Tav, partono gli avvisi l'opera va avanti

| Stamane via alla procedura per gli appalti el versante francese. La singolare esultanza dei grillini e dei media che li appoggiano

+ Miei preferiti

Partono gli appalti Tav, anzi no. Ora si chiamano avvisi di gara per il versante francese. Scrive il Sole24ore: "L'importante è non perdere i finanziamenti europei per non perdere i fondi Ue - a procedere con gli avvisi di preselezione di mercato per cogliere le manifestazioni di interesse sui 2,3 miliardi di lavori del tunnel della Tav, la società italo-francese Telt, lunedì prossimo approverà l'avvio della procedura, sia pure con una 'clausola di dissolvenza' che consentirà di fermare la procedura prima della firma dei contratti di appalto. A motivare la “clausola di dissolvenza” l'annuncio fatto dal premier alla Telt di voler aprire una fase di revisione del Trattato italo-francese sulla Torino-Lione. Nei giorni prossimi partirà la richiesta a Parigi e anche a Bruxelles di ridiscutere gli accordi, che dovrebbe riguarda sia il progetto sia le quote di finanziamento. Gli esponenti M5S – tra cui la viceministro all'Economia Laura Castelli – cantano vittoria, precisando che i bandi partiranno fra sei mesi. Palazzo Chigi, nella lettera a Telt, invita comunque a “soprassedere dalla comunicazione dei capitolati di gara”, cioè la fase delle offerte. Sarà. Ma la realtà è diversa. Il passo di oggi è strategico per salvanguarda l'infrastruttura più importante del Nord Italia. "Lasciamo che esultino - commentano i manager delle aziende interessate - ma questo è un passaggio determinante". I media legati alla Casaleggio Associati sono contenti pure loro e lodano il premier Conte, l'avvocato nominato dai grillini che, guarda caso, si dichiara contrario alla Tav "dopo avere studiato". 

“La Tav andrà avanti, i bandi partono, ma non c’ è soltanto la Tav, di cui comunque discuteremo, sulle modifiche e sulla revisione dei finanziamenti con la Francia e con la Ue, ma ci sono altri 300 cantieri da sbloccare”. Lo sottolinea il vice presidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in un colloquio col “Messaggero”. “Conte, Di Maio e il sottoscritto siamo assolutamente d’ accordo che l’Italia abbia bisogno di uno choc sulle infrastrutture. La discussione sulla Torino-Lione è stata molto utile – sottolinea Salvini – perché tutti i colleghi di governo hanno capito che la Tav va inserita in un discorso più generale, che diventerà operativo già nei prossimi giorni. Approveremo in consiglio dei ministri un decreto urgente, per riavviare, da Nord a Sud, quei 300 cantieri fermi che rappresentano un Paese che non è quello dei cittadini ma era quello del PD e di chi ha governato prima di noi. Un’ Italia immobile. Noi le diamo una scossa”.

Economia
La Francia ci prova, tutti con il bio-etanolo
La Francia ci prova, tutti con il bio-etanolo
Bonus sino a 300 euro per convertire le auto a benzina all'uso del bio-etanolo, combustibile verde. Un piena di una Megane costa solo 20 euro. Il kit. di conversione da. 600 a 1200
Artigianato, in sei mesi sparite 6564 aziende
Artigianato, in sei mesi sparite 6564 aziende
L'impietosa analisi di Confartigianato sulla situazione di un settore in forte difficoltà. Ma anche qualche segnale positivo. In 10 anni perse 165mila unità produttive
Vincono i peronisti, Argentina in ginocchio
Vincono i peronisti, Argentina in ginocchio
Crollo del peso, borsa in caduta libera. In pericolo che gli accordo con FMI, torna l'incubo dei titoli di Stato. Il Paese verso la bancarotta
Blitz Quotidiano: 'Giornali in crisi, il peggiore è il Fatto di Travaglio'
Blitz Quotidiano:
La scelta di appoggiare il Movimento M5s e Di Maio penalizza in modo grave il giornale diretto da Marco Travaglio. In un anno ha perso il 25 per cento dei lettori in edicola. Ossessionato da Tav e altri fantasmi, non cambierà linea
Multa record e inchieste ma Facebook sale in borsa
Multa record e inchieste ma Facebook sale in borsa
Cinque miliardi di multa, la più alta mai comminata in USA e nuove inchieste in vista, sulla posizione dominate dei giganti del we. Ma il il caso Cambridge Analytics è già in archivia. Il mercato premia Facebook
Tesla, da gennaio -22%
Tesla, da gennaio -22%
Il titolo delude a Wall Street, che penalizza il marchio di Elon Musk, alle prese con un altro addio eccellente, quello del cofondatore J.B. Straubel
E il No Tav Toninelli? Per ora è incollato alla poltrona
E il No Tav Toninelli? Per ora è incollato alla poltrona
Il ministro delle "non" infrastrutture, Danilo Toninelli, fiero avversario della Tav, ha fatto il possibile per ritardare e bloccare i lavori. Ora, per coerenza, dovrebbe dimettersi. Lo farà?
Schiavi Amazon: 'Fai pipì nella bottiglia, non c'è tempo'
Schiavi Amazon:
Grande protesta internazionale in UK contro Amazon e Jeff Bezos: "Non siamo robot", urlano i dipendenti schiavizzati. I sindacati: "Donne incinte discriminate, turni massacranti". L'azienda: "Proteste immotivate"
Via libera per un mercato comune africano
Via libera per un mercato comune africano
Si chiama African Continental Free Trade Area l’accordo appena siglato a Niamey che fa da apripista alla concreta possibilità di libera circolazione di beni e servizi nel continente. Ma la strada da percorrere è ancora decisamente lunga
Facebook, multa record: 5 miliardi
Facebook, multa record: 5 miliardi
Lo ha deciso la Federal Trade Commission, con l'appoggio dei repubblicani e il no dei Dem. E' la più alta mai contestata. Al centro il caso Cambridge Analytics. Manca ancora un passaggio