Londra, il tesoro delle Oyster Card

| 465 milioni di euro incassati dalla società dei traporti londinesi per 66milioni di carte smarrite o utilizzate saltuariamente dai turisti

+ Miei preferiti
La “Transport of London” ha tirato giù due conti, arrivando ad una conclusione: ci sono 66milioni di “Oyster Card” in circolazione, molte delle quali “dormienti” o smarrite, che equivalgono alla rispettabile cifra di 465 milioni di euro piovuti nelle casse. Cifra da sommare ai 202,8 milioni del deposito di 5 sterline a carta da pagare per averne una. Denaro che, per tutta onestà, l’azienda ha per buona investito per migliorare e rendere ancora più efficiente la “Tube”.

La tessera blu, il biglietto elettronico utilizzabile nella rete dei trasporti della Greater London, fu introdotto nel 2003 ed è diventata il mezzo più economico e pratico per muoversi a Londra tanto per chi ci vive quanto per i milioni di turisti che ogni anno affollano la capitale inglese. Pratica per il formato da carta di credito e per il microchip interno che permette di avvicinarla al lettore, la “contactless smartcard” è altrettanto semplice da ricaricare attraverso le macchine onnipresenti all’ingresso delle stazioni della metropolitana. Il nome, che significa “ostrica”, fu scelto dopo lunghi studi di marketing e psicologia: vuole simboleggiare la sicurezza e il contenuto prezioso dell’ostrica.

Negli ultimi 12 mesi ne sono state venduti 9 di esemplari, e nel biennio 2018-19 i viaggi in metropolitana pagati con la Oyster sono stati quasi un miliardo.

Galleria fotografica
Londra, il tesoro delle Oyster Card - immagine 1
Curiosità
Greta, la ragazzina che arriva dal passato
Greta, la ragazzina che arriva dal passato
Una teoria del complotto basata sul ritrovamento di una vecchia foto scattata alla fine dell’800 in Canada, in cui una contadinella sembra la sosia perfetta della Thunberg
Venduta la villa del massacro di Manson
Venduta la villa del massacro di Manson
La residenza di Los Angeles dei coniugi LaBianca, uccisi da “The Family” la notte successiva a quella di Sharon Tate, è stata acquistata da un volto noto della televisione americana
Erano davvero bugie quelle della NASA?
Erano davvero bugie quelle della NASA?
A 50 anni dai primi (presunti) passi sulla Luna, continuano a serpeggiare le teorie del complotto che negano l’arrivo dell’uomo sul nostro satellite: le prove risalirebbero alla missione Apollo 1 finita in tragedia prima ancora di iniziare
Winbledon, il vegano Novak batte l'onnivoro Roger
Winbledon, il vegano Novak batte l
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Un’imprenditrice brasiliana è salita sull’altare per ribadire l’amor proprio. L’agenzia che dirige ha creato i “matrimoni single” in cui non è più necessario essere in due
Meghan non è mai stata incinta
Meghan non è mai stata incinta
La nuova teoria complottistica che circola in rete è che la giovane coppia reale si sarebbe affidata ad una madre surrogata
Mangiare cibo con l’involucro
Mangiare cibo con l’involucro
È la nuova challenge che impazza fra gli adolescenti americani e viaggia via social: si mangia tutto, dalla buccia al cellophane
Trema Ferragni, arriva Iris
Trema Ferragni, arriva Iris
L'incredibile successo tra le adolescenti di Iris Ferrari, influencer con un seguito impressionante di follower. Il suo manager è Francesco Facchinetti. Libri e tournée. E soldi. Un padre: "Mia figlia è impazzita"
La donna con gli organi al contrario
La donna con gli organi al contrario
Una tranquilla signora dell’Oregon ha donato il proprio corpo alla scienza, e durante gli esami è emerso che fosse affetta da una rarissima forma di “situs invertus”
Il milionario cerca assistente
Il milionario cerca assistente
Dev’essere disposto/a a sacrifici come viaggiare e soggiornare in alberghi top in tutto il mondo. Sembra uno scherzo di cattivo gusto, in tempi di crisi, ma è la verità