Gay per colpa di una app

| Il 17 ottobre, un tribunale di Mosca aprirà la causa intentata da un cittadino russo che ha citato per danni morali la Apple: dopo aver scaricato un’app si è scoperto omosessuale

+ Miei preferiti
Ogni giorno che Dio manda in terra, un colosso di proporzioni mondiali come la “Apple” riceve milioni di email e quintali di lettere di protesta, ammirazione, denunce, querele, insulti e quant’altro. È il peso specifico della popolarità, da sopportare strenuamente.

Ma qualche giorno fa, una querela che ha raggiunto Cupertino, California, il leggendario quartier generale dell’azienda creata da Steve Jobs nel lontano 1976, è di gran lunga la più strana, curiosa e cervellotica mai ricevuta in quarant’anni. Un cittadino russo, di cui per bontà non è stato rivelato il nome, ha citato in giudizio la “Apple Inc.” perché, dopo aver scaricato un’app, sarebbe diventato gay.

Il fantasioso russo ha raccontato di aver scaricato dalla piattaforma ufficiale una delle tante applicazioni dedicate alla gestione delle criptovalute. Ma sul suo portafoglio virtuale, qualche giorno dopo, sono state accreditati 69 “GayCoin” al posto dei bitcoin che aveva ordinato, accompagnati da un messaggio sibillino: “Non giudicare mai prima di aver provato”.

Una frase che ha fatto il nido nella mente del giovane, che dopo aver passato settimane a rimuginare su quanto fosse vera e profonda quella frase, ha deciso di provare davvero mettendoci anima e corpo. E sicuramente non solo quelli.

“Due mesi dopo ho iniziato una relazione intima con un uomo, e ora non posso più tornare indietro. Ho un ragazzo e non so come spiegarlo ai miei genitori, ma la mia vita è cambiata per sempre. Apple mi ha manipolato, spingendomi verso l’omosessualità”. Per fugare ogni sospetto di disturbo psicologico non trattato a dovere, uno degli avvocati dell’uomo ha assicurato che si tratta di un “caso grave” che riguarda un uomo fino a pochi mesi fa fidanzato con una donna che pensava di sposare: “La Apple ha la responsabilità di ciò che offrono i suoi programmi”.

La denuncia, depositata presso il tribunale di Mosca, ha già un’udienza fissata per il 17 ottobre prossimo: l’uomo ha chiesto un risarcimento per “danni psicologici e sofferenza morale” pari a un milione di rubli. Più o meno 14mila euro.

Curiosità
Storia di un blocco di marmo che nessuno voleva
Storia di un blocco di marmo che nessuno voleva
Uscita dalle cave di Carrara e alta oltre cinque metri, la lastra viene lavorata da due scultori: il primo abbozza una figura ma rinuncia senza terminare l’opera. Il secondo non ritiene di poterla scolpire. Ma poi arriva Michelangelo e…
Cercasi fidanzata, offresi viaggio sulla Luna
Cercasi fidanzata, offresi viaggio sulla Luna
Il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, nel 2023 volerà fino alla Luna con lo “SpaceX” di Elon Musk. Ma pieno di impegni, non ha tempo di trovarsi una fidanzata con cui dividere l’esperienza. Per rimediare, ha diffuso un annuncio
Greta, la ragazzina che arriva dal passato
Greta, la ragazzina che arriva dal passato
Una teoria del complotto basata sul ritrovamento di una vecchia foto scattata alla fine dell’800 in Canada, in cui una contadinella sembra la sosia perfetta della Thunberg
Venduta la villa del massacro di Manson
Venduta la villa del massacro di Manson
La residenza di Los Angeles dei coniugi LaBianca, uccisi da “The Family” la notte successiva a quella di Sharon Tate, è stata acquistata da un volto noto della televisione americana
Erano davvero bugie quelle della NASA?
Erano davvero bugie quelle della NASA?
A 50 anni dai primi (presunti) passi sulla Luna, continuano a serpeggiare le teorie del complotto che negano l’arrivo dell’uomo sul nostro satellite: le prove risalirebbero alla missione Apollo 1 finita in tragedia prima ancora di iniziare
Winbledon, il vegano Novak batte l'onnivoro Roger
Winbledon, il vegano Novak batte l
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Un’imprenditrice brasiliana è salita sull’altare per ribadire l’amor proprio. L’agenzia che dirige ha creato i “matrimoni single” in cui non è più necessario essere in due
Meghan non è mai stata incinta
Meghan non è mai stata incinta
La nuova teoria complottistica che circola in rete è che la giovane coppia reale si sarebbe affidata ad una madre surrogata
Mangiare cibo con l’involucro
Mangiare cibo con l’involucro
È la nuova challenge che impazza fra gli adolescenti americani e viaggia via social: si mangia tutto, dalla buccia al cellophane
Trema Ferragni, arriva Iris
Trema Ferragni, arriva Iris
L'incredibile successo tra le adolescenti di Iris Ferrari, influencer con un seguito impressionante di follower. Il suo manager è Francesco Facchinetti. Libri e tournée. E soldi. Un padre: "Mia figlia è impazzita"