Una donna alla guida dei ranger di Yellowstone

| Sarah Davis è la prima donna nominata a capo dei ranger del più grande parco americano: è la prima volta in 147 anni di storia del corpo

+ Miei preferiti
Sarah Davis è nata a Lexington, North Carolina: ha 40 anni, una laurea in storia presso la “Denison University di Granville”, Ohio, e un diploma conseguito nel 2013 alla “Federal Bureau of Investigations National Academy”. Alle indagini federali, vent’anni fa ha preferito proteggere la natura entrando nel “National Park Service”, i ranger che vigilano nei parchi americani.

Il suo è un nome destinato alla storia, perché dopo 147 anni di storia, è la prima donna ranger nella storia americana. Ad annunciare la nomina il soprintendente Cam Sholly, che vincendo la storia e ogni possibile perplessità l’ha nominata 18esimo ranger capo del parco di Yellowstone, l’immensa area verde del Wyoming resa celebre dai cartoni animati di Yoghi e Bubu, visitata ogni anno da quasi 4 milioni di persone da tutto il mondo.

La Davis avrà la supervisione e il comando dell’attività di più di 275 ranger della divisione “Yellowstone Resource and Visitor Protection”, chiamati non solo a far rispettare la legge all’interno del parco, ma anche a servizi medici di emergenza, ricerca, salvataggio, manutenzione di piste e sentieri, permessi speciali e prevenzione incendi. “Sarah sarà un capo ranger eccezionale: siamo fortunati di averla nella squadra di Yellowstone”, ha commentato il soprintendente. 

Dal 2012, Sarah Davis è stata il ranger capo della “Natchez Trace Parkway”, guidando con sicurezza e mestiere l’attività di tutele, salvaguardia e controllo di un percorso naturalistico di 714 km che attraversa tre stati. La Davis ha gestito al meglio 40 ranger e un budget di 3,5 milioni di dollari, tanto da essere premiata nel 2016 con il “Southeast Region Excellence Award” per la leadership.

In precedenza, aveva ricoperto il ruolo di sovrintendente ad interim presso i parchi militari nazionali di Vicksburg e Guilford, e un lungo elenco di incarichi presso il “Manassas National Battlefield Park”, l’Independence National Historic Park, l’Assateague Island National Seashore e “Blue Ridge Parkway”. “È un onore e un privilegio essere selezionati per questo ruolo - ha commentato Sarah Davis senza riuscire a nascondere l’emozione - sono entusiasta di potermi unire al team di Yellowstone e lavorare per proteggere il primo parco nazionale americano e i suoi visitatori, oltre a garantire la salute, la sicurezza e il benessere dei dipendenti”. Sarah e i suoi due cani, Eleanor Roosevelt (alias Ellie) e Ginny si stabiliranno a Yellowstone entro metà dicembre.

Donne
Marozia, la pornocrate
Marozia, la pornocrate
Manipolatrice di papi e re, amante dei primi e moglie degli altri, ha nella madre Teodora un’illustre insegnante che la fa diventare amante di Sergio III. Da quel momento, e per circa 20 anni, Roma è in mano alle due donne
Vittoria e Clelia, streghe diverse
Vittoria e Clelia, streghe diverse
Con la città di Genova sullo sfondo, una povera ragazza del Seicento accusata di voler riconquistare il marito e un’imbonitrice dell’Ottocento finiscono in carcere entrambe con l’accusa di stregoneria. Ma almeno non ci rimettono la pelle
Alma Schindler, coniugata Mahler, Gropius e Werfel
Alma Schindler, coniugata Mahler, Gropius e Werfel
Femme fatale nella Vienna di fine Ottocento, figlia di due artisti che la introducono nell’effervescente ambiente mitteleuropeo dell’epoca, oltre a tre mariti la compositrice ha avuto numerosi amanti nel mondo della cultura
Il reggiseno della mecenate
Il reggiseno della mecenate
Mary Phelps Jacob è solo una ragazza che deve andare a un ballo con un vestito scollato, quando inventa l’indumento intimo femminile dal fascino maggiore. Poi fa collezione di mariti e aiuta giovani scrittori a diventare famosi
La donna che previde la tragedia del Vajont
La donna che previde la tragedia del Vajont
Tina Merlin è la giornalista che ascolta i cittadini di Erto e Casso e denuncia come siano probabili frane nell’invaso della diga, con conseguenti pericoli per la popolazione. Nessuno la ascolterà e il 9 ottobre 1963 scoppierà la tragedia
Le donne che inventarono il tergicristallo
Le donne che inventarono il tergicristallo
Il primo brevetto risale al 1905, registrato dalla 37enne Mary Anderson, ed è azionato manualmente da chi guida il veicolo. Il secondo invece è del 1917, depositato dalla 56enne Charlotte Dunn-Bridgwater ed è elettrico
Alice Guy, l’inventrice delle fiction
Alice Guy, l’inventrice delle fiction
Una giovane segretaria parigina s’innamora della nascente arte e diventa protagonista di quel mondo. Grande innovatrice, avrà una carriera luminosa anche negli Stati Uniti ma morirà a 95 anni completamente dimenticata
Marga d’Andurain, la donna che voleva visitare la Mecca
Marga d’Andurain, la donna che voleva visitare la Mecca
Nel 1933, l’avventuriera francese riesce quasi a entrare nella città santa. Un paio di mariti forse assassinati, il commercio di droga, il contrabbando, lo spionaggio per i nazisti: la storia di una ragazza che non voleva essere borghese
La finta giavanese che giocava a fare la spia
La finta giavanese che giocava a fare la spia
L’olandese Margaretha Zelle diventa famosa come danzatrice, millanta origini orientali e si trasforma nella misteriosa Mata Hari. Durante la prima guerra mondiale fa il doppiogioco tra Germania e Francia e viene condannata a morte
Caroline Lacroix, l’amante del re criminale
Caroline Lacroix, l’amante del re criminale
Leopoldo II del Belgio ha 65 anni quando conosce una giovane prostituta 17enne che trasforma nella sua preferita, riempiendola di ricchezze che ruba dalla sua colonia personale in Congo. Dove stermina oltre 10 milioni di abitanti