Volo MH370, il pilota kamikaze aveva pianificato il suicidio

| Ai comandi un uomo depresso che aveva deciso di suicidarsi precipitando nell'Oceano. Nel 2014 morirono in 239, partiti da Kuala Lumpur a Pechino. L'Fbi ha ritrovato il simulatore nella sua villa, aveva tracciato il percorso

+ Miei preferiti

Il capitano dell'MH370 aveva  chiuso il copilota fuori dalla cabina di pilotaggio e poi fece schiantare l'aereo in un omicidio-suicidio. Sono le conclusioni ufficiali dell’inchiesta sulla tragica fine del MH370 era in viaggio da Kuala Lumpur a Pechino con 239 persone a bordo, precipitato  l'8 marzo 2014, sino a ieri uno dei più grandi misteri della storia dell’aviazione. Il pilota Shah - che ha aveva ricostruito il volo fatale a casa su un sofistico simulatore - era depresso da qualche mese. Ora, un suo collega capitano del 777 ha confermato che “il suo caro amico si è schiantato deliberatamente usando aereo. Non ha senso. È difficile riconciliarsi con l'uomo che conoscevo. Ma è la conclusione ufficiale", ha detto pilota senza nome a The Atlantic.

Come ufficiale superiore era stato facile indurre il copilota Fariq Abdul Hamid, 27 anni, ad uscire cabina di pilotaggio e poi chiudere la porta blindata,"Tutto quello che aveva da dire era ‘vai a controllare qualcosa’ e lui avrebbe obbedito”, ha detto. Il collega pilota ha ipotizzato che lo stato mentale di Shah avrebbe ha contribuito alla sua decisione. "Il matrimonio di Zaharie è finito male. In passato ha avuto relazioni con alcune assistenti di volo", ha detto.

C'è stata anche l’ipotesi che l'aereo fosse stato depressurizzato, il che significa che tutti quelli a bordo sarebbero morti di asfissia.

Mike Exner, membro del Gruppo Indipendente di investigatori che indaga sull'incidente, ha studiato in dettaglio i dati radar dei movimenti dell'aereo.

L'aereo è salito a 40.000 piedi e poi ha compiuto una svolta brusca per accelerare gli effetti della decompressione per stordire i passeggeri.

Maschere di ossigeno progettate per funzionare a 13.000 piedi con solo 15 minuti di rifornimento sarebbe stato inutile. Il capitano Shah aveva un respiratore che gli avrebbe permesso di volare per ore. Padre di tre figli, cuoco appassionato e pescatore appassionato, Shah viveva con sua moglie in una lussuosa comunità recintata dove si diceva che avesse costruito un proprio simulatore di volo.

Il Malaysia Airlines Flight MH370 era decollato da Kuala Lumpur e si dirigeva a Pechino con 239 persone a bordo. i passeggeri includevano studiosi cinesi, una coppia luna di miele ritardata e molti lavoratori. Ma alle 12.14 dell'8 marzo 2014, Malaysia Airlines perse i contatti con l’MH370 vicino all'isola di Phuket nello stretto di Malacca. Prima di questo, le autorità malesiane ritengono che le ultime parole ascoltate dall'aereo, sia dal pilota o copilota, è stato "Good night Malaysian tre sette zero”. Ha continuato a volare per circa sette ore quando il carburante sarebbe esaurito. Gli esperti hanno calcolato il luogo più probabile del crashdown  intorno a 1.000 miglia ad ovest di Perth, Australia. Una ricerca sul fondo marino non è riuscito a trovare relitti o tracce.

Un'ispezione dell'FBI del simulatore ha scoperto che lo ha usato per ricreare un volo approssimativamente corrispondente al percorso dell'MH370, che termina nell'Oceano Indiano dopo l'esaurimento del carburante.

Cronaca
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Anna Leikovic, 21 anni, ha assassinato la donna con un coltello da cucina strappandole diversi organi. La donna aveva scoperto che in sua assenza la figlia era diventata tossicodipendente
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi