Audi aggredisce il cieco e il pedone che lo aiutava perché il suo bastone gli ha sfiorato la fiancata dell'auto
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
Si ribella noto artigiano inglese a cui gli ispettori vogliono proibire di usare le scope per togliere la polvere definita "pericolose per la salute". "Mi dispiace, lo faccio da 40 anni e continuo". Tra i suoi clienti May, Ronaldo e Adele
"Amanda, per favore chiudi il becco"
"Amanda, per favore chiudi il becco"
Il più famoso giornalista tv della Bbc, Piers Morgan, attacca Amanda Knox dopo il suo viaggio in Italia. "Se potessi intervistarla le chiederei, perché hai mentito?" Lei: "Fa così perché ho rifiutato il suo invito in tv"
La pedofila non si pente: 'Tutti commettono errori'
La pedofila non si pente:
L'ex assistente sociale Vanessa George, in carcere da 9 anni per avere abusato e fotografato 64 minori, vuole la libertà sulla parola. Si lamenta: "Se mi scarcerano nessuno mi aiuterà"
Arrestati i truffatori di George Clooney
Arrestati i truffatori di George Clooney
La coppia di italiani bloccata dalla polizia thailandese, che insieme alle forze dell’ordine italiane era da tempo sulle tracce dei due. Anni fa avevano creato una linea di abbigliamento a nome dell’attore americano
Londra, ancora sangue sulle strade
Londra, ancora sangue sulle strade
In meno di 24 ore, due giovani sono stati uccisi in altrettanti agguati e diversi altri sono ricoverati in gravi condizioni. La città sempre più nelle mani di spietate gang giovanili
Una serra di marijuana in una sala bingo
Una serra di marijuana in una sala bingo
A Kettering, in Inghilterra, la polizia ha fatto irruzione in un edificio che fino allo scorso gennaio ospitava una sala giochi. Ogni spazio era stato destinato ad ospitare migliaia di piantine di marijuana
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Da un controllo in cui sono stati trovati 25 kg di marijuana, gli agenti della Questura sono riusciti a risalere ad una delle fonti dello spaccio, nelle Marche