Andora, dove il crimine non ha speranze

| Quinta edizione del Festival AG Noir che ancora una volta affronta uno dei generi letterari più amati, ma si lega alla realtà con la presenza di professionisti come Fabio Federici e Alessandro Meluzzi, che con i casi di cronaca ci convivono

+ Miei preferiti
Si è conclusa la quinta edizione del “Festival AG Noir” di Andora, la prima senza Andrea G. Pinketts, il giallista dei navigli milanesi scomparso lo scorso dicembre che fin dall’inizio aveva dato il proprio appoggio all’idea della manifestazione. Anche per la nuova edizione, in programma fra il 9 ed il 13 luglio presso i giardini di “Palazzo Tagliaferro”, nel cuore storico di Andora, la formula è rimasta intatta: una rassegna letteraria dedicata al genere “Noir”, con la presenza di diversi autori di prestigio, ma senza dimenticare un affondo nella cronaca reale, arricchita dalla partecipazione di coloro che i casi più mediatici li vivono ogni giorno in prima persona come mestiere: crime analist, investigatori, psicologici e giornalisti.

La novità dell’edizione numero cinque, con la direzione artistica di Christine Enrile nella veste di padrona di casa e di presidente di “C|E Contemporary”, l'associazione che organizza l'evento con la collaborazione del Comune di Andora, è stata un’anteprima dei 13 autori in gara nel concorso letterario, ma anche un focus dedicato alla figura di Amanda Knox, la studentessa americana che insieme all’ex fidanzato Raffaele Sollecito è stata prima accusata e poi scagionata per il delitto tutt’ora senza colpevoli di Meredith Kercher. A “Rio Edizioni Oligo”, partner editoriale dell’evento, è stata dedicata una serata, così come agli autori di “Noir Rizzoli”.

Numerosi gli ospiti che si sono avvicendati sul palcoscenico di AG Noir: da Luciano Garofano, ex ufficiale dei carabinieri, Fabio Federici, crime analyst, colonnello dei Carabinieri e Medaglia d’Oro al Valor Civile, lo psichiatra a psicologo clinico Alessandro Meluzzi, il caporedattore del programma “Quarto Grado” Rosa Teruzzi, Andrea Biavardi, direttore del settimanale “Giallo”, Giorgio Ballario, cronista de “La Stampa” e Luca Crovi, esperto di crime fiction e redattore della “Sergio Bonelli Editore”.

Successo di pubblico per ogni serata, in particolare per quella di sabato 13, animata da Fabio Federici, Alessandro Meluzzi, coppia affiatata di autori con all’attivo numerosi libri di successo, primi per vendite anche al Festival della Letteratura di Mantova, che hanno presentato “Il Crime Analyst” (Edizioni Oligo), il loro nuovo volume, insieme a Francesco Bruno, neuropsichiatra e decano di criminologia, ex professore alla Sapienza di Roma oggi ordinario di Pedagogia Speciale all’Università della Calabria. Una serata in cui si è tentato di rispondere al futuro della criminologia, fra i nuovi strumenti e i percorsi che sempre più guidano verso la verità gli investigatori e i crime analyst. Il giorno prima, il colonnello Federici ha anche presentato “Sangue del tuo sangue” (ed. Cairo), nuovo volume di Andrea Biavardi, direttore del settimanale “Giallo”.

Galleria fotografica
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 1
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 2
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 3
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 4
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 5
Andora, dove il crimine non ha speranze - immagine 6
Cultura
Sotto i gargoyle di Notre-Dame
Sotto i gargoyle di Notre-Dame
Non si tratta di statue esoteriche o misteriose, il loro scopo è quello di abbellire le grondaie della cattedrale. Sono sopravvissute all’incendio di metà aprile, come molte altre opere d’arte
Il male si può vincere, ma non da soli
Il male si può vincere, ma non da soli
In Oltrebosco (ed. La Strada per Babilonia), lo scrittore Lorenzo Bosisio racconta la parabola di ragazzi che hanno perso la speranza in mondi ostili. Ma si può rinascere. Con l'aiuto di chi ha voluto incrociare uno sguardo sofferente
Come evolvono le mafie
la lezione del pm Pignatone
Come evolvono le mafie<br>la lezione del pm Pignatone
Università di Torino e Libera di Don Ciotti hanno ospitato la lectio magistralis del pm di Roma sul crimine organizzato e su come si va trasformando la Piovra in Italia ma non solo
Violenza sulle donne e uomini egoisti
Violenza sulle donne e uomini egoisti
Nel romanzo di Sonia Paolini "Beethoven's Silence...io sono Irina e sono Elise..." (ed. Lettere Animate) la storia di una giovane clandestina romena vittima di violenze e abusi. Il segreto di rinascere
La vita è, o può essere, bella anche da invalidi
La vita è, o può essere, bella anche da invalidi
L'autobiografia ("Io, vivace invalida senza frontiere") di Paola Giusti, 74 anni, che 16enne fu colpita da una disabilità motoria, racconta la sua vita straordinaria tra amori, lavoro, conflitti. Senza lamentarsi mai
Non solo web, di nuovo biblioteche
Non solo web, di nuovo biblioteche
Iniziativa contro-tendenza di una circoscrizione comunale di Torino che inaugura sabato "Quinta copertina", due sale di lettura con 6 mila libri, la prima sul territorio, a cura dei volontari dell'associazione SanTourin
La Casa delle Arti, nel cuore di Torino
La Casa delle Arti, nel cuore di Torino
Un nuovo polo culturale nel Borgo Medievale del Valentino dedicato ad Alfonso d'Andrade, fondato da due operatori ambizioni e combattivi, Enrica Merlo e Max Ponte. Il progetto e le idee
L'Italia è ancora (molto) omofoba
L
Nel romanzo "Un'altra metà" di Streusa si racconta come l'omofobia ancora si manifesta nella società e come combatterla in modo coraggioso, aperto e senza pregiudizi
Prima lo stalker s'innamora e poi odia
Prima lo stalker s
Nel romanzo "La rete" di Elisa Giobbi (ed. Stampa Alternativa) una storia drammatica che si ispira al diffuso fenomeno dello stalking. Tra condanne, immeritato perdono e continui cambi di scena
Follia è non avere paura
Follia è non avere paura
"Words" di Alessandro Gatta è un viaggio nell'autocoscienza, ma davvero senza filtri o limiti. La voce e la parola, gli artisti scelti come compagni di vita. Felici o infelici, il costo è sempre alto. Ma entusiasmante