Venduta la villa del massacro di Manson

| La residenza di Los Angeles dei coniugi LaBianca, uccisi da “The Family” la notte successiva a quella di Sharon Tate, è stata acquistata da un volto noto della televisione americana

+ Miei preferiti
La notte del 10 agosto 1969, la sera dopo il tremendo massacro dell’attrice Sharon Tate e dei suoi amici nella villa al 10050 di Cielo Drive, Leno LaBianca e sua moglie Rosemary tornano nella loro abitazione, al 3301 di Waverly Drive. I LaBianca sono una famiglia benestante: Pasqualino, imprenditore di origini italiane, ha ereditato la “Gateway Market” e la “State Wholesale Grocery Company” dal padre. Quando tornano a casa, ancora sconvolti per l’omicidio dell’attrice, a poca distanza dalla loro residenza, Rosemary si ritira in camera da letto, mentre Leno si addormenta sul divano al piano di sotto mentre leggeva un giornale. Non sanno che stanno per diventare le vittime della seconda notte di follia della “famiglia” di Charles Manson: sul corpo di Rosemary il coroner conterà 41 coltellate, mentre Leno viene finito con un coltello da carne alla gola e un forchettone piantato nello stomaco, su cui incidono anche la parola “War”.

A cinquant’anni da quella notte, la villa al 3301 di Waverly Drive è in vendita, o meglio, lo è stata per pochi giorni: l’agenzia immobiliare “Redfin” (https://www.redfin.com/city/11203/CA/Los-Angeles) la descrive come un’abitazione realizzata nel 1922 in stile ispanico, con alcuni arredi originari lasciati dai proprietari. In tutto circa 150 metri quadri, con due camere da letto, due bagni, una piscina e una vista invidiabile sulle colline di Los Angeles, per 2 milioni di dollari.

C’è anche il nome dell’acquirente: Zak Bagans, un volto televisivo piuttosto noto negli Stati Uniti, specializzato nel paranormale. 

Galleria fotografica
Venduta la villa del massacro di Manson - immagine 1
Venduta la villa del massacro di Manson - immagine 2
Curiosità
Erano davvero bugie quelle della NASA?
Erano davvero bugie quelle della NASA?
A 50 anni dai primi (presunti) passi sulla Luna, continuano a serpeggiare le teorie del complotto che negano l’arrivo dell’uomo sul nostro satellite: le prove risalirebbero alla missione Apollo 1 finita in tragedia prima ancora di iniziare
Winbledon, il vegano Novak batte l'onnivoro Roger
Winbledon, il vegano Novak batte l
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Sposa se stessa, con tutto il cuore
Un’imprenditrice brasiliana è salita sull’altare per ribadire l’amor proprio. L’agenzia che dirige ha creato i “matrimoni single” in cui non è più necessario essere in due
Meghan non è mai stata incinta
Meghan non è mai stata incinta
La nuova teoria complottistica che circola in rete è che la giovane coppia reale si sarebbe affidata ad una madre surrogata
Mangiare cibo con l’involucro
Mangiare cibo con l’involucro
È la nuova challenge che impazza fra gli adolescenti americani e viaggia via social: si mangia tutto, dalla buccia al cellophane
Trema Ferragni, arriva Iris
Trema Ferragni, arriva Iris
L'incredibile successo tra le adolescenti di Iris Ferrari, influencer con un seguito impressionante di follower. Il suo manager è Francesco Facchinetti. Libri e tournée. E soldi. Un padre: "Mia figlia è impazzita"
La donna con gli organi al contrario
La donna con gli organi al contrario
Una tranquilla signora dell’Oregon ha donato il proprio corpo alla scienza, e durante gli esami è emerso che fosse affetta da una rarissima forma di “situs invertus”
Il milionario cerca assistente
Il milionario cerca assistente
Dev’essere disposto/a a sacrifici come viaggiare e soggiornare in alberghi top in tutto il mondo. Sembra uno scherzo di cattivo gusto, in tempi di crisi, ma è la verità
Man of the Hole, l’ultimo eremita
Man of the Hole, l’ultimo eremita
Sfugge da ogni contatto con la civiltà: è l’ultimo sopravvissuto di una tribù massacrata trent'anni fa. Per proteggerlo, il governo brasiliano ha dichiarato la sua zona off-limit
Groundhog Day, la marmotta fa sperare
Groundhog Day, la marmotta fa sperare
La celebre marmotta Phil non ha visto la sua ombra e dunque la primavera in Usa arriverà presto. Ma non sempre il simpatico roditore azzecca le previsioni