L’esercito degli scrittori

| Fra i numerosi eventi del Salone del Libro di Torino, anche il “Collettivo Scrittori Uniti”, un’idea del tutto insolita di Claudio Secci, in un ambiente che si nutre di invidie e antipatie

+ Miei preferiti
Di Germana Zuffanti

È stato presentato domenica 12 maggio al Salone del Libro di Torino 2019 un evento unico nel suo genere, una presentazione che ne racchiude un’altra, ideata dallo scrittore Claudio Secci. Classe 1979, autore di “Occhi lucidi”,sequel di un suo altro grande successo editoriale dal titolo “ A piedi nudi” (Leucotea Editore), ha presentato al pubblico del salone torinese il suo ultimo libro, ma ha altresì raccontato il suo impegno nell’ideazione di una realtà comunitaria di autori, il “CSU, Collettivo Scrittori Uniti”. Un collettivo di scrittori che hanno unito le loro forze (anche in occasione dell’evento torinese), lavorando fianco a fianco, gli uni per gli altri, in un doppio stand che a conti fatti ha venduto come una casa editrice di medie-grandi dimensioni.



Claudio Secci è noto al pubblico per i suoi romanzi di vario genere, più volte finiti fra i più letti e venduti su Amazon: al Salone ha riportato, dopo il grande riscontro dell’anno scorso, la storia di una Gisèle – la protagonista dei suoi romanzi – ormai adulta che acquista consapevolezza ed affronta i problemi dei giovani d’oggi. Un libro da leggere, insieme agli altri ospitati nel corso dell’evento del Lingotto, diversi nell’impostazione e nei contenuti, ma tutti con un minimo comune denominatore che rappresenta il vero punto di forza, ovvero essere parte di una rete creata ed ideata in una logica di condivisione.

Un’occasione che ha permesso di conoscere il libro di Imma Venturo “Saziare la bulimia”, un viaggio autobiografico molto toccante e crudo in un problema che attanaglia i giovani sin dalla più tenera età, un male oscuro dal quale l’autrice è uscita e che racconta senza veli per aiutare gli altri. Quindi i volumi di Franca Turco, una scrittrice per l’infanzia, e di Daniela Borla, artista che ha catturato piccole storie di vita quotidiana e ha scelto di metterle su carta. Per finire con le due frizzanti Ilaria Ferraro e Simona Di Iorio, autrici di un thriller dal sapore di film americano, “Le verità di Numeesville”.

Fare e diffondere cultura è stato ciò che si è respirato sentendo parlare questi autori. Un'idea di gratuità e fraternità rara, in un mondo che spesso si nutre di rivalità.

Video
Galleria fotografica
L’esercito degli scrittori - immagine 1
Cultura
Sotto i gargoyle di Notre-Dame
Sotto i gargoyle di Notre-Dame
Non si tratta di statue esoteriche o misteriose, il loro scopo è quello di abbellire le grondaie della cattedrale. Sono sopravvissute all’incendio di metà aprile, come molte altre opere d’arte
Il male si può vincere, ma non da soli
Il male si può vincere, ma non da soli
In Oltrebosco (ed. La Strada per Babilonia), lo scrittore Lorenzo Bosisio racconta la parabola di ragazzi che hanno perso la speranza in mondi ostili. Ma si può rinascere. Con l'aiuto di chi ha voluto incrociare uno sguardo sofferente
Come evolvono le mafie
la lezione del pm Pignatone
Come evolvono le mafie<br>la lezione del pm Pignatone
Università di Torino e Libera di Don Ciotti hanno ospitato la lectio magistralis del pm di Roma sul crimine organizzato e su come si va trasformando la Piovra in Italia ma non solo
Violenza sulle donne e uomini egoisti
Violenza sulle donne e uomini egoisti
Nel romanzo di Sonia Paolini "Beethoven's Silence...io sono Irina e sono Elise..." (ed. Lettere Animate) la storia di una giovane clandestina romena vittima di violenze e abusi. Il segreto di rinascere
La vita è, o può essere, bella anche da invalidi
La vita è, o può essere, bella anche da invalidi
L'autobiografia ("Io, vivace invalida senza frontiere") di Paola Giusti, 74 anni, che 16enne fu colpita da una disabilità motoria, racconta la sua vita straordinaria tra amori, lavoro, conflitti. Senza lamentarsi mai
Non solo web, di nuovo biblioteche
Non solo web, di nuovo biblioteche
Iniziativa contro-tendenza di una circoscrizione comunale di Torino che inaugura sabato "Quinta copertina", due sale di lettura con 6 mila libri, la prima sul territorio, a cura dei volontari dell'associazione SanTourin
La Casa delle Arti, nel cuore di Torino
La Casa delle Arti, nel cuore di Torino
Un nuovo polo culturale nel Borgo Medievale del Valentino dedicato ad Alfonso d'Andrade, fondato da due operatori ambizioni e combattivi, Enrica Merlo e Max Ponte. Il progetto e le idee
L'Italia è ancora (molto) omofoba
L
Nel romanzo "Un'altra metà" di Streusa si racconta come l'omofobia ancora si manifesta nella società e come combatterla in modo coraggioso, aperto e senza pregiudizi
Prima lo stalker s'innamora e poi odia
Prima lo stalker s
Nel romanzo "La rete" di Elisa Giobbi (ed. Stampa Alternativa) una storia drammatica che si ispira al diffuso fenomeno dello stalking. Tra condanne, immeritato perdono e continui cambi di scena
Follia è non avere paura
Follia è non avere paura
"Words" di Alessandro Gatta è un viaggio nell'autocoscienza, ma davvero senza filtri o limiti. La voce e la parola, gli artisti scelti come compagni di vita. Felici o infelici, il costo è sempre alto. Ma entusiasmante